giovedì 17 aprile 2014

Spazio agli emergenti - Recensione: "Alis Grave Nil" di Barbara Schaer

Titolo: Alis Grave Nil
Autore: Barbara Schaer
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,89 euro

Trama:  Sara è pronta per un altro giorno della sua solita vita. La scuola, i dispetti della sorella Reb, le malignità delle vecchie amiche e la certezza di non contare granchè. È  sicura che l’amore non faccia per lei e che le favole siano solo invenzioni per sognatrici. Ma proprio quel giorno, in un incontro tutt’altro che casuale, conosce Eric. Bellissimo e misterioso, protettivo e minaccioso, Sara intuisce che Eric è decisamente più che un ragazzo normale, ma quello che proprio non può immaginare è che la loro storia sia cominciata molto prima di incontrarsi e che le parole latine tatuate sul suo braccio nascondano un inquietante segreto… Senza curarsi di quanto il principe si confonda pericolosamente con il cacciatore, Sara dovrà lottare con tutta se stessa per opporsi alle forze oscure che minacciano di separarli per sempre e far vivere l’amore da fiaba che ha sempre desiderato.

Recensione: Qualche tempo fa ho letto e recensito Onislayer (QUI la recensione), secondo romanzo dell'italianissima autrice emergente Barbara Schaer, che ho anche avuto il piacere di intervistare. Così, dopo aver lasciato passare un po' di tempo, visto che non mi piace leggere di seguito due libri dello stesso autore, ho finalmente messo le mani anche sul suo romanzo d'esordio, "Alis Grave Nil".

Cominciamo col dire che "Alis Grave Nil" è, per tematiche e contenuti, assolutamente diverso da "Onislayer": mentre quest'ultimo è un romanzo molto veloce, dove l'azione e l'avventura predominano sopra ogni altra cosa, "Alis Grave Nil" è invece un romanzo dal ritmo più pacato e introspettivo, in cui il tema principale è la storia d'amore tra l'adolescente Sara e il misterioso Eric.

Nonostante io non ami il genere Paranormal Romance (e più in generale posso dire di non amare proprio i romanzi a tema romantico) ho trovato "Alis Grave Nil" un buon libro, che sicuramente le amanti del genere apprezzeranno.
Come avevo già avuto modo di saggiare in "Onislayer", Barbara Schaer è dotata di uno stile di scrittura che farebbe invidia a tanti autori di successo, e questo ha reso la lettura del libro davvero piacevole. In più la storia, anche se un pochino prevedibile perché consona a quelli che ormai sono gli standard del genere, è ben orchestrata e non annoia il lettore.

In definitiva direi che per me questa è la conferma della bravura di Barbara Schaer, e non vedo davvero l'ora di poter leggere altri suoi romanzi!

Voto: ★★★★☆ 


6 commenti:

  1. Anche a me era piaciuto, trovo Barbara Schaer davvero una bravissima scrittrice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è dotata di un grande talento :)

      Elimina
  2. L'ho letto, ma il genere non è tra i miei preferiti.
    Appena sento parlare di angeli caduti, demoni ecc.. mi viene l'orticaria XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a leggere "Onislayer" sempre della stessa autrice, è molto diversi da "Alis Grave Nil" e potrebbe piacerti :)

      Elimina
  3. E' in wishlist devo assolutamente leggerlo prima o poi, mi attira moltissimo e trovo la Schaer bravissima, ho letto Onislayer e me ne sono innamorata! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onislayer mi è piaciuto tantissimo, infatti *_*

      Elimina