giovedì 23 marzo 2017

Recensione: "Senza Fare Rumore" di Rosa Campanile

Titolo: Senza fare rumore
Serie: Sweet Surrender #1 
Autrice: Rosa Campanile
Editore: Self-publishing 
Genere: Contemporary Romance
Euro: 1,99 (ebook); presto disponibile anche in cartaceo 
Data di uscita: 21 Marzo 2017

“A te hanno spezzato il cuore. Il mio, invece, l’hanno preso e portato via con la forza.”
Bastano cinque parole pronunciate dalla donna che credeva di amare per far sì che la vita di Tyler Keyes venga stravolta e il suo cuore si spezzi in due.
La stessa notte, ma a settecento miglia di distanza, la parte migliore della vita di April Holland scompare per sempre per colpa di una tragica fatalità.
Alla ricerca di una nuova prospettiva di sé, Tyler parte in un viaggio on the road per alcuni mesi. April, invece, nel tentativo di colmare il vuoto che sente dentro, volta pagina nel modo più sbagliato possibile.
Il caso farà incrociare le strade dei due ragazzi, e complice un’attrazione a cui è difficile resistere, Tyler e April si legano l’uno all’altra. Ma il destino non ha ancora terminato con loro. Qualcosa che non si aspettano accadrà. Qualcosa che li porterà a realizzare chenon c'è resa più dolce di quella dell'amore.

Avevo già apprezzato Rosa Campanile grazie al suo romanzo d'esordio, "Die Love Rise", che mixava in maniera davvero interessante il romance al genere post-apocalittico.

Questa volta ho avuto il piacere di leggere in anteprima il suo nuovo lavoro, "Senza Fare Rumore". 
Rosa ha completamente abbandonato le sfumature horror del primo libro per dedicarsi del tutto al lato romantico della narrazione: quello che ne è scaturito è un romance contemporaneo che è riuscito davvero a colpirmi, nonostante io non ami molto questo genere letterario.

La storia di "Senza fare rumore" ci viene raccontata attraverso i punti di vista dei due personaggi principali, April e Tyler, le cui strade, per pura coincidenza, finiranno per incrociarsi.
Il cuore di Tyler è stato spezzato da Jane, la donna che amava, mentre April ha subito la perdita del fratello. Entrambi gli avvenimenti hanno causato delle enormi cicatrici nei due ragazzi, cambiando profondamente le loro personalità e aspirazioni. 
Proprio per questo Tyler decide di partire per un viaggio on the road negli Stati Uniti per alcuni mesi, mentre April si prende una pausa dagli studi e cambia città, cominciando a lavorare come cameriera in un ristorante italiano.
Ma proprio quando April viene sfrattata dalla casa in cui vive, Emma, una cliente abituale del ristorante, le offre di stare nell'appartamento del fratello, che è in viaggio da settimane.

Che dire di "Senza fare rumore"? 
I personaggi sono tutti ben costruiti, a partire dai protagonisti fino ad arrivare ai personaggi secondari come Emma, la sorella di Tyler, o Jackson, il suo migliore amico.
Il romanzo è molto curato sia nella scrittura che nella trama, e si fa davvero fatica a credere che questo sia soltanto il secondo lavoro di Rosa Campanile.
Ma la cosa che mi è piaciuta di più, e che avevo notato anche in "Die Love Rise", è il modo in cui l'autrice descrive la sofferenza e poi la rinascita dei suoi personaggi che, imparando ad amarsi, finiscono col guarirsi a vicenda.

Se siete amanti di questo genere di storie, non posso che consigliarvi caldamente la lettura di questo libro: sono sicura che non vi deluderà.

★★★★☆ e ½

mercoledì 22 marzo 2017

Www... Wednesday #97


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho cominciato da poco "Calamity", l'ultimo capitolo della trilogia di "Steelheart" di Brandon Sanderson.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho letto "Infinito +1" di Amy Harmon. E niente, i romanzi di questa scrittrice mi piacciono sempre. ^-^

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Per il momento non ne ho proprio idea!

martedì 21 marzo 2017

Teaser Tuesday #130


Trattenni un grido d'allarme. Col fucile contro la spalla, esaminai di nuovo la stanza, il cuore che mi batteva forte. Era piena di lunghi tavoli di metallo e lavelli, inframmezzati da diversi grossi tubi, e alle pareti, dal pavimento al soffitto, erano addossati scaffali stracolmi di barattoli di ogni dimensione. Mi sporsi per dare un'occhiata migliore a quei barattoli su un ripiano vicino a me. Parti di corpi. Dita. Polmoni. Cervelli. Tutti umani, stando alle etichette. Doveva trattarsi di un laboratorio dove sezionavano i cadaveri.
Ricacciai indietro la nausea e mi concentrai. In una stanza come questa avrebbero conservato dei motivatori? Tutto ciò che avessi trovato e che utilizzasse tecnologia degli Epici avrebbe avuto bisogno di un motivatore per funzionare: la missione sarebbe stata inutile se non ne avessi trovato una scorta.

Da "Calamity" di Brandon Sanderson

venerdì 17 marzo 2017

Recensione: "Italian way of cooking" di Marco Cardone

Titolo: Italian way of cooking
Autore: Marco Cardone
Editore: Acheron Books
Prezzo: 11,78 (cartaceo), 3,38 (ebook)
Data di pubblicazione: 15 Dicembre 2015

Questa è la storia di Nero, cuoco toscano e proprietario del Gallo Nero del Chianti, ristorante in difficoltà finanziaria e prossimo al fallimento. Ma Nero ha trovato un modo per risollevare le sorti del locale: uccidere i Mostri, di cui ha scoperto in modo fortuito l'esistenza, cucinarli, e servirli agli ignari avventori del Gallo Nero. Il successo è clamoroso e il ristorante risorge; ma i piatti mostruosi cucinati da Nero generano sui clienti inquietanti effetti collaterali, e la situazione sfugge velocemente di mano...

Ho scoperto questo romanzo curiosando nel catalogo della casa editrice Acheron Books, e sono subito stata colpita prima dalla copertina e poi dalla trama inusuale. Così ho deciso di dargli una possibilità, e devo dire che non me ne sono affatto pentita.

Il protagonista della storia è Nero, cuoco talentuoso e proprietario di un ristorante in Toscana, il "Gallo Nero". A causa di tanti problemi economici, Nero rischia di perdere la sua attività, finché non si imbatte in una strana creatura che, dopo essere entrata in casa sua, cerca di aggredire i suoi due figli. Nero riesce a uccidere il mostro, e poi decide di sbarazzarsi di lui cucinandone la carne nel suo ristorante. Da quel momento le sorti del "Gallo Nero" si ribaltano, ma allo stesso tempo i problemi sembrano moltiplicarsi...

"Italian way of cooking" è un urban fantasy insolito, unico nel suo genere, con un protagonista davvero ben riuscito e una storia ricca di azione e colpi di scena. Ho davvero amato i dialoghi in dialetto toscano, che hanno reso il romanzo ancora più originale e hanno rischiato di farmi morire dal ridere più di una volta.

L'unico piccolo neo del romanzo è che, secondo me, i personaggi secondari non hanno avuto molto spazio, a eccezione di Mirko.

In ogni caso spero davvero di leggere a breve un altro lavoro di questo scrittore, e vi consiglio di fiondarvi a comprare "Italian way of cooking"! ;)

★★★★☆

mercoledì 15 marzo 2017

Www... Wednesday #96


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ieri ho iniziato "Infinito +1" di Amy Harmon. Mi sento romantica in questo periodo, sarà colpa della primavera che si avvicina, chissà. ^^ In ogni caso lo sto trovando molto carino e diverso dal solito.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho finito di leggere "Argetlam - La spada d'argento" di Alessia Mainardi. Molto carino, spero di mettere le grinfie sul secondo volume!

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Forse leggerò "Calamity" di Brandon Sanderson, ma non ne sono ancora sicura.