giovedì 7 agosto 2014

Recensione: "Nel cerchio del tempo" di Liliana Fiume

Titolo: Nel cerchio del tempo
Autore: Liliana Fiume
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 24/04/2014

Trama: Un re oppresso da un’oscura maledizione. Una donna che non ha mai conosciuto l’amore.
Sulle rovine di un’antica civiltà sorge il loro regno, fondato su un terribile segreto. 
E mentre complotti e lotte di potere dilaniano il paese, una serie di morti misteriose insanguina la capitale preannunciando un pericolo ancora più grande: dalle viscere della terra, dov’è rimasto nascosto per mille anni, il male è risalito in superficie …
Ferito, inerme, tradito nei suoi affetti più cari, re Kronos sfiderà il destino e ingannerà perfino la morte nel disperato tentativo di salvare il suo popolo.
Le forze in campo sono impari, la lotta senza esclusione di colpi, il destino del mondo si giocherà in un’ultima partita dall’esito incerto.
Intrighi, tradimenti, segreti e passioni s’intrecciano in una storia dall’ampio respiro, epica e nello stesso tempo romantica e sensuale.

Recensione: Qualche mese fa sono stata contattata da Liliana Fiume, che mi ha gentilmente concesso di leggere il suo romanzo per poterlo recensire.
"Nel cerchio del tempo" è un romanzo tipicamente fantasy: il bene è in lotta contro le creature del male, l'ambientazione è quella simil-medievale tipica di questo genere e i personaggi che animano il libro sono guerrieri formidabili, maghi potenti e guaritrici coraggiose.

Sinceramente i primi capitoli del romanzo non mi hanno colpita in maniera positiva: i principali difetti che ho trovato, e che mi hanno causato una certa confusione iniziale, sono due:
1) Il romanzo è molto vasto e ha molti personaggi-punto di vista che però, almeno per me, non sono stati delineati alla perfezione: all'inizio mi confondevo tantissimo, non riuscivo a ricordare chi fosse questo o quel personaggio.
2) Una cosa che non mi è piaciuta è il narratore onnisciente, che fa molto spesso capolino all'interno del romanzo: il narratore ci informa, ad esempio, che tale minoranza etnica è succube della forza dell'altra minoranza. Non sarebbe stato meglio farlo vedere attraverso gli occhi di un personaggio?

In ogni caso, una volta superati i primi capitoli, "Nel cerchio del tempo" ha cominciato ad appassionarmi. Mi è piaciuta la storia perché è varia e succedono un sacco di cose e, alla fine, mi sono affezionata ai protagonisti, che si sono rivelati dei buoni personaggi.

Per cui, se siete appassionati di fantasy di stampo classico, vi consiglio la lettura di questo romanzo!

Voto: ★★★☆☆

8 commenti:

  1. L'ambientazione dev'essere fantastica *-*

    RispondiElimina
  2. Molto bene: direi che ci si potrebbe benissimo fare un pensierino! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se poi lo leggi fammi sapere cosa ne pensi :D

      Elimina
  3. Non so se leggerlo.. Ma si dai, gli darò una possibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me una possibilità la merita ^^

      Elimina
  4. Sembra interessante...se mi capita davanti gli dò una occhiata ^^

    RispondiElimina