lunedì 30 settembre 2013

Anteprima: "Tenebre e Ghiaccio" di Leigh Bardugo

Buongiorno lettori! :)
Era da un pò che avevo adocchiato questo libro, e sapere che a breve verrà pubblicato mi rende davvero curiosa; non vedo l'ora di poterlo leggere!
Si tratta di "Tenebre e Ghiaccio" di Leigh Bardugo; il primo romanzo di una trilogia fantasy dall'ambientazione inusuale. Vi lascio alla scheda e alla trama del libro.

Titolo: Tenebre e Ghiaccio
Autore: Leigh Bardugo
Editore: Piemme
Prezzo: 17,00
Data di uscita: 15 Ottobre 2013

Trama: La grande nazione di Ravka è divisa in due dalla Distesa delle Tenebre, un varco di oscurità impenetrabile popolata da mostri feroci e affamati.
Alina Starkov è sempre stata una buona a nulla, un’orfana il cui unico conforto è l’amicizia del suo solo amico, Malyen detto Mal. Eppure, quando il suo reggimento viene attaccato dai mostri e Mal resta ferito, dentro di lei si risveglia un potere enorme, l’unico in grado di sconfiggere il grande buio. Immediatamente la ragazza viene arruolata dai Grisha, l’elite di maghi che, di fatto, manovrano anche lo zar, capeggiati dall’affascinante mago Oscuro. Ma niente alla sontuosa corte è ciò che sembra e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le tenebre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore.

sabato 28 settembre 2013

Novità in libreria!

Buonasera lettori!
Scusatemi se sono stata un pò assente durante la settimana, cercherò di farmi perdonare postando una recensione la prossima :)

Stasera vi presento un paio di libri di cui ho scoperto l'esistenza qualche giorno fa e che hanno subito colpito la mia attenzione. Si tratta di "Dopo la caduta" di Nancy Kress e "Fearless" di Cornelia Funke, seguito di "Reckless".
Ecco i dettagli :)

Titolo: Dopo la caduta
Autore: Nancy Kress
Editore: Delos Books
Data di uscita: Settembre 2013 (il giorno, purtroppo, non è specificato)
Prezzo: 12,80

Trama: Nell'anno 2035 tutto ciò che è rimasto del genere umano vive nel Guscio. Nessun sa perché gli alieni nel 2014 abbiano devastato la Terra e distrutto l'umanità, né perché abbiano imprigionato ventisei sopravvissuti in un involucro sterilizzato. Il quindicenne Pete, uno dei sei bambini nati nel Guscio, è deciso a condurre la sua gente verso un nuovo inizio, mentre attorno a lui i sopravvissuti uno a uno si ammalano e muoiono. La Terra sembra sulla via di una lenta guarigione, ma gli abitanti del Guscio potrebbero non vivere abbastanza a lungo: l'unica possibilità è aumentare di numero attraverso il rapimento di bambini dal passato. Nell'anno 2013, una brillante consulente della CIA riconosce uno schema in una catena di rapimenti apparentemente scollegati. L'algoritmo predittivo di Julie Kahn rivela che il mondo è in imminente pericolo, ma le vite di Julie e Pete stanno per incrociarsi, e il loro incontro può essere l'unica speranza per la Terra. 


Titolo: Fearless. Il mondo oltre lo specchio
Autore: Cornelia Funke
Editore: Mondadori
Data di uscita: 24/09/2013
Prezzo: 17,00

Trama: A Jacob Reckless restano pochi mesi di vita e una sola possibilità di salvezza... Gli occorrono quattro giorni e quattro notti per raggiungere il castello del vecchio nano Valiant e riabbracciare Volpe, la splendida e coraggiosa ragazza mutaforme. Troppo tempo nel Mondo Oltre lo Specchio per chi, come Jacob, ha per bagaglio la morte. E l'impronta di una falena che gli incenerisce il cuore, solo perché ha pronunciato il nome di una Fata Oscura. La speranza sembra celarsi in un'antica balestra appartenuta al re Guismund, la cui freccia può uccidere e insieme donare la vita. Anche Nerron il Bastardo, al servizio dei Goyl, i feroci guerrieri di pietra comandati da Kami'en, è alla ricerca del potente oggetto magico. Jacob, insieme a Volpe, deve affrettarsi se vuole imparare cosa significa restare vivo. Perché più la ragazza illumina la sua anima, più la falena annerisce la sua carne... Dopo "Reckless", un altro viaggio nel Mondo Oltre lo Specchio. Amore, morte e magia in una storia gotica e potente.

martedì 24 settembre 2013

Teaser Tuesday #8

Buon martedì lettori! :)
Oggi, come ogni martedì, è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perchè spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.
Da qualche giorno ho cominciato a leggere "Scarlet", secondo capitolo della serie "Cronache Lunari" di Marissa Meyer. Devo dire che per ora le mie aspettative sono pienamente soddisfatte!
E voi cosa leggete di bello?



Lacrime di frustrazione le riempirono gli occhi, ma Scarlet le ricacciò indietro. Sbattendo il portellone, camminò fino alla navicella e si bloccò.
Il lottatore era lì, con la schiena appoggiata al muro. La stava guardando.
Con sua sorpresa, una lacrima calda scivolò fuori. Se la asciugò prima che potesse arrivare a metà della guancia. Ricambiò il suo sguardo, cercando di calcolare se la sua posizione fosse o meno minacciosa. Stava in piedi a una dozzina di passi dal muso della navicella e la sua espressione sembrava più esitante che pericolosa ma, a essere sinceri, in fondo non era sembrata minacciosa nemmeno quando aveva quasi strangolato Roland.
-Volevo essere sicuro che stessi bene- disse, con la voce che quasi si perdeva nel frastuono proveniente dalla paverna.
Scarlet allargò le dita contro il fianco della nave, infastidita dal modo in cui i suoi nervi vibravano, come se non sapessero decidere se essere impaurita o lusingata.
-Sto meglio di Roland- rispose. -Gli stavano già uscendo dei lividi sul collo quando me ne sono andata.
Gli occhi di lui saettarono verso la porta della cucina.
-Meritava di peggio.
Avrebbe sorriso, ma non ne aveva le energie dopo aver cercato di ricacciare indietro tutta la rabbia e la frustrazione del pomeriggio. -Vorrei che non ti fossi messo in mezzo. Avevo tutto sotto controllo.
"Scarlet. Cronache Lunari" di Marissa Meyer

giovedì 19 settembre 2013

Recensione: "In fuga" di Kevin Hearne

Titolo: In fuga - Le cronache dell'ultimo druido #1
Autore: Kevin Hearne
Editore: Fanucci
Prezzo: 10,00
Data di uscita: 29/08/2013

Trama: Atticus O'Sullivan, l'ultimo dei druidi, risponde "ventuno" quando gli chiedono l'età, ma non sono anni, sono secoli. A Tempe, in Arizona, nessuno ha motivo di approfondire: tutti credono al giovanotto irlandese con il braccio tatuato che gestisce tranquillamente la sua libreria dell'occulto. Nessuno sospetta che sia una copertura per un fuggitivo che ha rubato la leggendaria Fragarach, la spada in grado di trapassare qualunque armatura, a un dio celtico che non l'ha presa per niente bene e che gli dà la caccia, sempre più irritato e vendicativo ogni secolo che passa. Ma non si può rimanere nascosti a lungo nell'era di internet, e la divinità furiosa sta per piombare su di lui. Atticus avrà bisogno di tutti i suoi poteri e dell'aiuto della sua eterogenea schiera di amici: dalla seducente dea della morte al premuroso levriero irlandese con cui ha un dialogo costante, fino alla consulenza di uno studio legale di licantropi e vampiri islandesi, sbarcati in America ai tempi di Eric il Rosso... 

Recensione: Devo dire che questa per me non è una recensione facile. Appena ho sentito parlare sul web di questo libro ho deciso che lo avrei letto: pur non essendo un'esperta, le culture e le leggende celtiche e del nord Europa mi affascinano particolarmente; ragion per cui "In fuga" mi ispirava molto.
Il romanzo infatti è un urban fantasy un pò fuori dagli schemi: non ci sono giovani adolescenti sbadate che si innamorano di vampiri centenari vegetariani (?!); il protagonista di questo romanzo, che risponde al nome di Atticus O'Sullivan, è infatti un druido di più di duemila anni che ha guadagnato l'immortalità grazie al favore di Morrigan, dea celtica della guerra e della morte.
Nonostante la sua più che veneranda età Atticus ha l'aspetto di un ventunenne; vive in una città americana e gestisce una piccola libreria dell'occulto cercando di dare il meno possibile nell'occhio.
Il druido è infatti perseguitato da un paio di millenni dal dio Aengus Og, infuriato con lui per aver rubato la leggendaria Fragarach, una spada magica capace di trapassare qualunque armatura. Aengus Og ha da quel momento giurato vendetta, ed è deciso ad elimirare Atticus dalla faccia della terra una volta per tutte e a qualunque costo.

Il romanzo ha quindi tutti i presupposti per poter spiccare il volo: una trama interessante e che finalmente si discosta dai soliti cliché dell'urban fantasy degli ultimi anni, ed un particolare uso della mitologia celtica all'interno di un contesto moderno. Tra l'altro ho trovato Kevin Hearne molto bravo a livello tecnico: è un bravo narratore, capace di descrivere le varie scene sapientemente ma senza troppi fronzoli. Il romanzo è anche venato da una perenne dose di ironia che lo rende ancora più scorrevole.
Eppure c'è un "ma..."

Vorrei sottolineare il fatto che i difetti che ho trovato in questo romanzo sono puramente soggettivi, e dipendono solo ed esclusivamente dai miei gusti personali.
  • In primo luogo il protagonista, Atticus, è un personaggio ben caratterizzato: è intelligente, ironico e anche un pò sarcastico; ma lo stesso non si può dire di tutti gli altri personaggi, che ho trovato siano stati caratterizzati molto più grossolanamente. Mi sono sembrati "di contorno" e niente di più. Forse il problema è che Atticus è un personaggio talmente tanto "forte" a livello di caratterizzazione che gli altri, semplicemente, impallidiscono al suo confronto.
  • L'uso degli dèi in un romanzo urban fantasy è inusuale, ma di certo "In fuga" non è l'unico libro che sfrutta la mitologia in questo modo. Più di una volta, durante la lettura del romanzo, mi è venuto in mente "American Gods" di Neil Gaiman... C'è solo un problema: Kevin Hearne, per quanto possa essere bravo (e indubbiamente lo è), non è Neil Gaiman.
  • Quest'ultima motivazione dipende puramente dai miei gusti e dalle mie personalissime considerazioni. A me di solito non piacciono molto gli urban fantasy in cui, accanto ai soliti umani ignari, vivono schiere e schiere e schiere di mostri di vario tipo. Voglio dire: posso capire che in una città di migliaia di abitanti un druido immortale possa passare inosservato, ma come si fa a non accorgersi che nella propria città circolino un druido di duemila anni col suo cane pseudo-parlante, una congrega di streghe polacche secolari, un'altra congrega di lupi mannari-ex vichinghi islandesi, un vampiro, una donna con due anime, varie divinità del pantheon celtico, dei Fae, un elementale del ferro e svariati demoni (di cui uno è uguale alla mascotte degli Iron Maiden)? Cari umani del mondo de "Le Cronache dell'Ultimo Druido", siete degli imbecilli.
 Ok, ho finito. Spero che con queste ultime considerazioni io non vi abbia indotto a lasciare questo "In Fuga" sullo scaffale della libreria perchè oggettivamente, pur non essendo un capolavoro, è una buona lettura. E' una lettura leggera e non priva di difetti, ma comunque è scritto indubbiamente bene e secondo me vale la pena di dargli una possibilità.

Voto:

martedì 17 settembre 2013

Teaser Tuesday #7

Buon martedì lettori! :)
Oggi, come ogni martedì, è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perchè spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.

In questi giorni sono di nuovo persa tra le pagine del meraviglioso mondo di Harry Potter, inutile dire che lo sto adorando!



In contrasto con le squallide facciate dei negozi soffocate dai manifesti, le vetrine di Fred e George colpivano come uno spettacolo di fuochi d'artificio. I passanti si voltavano a guardarle, e alcune persone stupefatte si erano fermate, come paralizzate. La vetrina di sinistra riluceva di un assortimento di oggetti che giravano su  se stessi, esplodevano, lampeggiavano, rimbalzavano e strillavano: a Harry lacrimavano gli occhi alla sola vista. La vetrina di destra era ricoperta da un poster gigante, viola come quelli del Ministero, ma stampata a gialle lettere lampeggianti:

Perché temere Chi-Sai-Tu?
Temi piuttosto
NON-LA-FAI-PIU'
La Sensazione di Occlusione che opprime la Nazione!

Harry scoppiò a ridere. La signora Weasley emise un debole gemito e fissò il poster a occhi sbarrati. Le sue labbra si muovevano, articolando in silenzio 'Non-la-fai-più'.
«Finiranno assassinati nei loro letti!» sussurrò.

Harry Potter e il Principe Mezzosangue - J.K. Rowling

lunedì 16 settembre 2013

Segnalazione Giveaway!

Ciao a tutti! :)

Vi volevo segnalare un interessante giveaway indetto da Teresa del blog Laboratorio Fantasy.
In palio c'è una copia cartacea del suo ultimo romanzo, "Ynger e l'antico tomo".






Trama: Yinger è una maga dueng, un scuola di magia molto particolare. Non può svelare a nessuno il suo segreto, tranne alle persone con le sue stesse capacità. La pena se trasgredisce sarebbe la perdita dei suoi poteri. La rivelazione di chi lei sia realmente e delle regole a cui deve sottostare, le sarà fatta dalla nonna, in punto di morte. Ma questo non sarà l’unico segreto che le verrà svelato, infatti Yinger conoscerà qual è il suo destino: portare il leggendario Antico Tomo ad Akyab per salvare la città.

Riuscirà la ragazza a portare a compimento la sua missione o il temibile Zhoseng glielo impedirà? Scopritelo in questo avvincente romanzo fantasy dal chiaro sapore genuino, dove magia, mistero e amore si intrecciano per dar vita ad un’avventura emozionante.
 
Ecco il link per poter partecipare: CLICCA QUI :D
C'è tempo fino al 5 ottobre! :)

venerdì 13 settembre 2013

Recensione: "Poison Princess" di Kresley Cole

Titolo: Poison Princess
Autore: Kresley Cole
Editore: Leggereditore
Prezzo: 10,00
Data di uscita: 18/04/2013

Trama: 2 Arcani. 22 Teenager prescelti. Lasciate che le carte cadano dove possono. Le terrificanti allucinazioni della sedicenne Evie Greene avevano predetto l’apocalisse e la fine del mondo le ha portato in dono tutta una serie di nuovi poteri. Con la Terra distrutta e pochi sopravvissuti, Evie non sa di chi fidarsi e decide di fare squadra con il bello e pericoloso Jack Deveaux in una corsa per trovare delle risposte. Scoprono che si sta avverando un’antica profezia e che Evie non è l’unica con dei poteri speciali. Un gruppo di ragazzi è stato scelto per mettere in scena la battaglia finale tra il bene e il male. Ma non è sempre chiaro chi stia da quale parte. Evie potrebbe salvare il mondo o distruggerlo...
Recensione: Magari questo non è il modo migliore per iniziare una recensione ma, porca miseria, la corpertina italiana di questo libro è davvero bruttina. Per prima cosa non c'entra assolutamente nulla con la trama del libro; in più, unita a quel particolare font, sembra la copertina di un qualche libro autopubblicato. Per carità, la cover originale non è che sia un gran capolavoro, ma perlomeno è in linea con il tema del romanzo e, grazie anche ai colori, riesce a spiccare e a cogliere l'attenzione. Se non fosse stato per le molte recensioni positive che avevo letto in giro per il web non avrei mai e poi mai comprato questo libro: semplicemente, tra gli scaffali stracolmi di una qualsiasi libreria, non lo avrei assolutamente notato.
La copertina originale



In ogni caso, per fortuna, come ho detto grazie alle recensioni positive alla fine mi è venuta voglia di comprarlo. Mi aspettavo di trovarmi davanti ad un libro carino ma derivativo; invece devo dire che questo "Poison Princess" è uno dei libri migliori che mi sia capitato di leggere ultimamente.
Il libro è quasi interamente narrato in prima persona dalla protagonista Evie, una ragazza di sedici anni che a prima vista potrebbe sembrare del tutto normale, ma che in realtà nasconde un segreto terribile e pericoloso.
Evie è bella, molto ricca ed estremamente popolare; per cui le sue amiche ed il suo ragazzo non riescono a spiegarsi come mai sia sparita per tutta l'estate. Non sanno infatti che Evie è stata ricoverata in una clinica psichiatrica a causa delle allucinazioni di morte, dolore e catastrofi che la tormentano. La ragazza è però decisa a gettarsi alle spalle il pesante fardello della malattia mentale e ricominciare a vivere una vita normale e spensierata.
Quando però all'improvviso le sue visioni si avverano, tutto cambia irrimediabilmente. A causa di un inspiegabile fenomeno naturale, che verrà chiamato "il Lampo", gli oceani e tutte le fonti d'acqua si prosciugano improvvisamente, il mondo diviene nell'arco di pochi istanti una distesa arida e perennemente battuta da tempeste di cenere. La maggior parte della popolazione mondiale muore, e chi sopravvive non può fare altro che diventare "cattivo" o venire ucciso.
Quando Evie si rende conto avere degli strani poteri legati alle piante (e ai tarocchi) le cose si complicano ulteriormente, e decide di attraversare l'America per andare alla ricerca di sua nonna, l'unica che potrebbe aiutarla, insieme all'unico suo conoscente sopravvissuto: Jackson Deveaux, un giovane teppista.

Il mondo creato dalla Cole è estremamente dettagliato nel suo essere cupo, brutale ed opprimente. Le descrizioni sono estremamente vivide, ed i personaggi hanno tutti una loro peculiarità che li rende unici. Ho letteralmente divorato questo libro, non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine. Che dire... L'abito non fa il monaco, e per fortuna! :)

Voto: e ½


martedì 10 settembre 2013

Teaser Tuesday #6

Buon martedì a tutti! :)
Oggi, come ogni martedì, è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perchè spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.
In questi giorni sto leggendo "In fuga"; primo capitolo della serie de "Le cronache dell'ultimo druido" di Kevin Hearne. Il libro è carino e scritto bene, eppure al momento non mi sta convincendo del tutto... In ogni caso aspetterò di finirlo prima di dare un giudizio completo.



Un venerdì, tre settimane prima di Samhain, mi aggredirono di fronte al negozio nel momento in cui uscivo per la pausa pranzo. Una spada mi passò sibilando sotto le ginocchia senza nemmeno un 'Prendi, fellone!', e il braccio che la brandiva sbilanciò l'aggressore nel momento in cui saltai sopra la spada. Mentre cercava di riprendersi, gli schiantai una gomitata in pieno viso: un faery di meno e quattro da finire. 
Ringrazio dli dèi dell'abisso per la paranoia. L'ho classificata come un'abilità di sopravvivenza piuttosto che una patologia neurologica; è come la lama aguzza di un coltello, affilata per secoli sulla mola della Gente Che Vuole Uccidermi. E' stata la paranoia a farmi indossare un amuleto di ferro freddo attorno al collo e a farmi inzeppare il negozio non soltanto di sbarre di ferro, ma anche di sigilli magici progettati per tenere alla larga Fae e altri ospiti indesiderati.
In fuga - Kevin Hearne

lunedì 9 settembre 2013

Anteprima: "Raven boys" di Maggie Stiefvater

Buonasera lettori :)
E' da un pò che non posto una nuova anteprima, così ho deciso di presentarvi un libro che uscirà tra pochi giorni per Rizzoli. Si tratta di "Raven Boys", primo libro della serie "The Dream Theaves" della scrittrice Maggie Stiefvater, già conosciuta in Italia grazie a "La corsa delle onde", libro autoconclusivo che mi ispira moltissimo e che spero davvero di leggere presto; e le serie "I lupi di Mercy Falls" e "The books of Faerie".

Titolo: Raven Boys
Autore: Maggie Stiefvater
Editore: Rizzoli
Prezzo: 16,00
Data di uscita: 18/09/2013

Trama: Nata in una famiglia di chiaroveggenti, Blue Sargent, sedici anni, fin da piccola sa che con un bacio ucciderà il suo vero amore. Ora però a quanto pare il momento è prossimo: prova ne è la visione che Blue ha nella notte della vigilia di San Marco, quando gli spiriti dei futuri morti di Henrietta, una cittadina della Virginia, si mostrano alle veggenti Sargent: Blue vede lo spettro di Gansey e apprende che è proprio lui il suo vero amore, e quindi la persona che ucciderà. Fatalità vuole che Gansey di lì a poco si presenti alla porta delle Sargent per un consulto magico: da anni è sulle tracce di Glendower, mitico re gallese la cui salma è stata trafugata oltreoceano secoli prima e sepolta lungo la linea temporale che attraversa Henrietta. Blue decide di aiutare Gansey, e si ritrova coinvolta nella ricerca di questa sorta di Graal insieme agli altri Raven Boys, i problematici studenti della scuola che Gansey frequenta. Ma questo è solo l’inizio dell’avventura.

venerdì 6 settembre 2013

Recensione: "Cinder. Cronache lunari" di Marissa Meyer

Titolo: Cinder. Cronache lunari
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori (collana Chrysalide)
Prezzo: 17,00
Data di pubblicazione: 13/03/2012

Trama: In un futuro lontano la Terra è divisa in sei grandi regni. Cinder è una ragazza metà umana e metà cyborg. Non ha ricordi della sua infanzia mentre il suo futuro sembra scritto: il lavoro da meccanico al mercato, una matrigna e delle sorellastre da sopportare, qualsiasi sogno da soffocare. Eppure quando per caso incontra il principe Kaito, erede al trono del regno, qualcosa in lei si accende. Ma può una cyborg sognare una vita normale? Intanto il mondo è invaso da un'epidemia e l'unica ad avere l'antidoto è la splendida ma malefica Regina di Luna: con il suo sguardo magico e letale riesce a controllare le menti. Ma il prezzo da pagare per la salvezza del mondo è troppo alto. 

Recensione: Nonostante io sia un'appassionata di fiabe a me quella di Cenerentola non è mai piaciuta particolarmente, soprattutto nella famosissima versione della Disney. Non ho mai capito come un sogno dovrebbe diventare realtà  se ci si limita a sperare fermamente. Non si dovrebbe combattare con le unghie e con i denti pur di farlo avverare? In ogni caso Cenerentola è fortunata e, senza muovere un dito, riesce ad avverare tutti i suoi sogni e a vivere felice e contenta per tutta la vita.
Per fortuna che esistono i re-telling! ;D
"Cinder", della giovane scrittrice americana Marissa Meyer è, per l'appunto, una rivisitazione in chiave futuristica delle celebre favola.

Ci troviamo a Nuova Pechino, circa 120 anni dopo la Quarta Guerra Mondiale. Il mondo è stato suddiviso in sei grandi nazioni, ognuna delle quali è strettamente collegata all'altra.
Cinder, la protagonista, è una diciassettenne cyborg famosa in tutta la città per essere un infallibile e geniale meccanico. E' in grado di aggiustare praticamente qualsiasi cosa, tanto che persino il principe Kaito decide di rivolgersi a lei per chiederle di riportare in vita un vecchissimo androide. Ma, proprio quel giorno, il mercato in cui lavora Cinder viene chiuso a causa di un caso di letumosi.
Una pandemia mortale imperversa infatti da anni, e nessuno è ancora riuscito a trovare la cura. Quando anche Pearl, una delle sorellastre di Cinder, si ammala, la ragazza si troverà suo malgrado a dover fare da cavia; verrà portata a palazzo e qui verrà a conoscenza di importanti informazioni riguardo il suo passato (di cui lei non ricorda nulla) e persino riguardo dei pericolosi intrighi politici.

Devo dire che non me l'aspettavo, ma il libro mi è piaciuto molto. Per prima cosa l'ambientazione è ben curata e anche molto originale: la Cina futuristica creata dall'autrice riesce ad essere pienamente convincente. Anche i personaggi sono tutti ben delineati e ricchi di sfaccettature; in particolare la psicologia della protagonista è curata nei minimi dettagli; tanto da rendere il personaggio "tridimensionale" e quasi reale. La storia, pur presentanto ovviamente dei punti in comune con la favola originale riesce comunque a spiccare il volo e ad essere, a tratti, inaspettata.

In definitiva devo dire che questo libro mi è piaciuto davvero tanto; e a breve leggerò il suo seguito: sono troppo curiosa di sapere quale piega prenderà questa favola futuristica.

Voto:



martedì 3 settembre 2013

Teaser Tuesday #5

Buonasera lettori! :)
Oggi, come ogni martedì, è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perchè spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.
 
Ho cominciato a leggere un paio di giorni fa "Poison Princess" di Kresley Cole, e devo dire che lo trovo molto carino. E voi cosa state leggendo? :)
 

 


Ma, quando mi aveva chiesto di nuovo del raccolto, l'avevo ringraziato pacatamente per la cena ed ero andata a letto...
Adesso, sguasciai verso la finestra guardando la tempesta di polvere del mattino. Il che significava che quegli uomini sarebbero stati trattenuti e che io avrei potuto rimandare la decisione da comunicare a Jackson almeno per un pò. Magari mia madre stava meglio, abbastanza da scappare.
Versai dell'acqua dalla brocca nel lavandino tappato, mi lavai precipitosamente i denti e mi pettinai. Dopo essermi messa un paio di jeans, una felpa e la mia solita bandana intorno al collo, uscii dalla mia stanza.
Nel corridoio, rallentai. Jackson era seduto in cima alle scale e stava fissando la fiaschetta. Non sembrava avesse dormito; teneva ancora la balestra a tracolla e portava una bandana imbrattata di fuliggine.
Mi accigliai quando chiuse la fiaschetta senza bere nemmeno un sorso. Si limitò a fissarla tra le mani.
 
Poison princess - Kresley Cole