venerdì 31 gennaio 2014

Recensione: "Stardust" di Neil Gaiman

Titolo: Stardust
Autore: Neil Gaiman
Editore: Mondadori
Prezzo: 9,50 euro
Data di pubblicazione:  06/06/2005

Trama: In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristan, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere. Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici. È solo in quell'occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristan non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella.

Recensione:  Lo ammetto, purtroppo non conosco bene Neil Gaiman come vorrei. Di questo autore mi era infatti capitato di leggere solamente "American Gods", romanzo urban fantasy che ho adorato e che è entrato di diritto nella lista dei miei romanzi preferiti dopodiché, per un motivo o per un altro, non avevo più avuto modo di leggere nient'altro. Poi, poco tempo fa, sono riuscita finalmente a leggere "Stardust", che probabilmente è il romanzo di Gaiman che ha avuto più successo, tanto che ne è stato addirittura tratto un film.

Cominciamo col dire che "Stardust" è molto diverso da "American Gods": i due romanzi differiscono in maniera radicale sia per contenuti che per trama e, soprattutto, differiscono per stile. Si fa davvero fatica a credere che siano stati entrambi scritti dallo stesso autore: entrambi sono scritti in modo impeccabile ma, dove "American Gods" è a tratti duro, visionario e anche un pò oscuro, "Stardust" è invece leggero e ha il sapore delle favole antiche.

Leggere "Stardust" è stato infatti come leggere una fiaba delicata. Il libro è permeato di magia e porta il lettore in un mondo in cui le stelle parlano, le fate e le streghe vendono fiori di cristallo e ci sono navi volanti che setacciano il cielo a caccia di fulmini.

Probabilmente l'intento dell'autore era proprio quello di creare una storia leggera e dalle tinte oniriche, ed in questo direi che è riuscito egregiamente. Purtroppo però il romanzo non possiede veri e propri colpi di scena capaci di tenere il lettore incollato alle pagine; il libro si lascia leggere con piacere ma la trama risulta in fin dei conti essere abbastanza prevedibile.

In definitiva direi che "Stardust" è un romanzo carino, ma Gaiman è sicuramente in grado di offrire di più ai suoi lettori.

Voto:

16 commenti:

  1. Molto molto carino questo libro!!
    Il bello di Gaiman è che sa spaziare tra i vari tipi di scrittura! Va dagli urban fantasy per adulti ai fantasy-quasi favole per bambini. Non vedo l'ora di leggerne altri scritti da lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente, è incredibilmente versatile!

      Elimina
  2. Stardust è un ibro di cui ho adorato lo stile, mentre la trama l'ho trovata carinissima ma niente di più :)
    Se continui con lui ti consiglio Nessundove :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessundove l'ho già adocchiato, mi sa che sarà una delle mie prossime letture :)

      Elimina
  3. "Una fiaba delicata".. è assolutamente questo :)

    RispondiElimina
  4. Non so se ricordi, ma anche io avevo dato 3/5. Non mi aveva convinta molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti ricordavo che non ti era piaciuto più di tanto! Spero comunque che leggerai qualcos'altro di Gaiman, per quando mi riguarda da quel poco di suo che ho letto l'ho trovato a suo modo geniale!

      Elimina
  5. Uno di quei rari casi in cui, stranamente, ho preferito la versione cinematografica al libro! XD Però sono comunque d'accordo con te: è una storia molto carina... anche se sì, sono convinta anch'io che Gaiman abbia decisamente di meglio da offrire ai suoi innumerevoli fan! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film non l'ho visto per cui non posso fare il confronto, ma di sicuro Gaiman sa scrivere di meglio :)

      Elimina
    2. il film lo devi vedere è bellissimo

      Elimina
  6. Ciao Aenor! Non ho mai letto nulla di questo autore e so che a molti piace. Il film di Stardust era carino ma niente di che, e dalla tua recensione mi pare di aver capito che sia lo stesso anche per il libro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! E' stata una lettura piacevole ma mi aspettavo qualcosina di più... In ogni caso ti consiglio di leggere "American Gods" sempre di Gaiman, è un capolavoro!

      Elimina
  7. Non ho letto neanche io questo libro!! però mi ha sempre attirato qsto libro!!
    Mi dispiace che non ti ha preso come speravi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto è carino, ma Gaiman sa scrivere di meglio ;)

      Elimina
  8. questo libro e film è fantastico

    RispondiElimina