venerdì 18 luglio 2014

Recensione: "I segreti di Coldtown" di Holly Black

Titolo: I segreti di Coldtown
Autore: Holly Black
Editore: Mondadori 
Prezzo: € 17,00
Data di pubblicazione: 22/10/2013

Trama: Da Coldtown non si può uscire vivi. Perché chi entra è già morto... Tana si risveglia la mattina dopo una festa in una vasca da bagno, con i postumi di una brutta sbronza. Ma una sorpresa ben peggiore la aspetta non appena apre la porta: durante la notte i suoi amici sono stati uccisi dai vampiri. Tutti tranne due ragazzi: Aidan, che è stato infettato ed è già condannato a trasformarsi, e Gavriel, un bellissimo vampiro in fuga dai suoi simili. Per loro non c'è più scampo, e nemmeno per Tana quando scopre che suo padre, credendola infetta, non la vuole più a casa. C'è solo un posto per loro: le Coldtown, comunità isolate fondate in diversi territori degli Stati Uniti per rispondere all'emergenza vampiri, che da qualche anno sono usciti allo scoperto e vagano liberi a caccia di prede umane. Tana è l'unica che può ancora salvarsi, ma se non uscirà entro ventiquattr'ore dal ghetto, vi rimarrà per sempre.

Recensione: Di solito non amo i libri che hanno come protagonisti i vampiri: ormai i romanzi fantasy di stampo young adult incentrati su queste creature non si contano più e, spesso e volentieri, molti di questi romanzi non sono altro che la copia spudorata di altri libri che hanno avuto più successo e che hanno lanciato la moda. In ogni caso ho deciso di dare una possibilità a questo romanzo visto che in giro per i blog leggevo molte recensioni positive.

"I segreti di Coldtown" ha il grosso pregio di non essere scontato perché, a differenza di tanti altri libri a tema vampiresco che sono usciti negli ultimi anni, questo romanzo non è incentrato sulla storia d'amore impossibile ma da molto spazio all'azione e all'avventura. Un'altra cosa che mi è piaciuta è l'idea della nascita delle Coldtown, dei "freddi" e delle epidemie di vampirismo. La Black, di cui non avevo mai letto nulla, si è dimostrata, da questo punto di vista, una valida scrittrice.

Non sono riuscita invece a farmi piacere i personaggi. A parte la protagonista Tana, che è un personaggio a cui è impossibile non affezionarsi, gli altri personaggi non sono riusciti ad andarmi a genio: Midnight e Winter, ad esempio, mi sono risultati sin da subito odiosi. In più, secondo me, un mondo in cui un sacco di gente anela e diventare un vampiro e a vivere rinchiusa in una Coldtown è un mondo popolato da cretini. Ma questo è un pensiero mio :)

In definitiva vi consiglio di leggere "I segreti di Coldtown" perché è un libro carino e scritto bene, con una buona dose di azione che sicuramente non vi annoierà.

Voto: ★★★☆☆ e ½

13 commenti:

  1. Io l'ho ordinato e mi arriverà a breve.. mi incuriosisce un sacco: 1) perché non ho mai letto nulla della Black e tutti dicono che sia bravissima; 2) perché ho sentito molti che come te pensano che il pregio del libro sia quello di non essere scontato, ma piuttosto originale.
    Inoltre è pure autoconclusivo, e questo è già un valore aggiunto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti il fatto che sia autoconclusivo è decisamente un pregio! Non se ne può più di queste saghe interminabili, soprattutto perché il lettore non sa mai se i seguiti saranno pubblicati o no!

      Elimina
  2. Anch'io ho apprezzato molto il fatto che non fosse la solita storia sui vampiri e sono d'accordo, Midnight e Winter sono personaggi davvero insopportabili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Midnight, in particolare, l'avrei strangolata volentieri! :D

      Elimina
  3. L'idea di base mi incuriosce, e che sia autoconclusivo è un punto a suo favore *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono contenta che sia un libro autoconclusivo, sinceramente le trilogie/saghe cominciano a stancarmi un po'..

      Elimina
  4. Avevo visto questo libro già da un po' di tempo e, visto che mi piace lo stile dell'autrice, lo vorrei proprio leggere! Inoltre mi piace anche a me che non sia la solita storia d'amore con un vampiro! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è l'unico libro che ho letto della Black, comunque in effetti ha uno stile buono; penso che leggerò qualcos'altro di suo in futuro :)

      Elimina
  5. A me è piaciuto moltissimo per i motivi che hai elencato tu: molta azione, descrizioni intense, un buon ritmo, perenne sensazione d'avventura, adoro le storie così! Ammetto che avrei aggiunto un pizzico in più di romance e avrei dato una conclusione più netta, ma mi è piaciuto davvero molto e lo consiglio sempre anch'io! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto così com'è, anche se il finale un po' me lo aspettavo! :)

      Elimina
  6. Penso che darò la precedenza a "Doll Bones", sempre della stessa autrice, per il semplice fatto che neppure a me, in linea di massima generale, i racconti di vampiri piacciono più di tanto... Però la Black è sempre la Back: quindi, prima o poi, anche "Coldtown" entrerà a far parte dell'elenco delle mie letture imminenti! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io della Black ho letto solo questo, ma penso che prima o poi approfondirò perché mi è sembrata una brava scrittrice :)

      Elimina
  7. Mi era piaciuto davvero tanto! La Black scrive benissimo, e sono d'accordo, si da molto risalto alla parte avventurosa che alla storia d'amore ^^ soprattutto l'analisi della società e della moda "voglio diventare un vampiro" ^^

    RispondiElimina