giovedì 30 ottobre 2014

Recensione: "Poteri Ritrovati" di Federica Nalbone

Titolo: Poteri Ritrovati
Serie: Poteri Spezzati #2
Autore: Federica Nalbone
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 08/10/2014

Trama: Alison e Dave hanno ottenuto le risposte che cercavano e conoscono il loro nemico, ma non sono ancora riusciti a sconfiggerlo. Alison, più agguerrita che mai, sa di avere un'unica possibilità per vincere: sfidare la sorte e provare a riavere il suo potere. Intanto, però, il passato torna a bussare alla porta di Dave, obbligandolo ad affrontare definitivamente i suoi demoni. Dopo anni di assenza, la sua nemesi torna a cercare vendetta, mostrandosi più pericolosa che mai e minacciando tutti coloro che ama. 
Dopo Poteri Spezzati, arriva il capitolo finale della duologia che vedrà i giovani cacciatori di Chicago alle prese con scontri, feriti, sangue e morti. Questa volta, in un modo o nell'altro, riusciranno a chiudere il cerchio in modo definitivo. Ma a quale prezzo?

Recensione: Qualche mese fa avevo recensito "Poteri Spezzati", romanzo d'esordio di Federica Nalbone nonché primo volume dell'omonima duologia urban fantasy (QUI la recensione). Finalmente, a distanza di pochissimo tempo, Federica ha pubblicato il capitolo conclusivo della serie, che ho avuto il piacere di leggere.

Il precedente volume si chiudeva con un finale aperto e pieno di domande, che troveranno risposta all'interno di "Poteri Ritrovati": ogni tessera del puzzle qui va il suo posto, e ho trovato che tutto sia stato chiuso egregiamente. 
Trovo che l'autrice sia maturata molto sia a livello di stile che a livello di contenuti; ad esempio i personaggi sono stati sviluppati meglio: quelli principali, come Alison e Dave, sono cresciuti molto; mentre quelli secondari sono riusciti a convincermi di più rispetto al passato, perché tutti  ora sono dotati di una psicologia molto più definita rispetto al volume precedente.

Il romanzo è incentrato un po' meno sull'azione (che comunque non manca), e un po' più sull'introspezione dei personaggi, e devo dire che questa cosa mi è piaciuta, nonostante non abbia affatto disprezzato le parti del romanzo un po' più movimentate.

In conclusione, per me "Poteri Ritrovati" è promosso alla grande: la storia è cresciuta molto, così come l'autrice.

Voto: ★★★★☆ 

Spazio agli emergenti - segnalazione: "Fil Rouge" di Ornella Calcagnile

Buongiorno, lettori! :)
Questa mattina vi presento l'ultimo romanzo di un'autrice di cui avrete già sentito parlare, perché si è fatta conoscere grazie al suo romanzo urban fantasy "Helena" e ai racconti "Black - The Hunter" e "E' la mia natura". "Fil Rouge" è invece un romance... Vi lascio alla scheda e alla trama del libro! ;)

Titolo: Fil Rouge
Autore: Ornella Calcagnile
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Pagine: 118
ISBN: 9786050329933
Data di pubblicazione: Ottobre 2014

Trama: Avete presente la vibrante sensazione di positività che vi può trasmettere a pelle una persona appena conosciuta?
Se poi questa persona è un giovane uomo affascinante, la situazione si complica e Kylie avverte subito i piaceri e le insidie legati a questo inatteso e magnetico feeling che scoppia con Joël; l’inquilino dei piani alti dai magnifici occhi di cristallo e il sorriso accattivante.

Ma i due giovani sono davvero legati dal filo rosso del destino?

Tra amicizie esasperate, passioni trattenute, amori improvvisi, donne zuccherose e signore drago; Kylie verrà risucchiata in un vortice di situazioni grottesche, addirittura esilaranti, in cui scoprirà tante cose, compreso ciò che la lega davvero a Joël. Per farlo, si affiderà anche alla buona sorte, portando con sé il suo particolare e inseparabile portafortuna, che beh…avrà molto a che fare con un “fil rouge” .

L'autrice: Ornella Calcagnile è nata a Napoli il 2 gennaio 1986.
Diplomata all’Istituto D’Arte, laureata in Scienze della Comunicazione, ha sempre avuto un debole per tutto ciò che riguarda la creatività: grafica, disegno, fotografia, video-editing, fumetto e cinema.
Inizia a scrivere nel 2008 per dare sfogo alla sua fantasia ma con il tempo nasce una vera e propria passione che la induce a creare un blog di racconti e a lavorare sei mesi come copywriter, avvicinandola ulteriormente al mondo dell’elaborazione testi e della comunicazione.
Nel 2012 apre un lit-blog “Peccati di Penna” dedicato alle recensioni e alla presentazione di giovani autori.
Nel 2013 esordisce come scrittrice con il romanzo urban fantasy “Helena”, pubblicato con Ute Libri.
Nel 2014 si cimenta in racconti auto-pubblicati: “Black - The Hunter”, spin off di “Helena” e l’horror “È la mia natura”.
Sempre nello stesso anno, auto-pubblica il romance “Fil Rouge” sperimentando uno nuovo genere.
Il suo sogno è diventare una brava scrittrice, trasmettere emozioni e creare avventure in cui il lettore possa perdersi.

mercoledì 29 ottobre 2014

Www... Wednesday #5

Buon pomeriggio, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Avevo detto che avrei letto "Raivo, Millennio di Fuoco" della Randall, ma alla fine ho optato per il volume conclusivo della duologia di Federica Nalbone. Ho letto solo qualche capitolo, ma per ora mi sta piacendo e per di più si sente che l'autrice è cresciuta molto.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Molto spesso ho sentito dire che "Città di Vetro" è il volume migliore di questa serie ma io, nonostante lo abbia trovato carino, non me ne sono proprio innamorata. In più di un'occasione l'ho trovato parecchio prevedibile... In ogni caso credo che tra un po' di tempo leggerò il capitolo successivo della serie, perché ormai voglio sapere come va a finire!

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Ok, è un mese che dico che il prossimo libro che leggerò è "Raivo. Millennio di Fuoco" e non so proprio perché non l'ho ancora letto!

E quali sono state e saranno le vostre letture? :)

martedì 28 ottobre 2014

Teaser Tuesday #49

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Erano le undici di sera e il dormitorio, solitamente silente e vuoto, pullulava invece di vita. C'era un via vai di membri dei Tribunale che cercavano prove e indizi, familiari preoccupati e un Prefetto furioso.
Alvin, seduto su una sedia rigida della propria stanza, fissava il suo cellulare muto. Si stava sforzando di rimanere lucido, ma gli ultimi avvenimenti non lo aiutavano affatto. Era ossessionato dall'idea di ritrovare Sarah e detestava l'idea di non poter usare più i suoi poteri per farlo. Come se non bastasse, doveva sforzarsi di allontanare dalla sua mente l'immagine di Dave e Alison in giro per la città con il Tribunale alle costole. Suo fratello lo aveva fatto penare da sempre, sin da quando era piccolo e alto la metà di adesso, sin da quando non aveva ancora imparato bene a combattere, ma si gettava ugualmente a capofitto in qualsiasi situazione sconveniente. Quando qualcosa non era alla sua portata lui agiva lo stesso, e Alvin aveva sempre dovuto guardarsi alle spalle, salvandolo in più di un'occasione.

Da "Poteri ritrovati" di Federica Nalbone

lunedì 27 ottobre 2014

Spazio agli emergenti - segnalazione: "I Signori dei Primordi" di Andrea Micalone

Buon pomeriggio, lettori! :)
Come state? Io al momento ho un po' freddo, e per di più sto tentando di autoconvincermi a continuare il capitolo che sto scrivendo, ma non ho molta voglia. >_<
In ogni caso, oggi vi torno a parlare di un autore di cui avevo segnalato il romanzo d'esordio qualche mese fa: infatti vi avevo parlato del suo libro Le origini della notte, primo volume della serie "Il tramonto della luna". Oggi invece vi segnalo il secondo volume, "I signori dei Primordi", disponibile in tutti gli store online! Vi lascio alla scheda e alla trama del libro. :)

Titolo: I signori dei Primordi
Serie: Il tramonto della Luna
Autore: Andrea Micalone
Prezzo: 3,99
Sito web dell'autore: http://andreamicalone.jimdo.com/
Disponibile su: Amazon - iTunes - Google Play - Kobo - La Feltrinelli - IBS - Mondadori - Libreria Rizzoli

Trama: Dopo i drammatici avvenimenti accaduti durante l'Assemblea degli Alti Patti, il Norrendal deve adesso affrontare i temibili eserciti comandati dalla misteriosa "Mente". Enestar ed Ellendar dovranno perciò recarsi alla Gatierf Edria, la Fortezza delle Terre Oscure, per difendere quell'ultimo baluardo che separa la civiltà dal suo annientamento. Nel frattempo Airalos affronterà le remote terre orientali, dove pare che regnino ancora i "Signori dei Primordi".

sabato 25 ottobre 2014

Spazio agli emergenti - segnalazione: "Solstice - L'incantesimo d'inverno" di C.E.A. Bennet

Buonasera, lettori! :)
Oggi vi presento il romanzo di un'autrice emergente, C.E.A Bennet: si tratta di "Solstice - L'incantesimo d'inverno", primo romanzo della saga Solstice! 
Vi lascio alla scheda e alla trama del libro!- 

Titolo: Solstice - L'incantesimo d'Inverno
Autore: C.E.A. Bennet
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 3,99
Data di pubblicazione: 16/09/2014
Disponibile su: Amazon - iTunes - La Feltrinelli

Trama: Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre, Kate, e Miranda, la misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate.
Le Hataway, però, non sono donne normali, bensì streghe costrette a tenere nascosta la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina, anche se per una buona causa: aiutare quelli che sarebbero diventati i suoi migliori amici, Sam e Alec.
Da allora i tre sono inseparabili, anche se, diventati adolescenti, Emma sarà costretta a nascondere proprio a loro il segreto che più le sta a cuore.
Non è l’unica, però, a mentire alle persone che ama. Cosa nascondono Kate e Miranda? Quali sono i terribili segreti seppelliti nel loro passato? Perché il padre è scomparso all’improvviso senza lasciare traccia?
Alec Stevens ha sedici anni e molte domande. A volte ha la sensazione che la sua migliore amica Emma conosca tutte le risposte.
Emma. Cosa lo lega così indissolubilmente a lei e allo stesso tempo la rende irraggiungibile? Che cosa nasconde?
Nel tentativo di svelare e nascondere i segreti che li circondano, Alec ed Emma, non si accorgono che qualcuno si muove e li osserva nell’ombra, in attesa che arrivi il momento di mettere in atto la sua vendetta.
La storia raccontata in prima persona da Emma e completata da Alec, inizia con due episodi dell’infanzia dei protagonisti, destinati a cambiare per sempre le loro vite.
Dopo un salto di quasi dieci anni ritroveremo Emma e Alec alle prese con un sentimento molto umano, un passato famigliare turbolento e dei poteri da gestire, che non sempre facilitano le cose, anzi...
Una storia d’amore, di amicizia e di legami famigliari burrascosi, ma profondi. Con un pizzico di magia.

L'autrice: C.E. A Bennet. Laureata in Giornalismo, è nata e cresciuta a Verona. Attualmente vive a Bologna dove lavora come copy e addetta stampa. L’incantesimo d’Inverno è il suo romanzo d’esordio, nonché il primo capitolo della saga Solstice.
Ah già. Le piacciono i treni.


venerdì 24 ottobre 2014

TAG: The Ultimate Book Tag

Salve, lettori! :)
Oggi ho deciso di fare un tag carinissimo che ho trovato sul blog di Ilenia, Libri di Cristallo, e che consiste nel rispondere a una serie di domande a tema libresco.
Bene, cominciamo! :)

1- Leggere mentre stai viaggiando in macchina ti da fastidio?
Abbastanza, ma devo ammettere che qualche volta, se sono particolarmente presa da un libro, leggo anche mentre sono in macchina, anche se poi il mal di testa è assicurato.
2- Lo stile di scrittura di quale autore è unico per te, e perché?
Il mio scrittore preferito è George R.R. Martin: a parte il fatto che a livello tecnico lo trovo bravo, mi piace il modo in cui riesce a creare la psicologia dei suoi personaggi, che sono totalmente tridimensionali e sembrano quasi reali!
3- La serie  di "Harry Potter" o la saga di "Twilight".
Harry Potter assolutamente; Twilight mi sta sulle scatole. :D
4-Porti con te una borsa per i libri? Se sì, cosa c'è dentro al momento (oltre ai libri, naturalmente)?
A dire la verità ultimamente i libri cartacei li ho praticamente abbandonati, e leggo sempre in ebook sul cellulare, fondamentalmente perché sono tirchia a livelli improponibili e per questo non mi compro un vero e proprio lettore ebook. XD Comunque nella mia borsa di solito, oltre al telefono e al portafogli, al massimo ci sono le chiavi di casa e mezzo milione di carte delle caramelle.
5-Annusi i tuoi libri?
No, perché dovrei annusare il cellulare. D:
6-Libri con o senza piccole illustrazioni?
Perché no, se c'entrano nel contesto del libro? 
7-Quale libro hai adorato mentre lo leggevi per poi scoprire, dopo, che non era di altissima qualità?
Questa domanda ha un senso?
8-Qualche storiella divertente (del periodo della tua infanzia) riguardante i libri? Racconta!
Oddio, di storielle divertenti non ne ho... Mi ricordo solo che in seconda elementare la maestra ci lesse "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" e a me era piaciuto tantissimo. Qualche mese dopo, la maestra ci portò dei libri e ci chiese di sceglierne uno da leggere: io scelsi proprio "Storia di una gabbianella", lo divorai e glielo riportai tipo due giorni dopo... e lei mi guardò con una faccia che sembrava voler dire: "so che non lo hai letto, e che me lo hai riportato dopo così poco tempo perché vuoi fare la figura della brava bambina studiosa". Ma io lo avevo riletto veramente, maestra cattiva! :(
9-Qual'è il libro più sottile della tua libreria?
"Il baule e il fantasma" di Stendhal, a occhio e croce saranno una trentina di pagine (non mi va di controllare eheh).
10-Qual'è il libro più spesso della tua libreria?
Il signore degli anelli, o almeno credo!
11-Ti piace scrivere così come adori leggere? Nel futuro ti immagini scrittrice?
Adoro scrivere, mi piace tantissimo. Dopo "I giardini di Asgard", adesso sto scrivendo un romanzo sempre a tema mitologico. Mi immagino più "scribacchina" che scrittrice, sia perché in Italia fare lo scrittore è altamente improbabile, sia (soprattutto) perché gli Scrittori, quelli con la "S" maiuscola, sono altri. :)
12-Quando sei entrata nel mondo della lettura?
Mi è sempre piaciuto leggere, ma credo di essere diventata una lettrice compulsiva a tutti gli effetti circa quattro o cinque anni fa.
13-Il tuo classico preferito?
Ammetto di non avere un buon rapporto con i classici, per cui ne ho letti veramente pochi. Uno che mi piace veramente tanto è "Storia di una capinera" di Verga.
14-Letteratura italiana era la tua materia preferita a scuola?
Non avevo una materia preferita. Andavo abbastanza bene a scuola, ma ho sempre odiato studiare le cose che mi venivano imposte: ad esempio, mi piace studiare da sola il norvegese, ma ho sempre odiato studiare qualcosa solo per prendere un bel voto.
15-Se qualcuno ti regalasse un libro che hai già letto e non ti è piaciuto, cosa faresti?
Niente, me lo terrei e starei zitta. :D
16-Una serie poco conosciuta e molto simile a quella di Harry Potter e Hunger Games?
Poco conosciuta non è, ma per quanto riguarda "Harry Potter" mi viene in mente la "Trilogia di Bartimeus". Una simile a Hunger Games non mi viene in mente, forse "Under" di Giulia Gubellini, di cui ho letto solo l'anteprima su Google Play Libri e che non continuerò mai e poi mai, manco se fate una colletta e mi pagate per leggerlo (cattiveria mode:on).
17-Una brutta abitudine che hai mentre filmi?
Credo che  questa domanda sia rivolta a chi fa recensioni dei libri su youtube, e non è il mio caso! Comunque, mentre filmo (cose che non hanno niente a che fare con i libri), ho la brutta abitudine di mettere sempre il dito davanti all'obbiettivo e non accorgermene: magari faccio un video di venti minuti al cane del mio ragazzo, e quando lo vado a rivedere scopro che in realtà ho fatto un video di venti minuti in cui si vede solo il mio pollice.
18-Qual'è la tua parola preferita?
Sono strana. La mia parola preferita è "Smertestillende tablett", cioè "antidolorifico" in norvegese. C'ho messo circa due settimane per impararmela a memoria, e ora è la mia parola preferita in tutte le lingue dell'universo! In italiano mi piacciono le parolacce, ragion per cui non le scriverò qui :D
19-Ti definiresti nerd, dork (ottuso) o dweeb (secchione)?
Sono abbastanza secchiona e anche discretamente nerd. Spero di non essere ottusa, ma non ci giurerei O_O
20-Vampiri o fate? Perché?
I vampiri hanno un tantinello rotto gli zebedei, ma semplicemente perché oramai la moda degli ultimi anni li ha trasformati in una barzelletta. Credo di non aver mai letto un libro con esseri fatati come protagonisti, perciò non giudico.
21-Mutaforma o angeli? Perché?
Boh, a me non ispirano tutti 'sti cosi. XD Forse mutaforma, almeno sono un po' meno di moda.
22-Spiriti o lupi mannari?
E basta! XD Non lo so, i fantasy con 'ste solite creature che di fantasioso hanno ben poco mi annoiano.
23-Zombi o Vampiri?
NO.
24-Triangolo amoroso o amore proibito?
Partiamo dal fatto che a me le storie d'amore nei romanzi non fanno impazzire... Comunque non se ne può più di leggere 'sti benedetti triangoli amorosi. :) 
25-E INFINE preferisci libri completamente romantici oppure d'azione con un po' di scene romantiche?
Credo di aver inavvertitamente risposto nella domanda precedente! :D I libri completamente romantici non li digerisco, meglio un libro d'azione (possibilmente con il minor numero possibile di sbaciucchiamenti).

Ok, verso la fine del tag ho un tantino sclerato... In ogni caso siete tutti taggati, se vi va di fare questo tag fatelo, se non vi va fate come vi pare! XD

giovedì 23 ottobre 2014

Recensione: "Trent'anni... e li dimostro" di Amabile Giusti

Titolo: Trent'anni... e li dimostro
Autore: Amabile Giusti
Editore: Mondadori
Prezzo: 14,00
Data di pubblicazione: 09/09/2014

Trama: Carlotta ha quasi trent’anni, e si considera una sfigata cronica: raggiunge il metro e sessanta solo con i tacchi a spillo, ha una famiglia decisamente folle e all’orizzonte non vede l’ombra di un fidanzato come si deve. Non solo: in un moto di entusiasmo si è appena licenziata dal suo noiosissimo posto fisso... ma ora, per arrivare a fine mese, è costretta ad affittare una stanza del suo appartamento. Luca, il nuovo inquilino, ha molti pro (è bellissimo; fa lo scrittore; è dannatamente simpatico) ma altrettanti contro: è disordinato, fuma troppo e ha il pessimo vizio di portarsi a casa le sue conquiste, una diversa ogni notte. Non lo ammetterebbe mai, ma quel maschietto predatore che tratta le donne come kleenex la sta facendo innamorare… In una girandola di eventi sempre più buffi, tra una tribù di parenti fuori controllo, un nuovo lavoro da inventare e molti incontri ravvicinati con Luca e le sue fidanzatine, Carlotta imparerà che è lei la prima a dover credere in se stessa: una donna vera, non giovanissima, non bellissima, ma piena di grinta, e capace di trovare il proprio posto nel mondo.

Recensione: Premessa: non capisco nulla di questo genere, e "Trent'anni... e li dimostro" è il primo romanzo rosa che leggo in assoluto, perciò prendete le mie parole con le pinze. :-)

Mi sono avvicinata a questo libro sia perché avevo voglia di leggere qualcosa di diverso dal solito e avevo un gran bisogno di qualcosa di leggero e divertente, sia perché questo romanzo ha fatto parlare di sé davvero tanto, essendo stato inizialmente autopubblicato per poi essere scoperto da un'importante agenzia letteraria e ripubblicato dalla Mondadori.
"Trent'anni... e li dimostro" racconta la storia di Carlotta, una ragazza come tante: è sulla soglia della trentina, senza uno straccio di lavoro né un compagno. Purtroppo per lei è follemente innamorata del suo coinquilino, un donnaiolo incallito e senza scrupoli.
Il romanzo è scritto con uno stile leggero e brioso, e devo dire che l'ho praticamente divorato, nonostante non sia il mio genere e di solito io non legga le storie d'amore con molto entusiasmo.
La cosa che mi è piaciuta di più è il fatto che il romanzo è narrato dal punto di vista di Carlotta, una ragazza decisamente auto-ironica, divertente e anche un bel po' sfortunata e goffa.
Come ho detto il romanzo si legge in brevissimo tempo grazie alla sua scorrevolezza e allo stile divertente, eppure alcune cose non mi sono andate del tutto giù.
Per prima cosa, sin dalle primissime righe si capisce perfettamente dove andrà a parare la storia, e questo secondo me ha un po' rovinato la resa generale del romanzo. Per carità, essendo una commedia romantica è normale che il libro finisca in una certa maniera, però avrei preferito avere, almeno per qualche capitolo, il "beneficio del dubbio". :)
Un'altra cosa che alla lunga mi ha un po' stancata è l'incredibile quantità di brutte figure che è in grado di fare la protagonista: ok, il libro è scritto con un tono leggero e divertente, ma credo che neanche Fantozzi sia mai riuscito a combinarne così tante: alla fine ho trovato questo "bisogno" di far fare brutte figure alla protagonista un po' troppo forzato.

In ogni caso il libro mi è piaciuto, nonostante di solito il genere rosa non mi attiri minimamente. Se avete voglia di una lettura leggera, questo è il romanzo che fa per voi!

Voto: ★★★☆☆

mercoledì 22 ottobre 2014

Www... Wednesday #4

Buongiorno, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Sto leggendo il terzo volume della serie degli Shadowhunters, "Città di vetro". Sinceramente questa serie, nonostante la trovi carina, non mi sta facendo proprio impazzire. (E dopo questa affermazione mi preparo al linciaggio :P)

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)





Ho appena terminato "Agatha - l'amore che non muore" di Violet Nightfall ( che ho anche recensito QUI) e "La storia infinita" mi Michael Ende. Li ho trovati entrambi carini, ma dal libro di Ende mi aspettavo qualcosina di più: forse, essendo un libro così famoso, mi ero semplicemente creata delle aspettative altissime!

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Teoricamente lo avrei già cominciato, se il pacco di ibs non avesse impiegato mezzo secolo per arrivare! Pazienza, vorrà dire che sarà il prossimo che leggerò.



martedì 21 ottobre 2014

Teaser Tuesday #48

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Clary era convinta di poter ricordare la strada fatta con Luke, la sera prima, ma non era così. Puntare verso il centro della città le sembrò l'idea migliore per orientarsi ma, una volta ritrovato il cortile di pietra col pozzo, non sapeva più se andare a destra o a sinistra. Optò per la sinistra e finì in un dedalo di stradine serpeggianti, tutte uguali, perdendosi sempre più a ogni svolta.
Finalmente sbucò in una strada più grade, costeggiata da negozi. Passavano numerosi pedoni, ma nessuno la degnava di una seconda occhiata. Alcuni di loro erano in tenuta da battaglia, ma la maggior parte era in borghese. L'aria era fredda e quasi tutti indossavano cappotti lunghi e fuori moda. Il vento era pungente, e Clary pensò con rimpianto al suo bel cappotto di velluto verde, appeso nella stanza degli ospiti di Amatis.
Luke non aveva mentito, dicendo che gli Shadowhunters erano venuti dai quattro angoli del mondo per il summit. Clary incrociò una donna indiana con un magnifico sari dorato e un paio di lame ricurve appese da una catena alla cintura. Un uomo alto, con la pelle scura e i tratti spigolosi degli Aztechi, guardava la vetrina di un'armeria; aveva i polsi coperti da braccialetti che erano fatti dello stesso materiale duro e luminoso delle torri antidemoni,

lunedì 20 ottobre 2014

Spazio agli emergenti - segnalazione: "Le ombre della dea - Sovrastare il destino" di Emanuele Velluti

Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi segnalo il romanzo fantasy "Le ombre della dea - Sovrastare il destino" di Emanuele Velluti, che potete scaricare gratuitamente da Amazon, ITunes, e Kobo!
Vi lascio alla scheda e alla trama del libro!

Titolo: Le ombre della dea - sovrastare il destino
Autore: Emanuele Velluti
Editore: Autopubblicato
Prezzo: Gratuito

Trama: Come se partorito dal mare, un misterioso ragazzo dai capelli bianchi, viene trovato naufrago su di una spiaggia. Privo di qualsiasi memoria di sé o del mondo, capirà presto di essere braccato da un oscuro passato che reclama il suo nome. Sarà costretto a fuggire, ma alcuni compagni si uniranno a lui, ed insieme vedranno il mondo cambiare per sempre… La nebbia avvolgerà ogni cosa... Esiste una realtà che non è visibile agli occhi, parole che orecchie non possono udire, essenze che l'olfatto non comprende, onde che le dita non riescono a infrangere, noi ne siamo parte e assaporiamo ogni giorno la gioia del mondo che tutti credono non esista.

Se volete saperne di più, l'autore mi ha segnalato QUESTO interessante articolo in cui vengono approfonditi stile, contesto, trama e personaggi. Per cui, se il romanzo vi ispira, oltre che a scaricarlo (naturalmente :P) vi invito anche a leggere questo post!
Buona lettura! :)

sabato 18 ottobre 2014

Mini recensione: "Agatha - l'amore che non muore" di Violet Nightfall

Titolo: Agatha - l'amore che non muore
Autore: Violet Nightfall
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,49
Data di pubblicazione: 30/06/2014

Trama: “Bruttina, con qualche chilo di troppo e l’imbarazzante convinzione che i vestiti larghi potessero aiutarmi nella mia lotta contro lo specchio. Alta – fin troppo – ben visibile tra centinaia di persone, un gigante in mezzo a un mondo di Puffi; occhiali spessi come fondi di bottiglia, acne adolescenziale nonostante l’età avanzata, risata imbarazzante, introversa e timorosa del prossimo. In un’unica parola, Agatha.” Agatha ha vent’anni ed è l’insicurezza fatta a persona; si ritrova invischiata in un’esistenza che le scivola tra le dita senza che lei possa fermarla. Quando però Alessandro decide di entrare nella sua vita qualcosa in lei cambia e incomincia a sbocciare. Ma ciò che sembra miracoloso non sempre lo è! Dove c’è luce esiste anche tenebra e pian piano i sogni di Agatha iniziano a tramutare in incubi. Un amore in punta di piedi, un amore sul filo del rasoio, una danza delicata e travolgente al tempo stesso... Romance o Thriller? Un confine sottile che si respira dalla prima all'ultima pagina!

Recensione: Era da un bel po' che adocchiavo le pubblicazioni di Violet Nightfall, autrice autopubblicata che si è fatta conoscere sul web, e ho deciso di cominciare dal suo ultimo romanzo, "Agatha -l'amore che non muore".

"Agatha" è un romano particolare, un po' strano: infatti inizia come un romance e poi, all'improvviso, vira verso lidi più tetri, facendo venire a galla una forte componente thriller e horror. Devo dire che, non essendo una grande fan dei romanzi d'amore, ho apprezzato questa deviazione verso il genere horror anche se, secondo me, il cambio di rotta è avvenuto un po' troppo bruscamente e frettolosamente. 
In ogni caso, trovo che Violet sia una scrittrice brava e promettente, e spero di poter leggere a breve qualche altro suo romanzo!

Voto: ★★★☆☆ e ½

giovedì 16 ottobre 2014

Recensione: "I draghi del Ferro e del Fuoco" di Michael Swanwick

Titolo: I draghi del ferro e del fuoco
Autore: Michael Swanwick
Editore: Mondadori Urania
Prezzo: 7,50
Data di pubblicazione: Febbraio 2011

Trama: I draghi di ferro rappresentano l’arma strategica che può garantire la supremazia all’uno o all’altro dei Signori, la casta intoccabile che si contende il pianeta con guerre interminabili. Jane, che vive nelle spaventose condizioni di una “fabbrica dei draghi”, sogna di mettere fine al sistema della schiavitù e fugge con la carcassa arrugginita del possente Melanchthon, un drago da combattimento destinato alla demolizione. Ma per ripararlo dai molti guasti  riportati in battaglia e restituirgli la furia originaria, bisognerà imparare le arti di una scuola molto particolare… Per fortuna Jane è una changeling, una “ragazza scambiata”, e ha tutta la determinazione che serve per sopravvivere tra gli orrori della scuola, le violenze di un mondo impazzito e le tentazioni di Galiagante, il Signore che ha per lei straordinarie attenzioni. In questo volume il ciclo completo dei Draghi di ferro, il capolavoro di Michael Swanwick.

Recensione: Ho scoperto questo romanzo tempo fa, girovagando sul blog della bravissima Gamberetta, che citava questo libro in alcuni dei suoi articoli.
C'è da precisare che all'interno del volume de "I draghi del ferro e del fuoco" sono contenuti in realtà due romanzi: "La figlia del drago di ferro" (già pubblicato anni fa da Fanucci col titolo "Cuore d'acciaio") e "I draghi di Babele".

"La figlia del drago di ferro", primo volume della duologia, ha come protagonista Jane, una changeling costretta a lavorare in una fabbrica di draghi insieme ad altri bambini. Sin dalle prime pagine sono stata colpita dall'incredibile fantasia dell'autore: quest'uomo è un vulcano pieno zeppo d'immaginazione; raramente mi ero imbattuta in uno scrittore capace di creare un mondo così complesso, particolare, fantasioso, originale. La prima parte del romanzo mi è veramente piaciuta, ma quando la narrazione si sposta al di fuori della fabbrica dei draghi le cose sono cominciate a cambiare. Nonostante l'incredibile originalità di Swanwick mi abbia lasciata a bocca aperta, purtroppo, andando avanti con la storia mi è sembrato che in questo libro lo scrittore si sia concentrato soltanto sull'ambientazione, lasciando un po' da parte la trama, che appare come qualcosa di "secondario". In più la storia è molto difficile da seguire, in parte perché molte cose non vengono spiegate ma, soprattutto, a causa dei continui e repentini salti temporali della trama.
Ne "I draghi di Babele" il protagonista invece è Will, un mezz'elfo che si ritroverà suo malgrado a servire uno dei draghi di ferro. In questo caso la trama, seppur ingarbugliata, è un po' più lineare e semplice, però ho avuto l'impressione che l'autore non sapesse bene dove stesse andando a parare.

In definitiva non sono sicura se consigliarvi la lettura di questo libro o meno: sicuramente l'ambientazione merita moltissimo, ma il fatto che la trama sia soltanto una cornice e niente di più mi ha lasciata perplessa.

Voto: ★★★☆☆

mercoledì 15 ottobre 2014

Spazio agli emergenti - segnalazione: "Salvia e Rosmarino" di MaryJo Camusi

Buon pomeriggio, lettori! :)
Oggi vi segnalo il romanzo della scrittrice MaryJo Camusi, "Salvia e Rosmarino". Nonostante di solito non apprezzi molto i romanzi rosa devo dire che, leggendo la trama di questo romanzo, mi è venuta una certa curiosità! Vi lascio alla scheda e alla sinossi del libro. :)

Titolo: Salvia e Rosmarino
Autore: MaryJo Camusi
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,99
Data di pubblicazione: 01/09/2014

Trama: Adriana è una giovane scrittrice di romanzi. La sua vita trascorre tranquilla in un piccolo paese toscano, ma viene stravolta quando, per scrivere il suo nuovo romanzo,  decide di ispirarsi alla rocambolesca vita del suo bisnonno. Andando alla ricerca di informazioni sul passato della sua famiglia si troverà ad affrontare viaggi emozionanti, che la porteranno a prendere decisioni importanti e a fidarsi delle persone - nonostante le sue reticenze - per continuare la sua incredibile storia. Ma durante i viaggi tra l'Europa e l'America, l'amore sarà sempre in agguato: l'imprevedibile Adriana sarà pronta a riconoscerlo?

L'autrice: Mi chiamo Maryjo Camusi, sono nata in Liguria e sono laureata in Lettere e Filologie. Lavoro nell'ambito della formazione e nel tempo libero mi dedico alle mie passioni, ossia la lettura, i viaggi e, soprattutto, la scrittura di romanzi rosa, sentimentali e chick-lit.

martedì 14 ottobre 2014

Nella mia wishlist #4

Buongiorno, lettori! :)
Purtroppo oggi non riesco a fare il Teaser Tuesday; infatti non ho ancora finito di leggere "La storia infinita" e non mi va di riproporvi un teaser dello stesso libro della scorsa settimana. Per cui ho pensato di rimpiazzare, per questa volta, il Teaser con la rubrica "Nella mia wishlist"! Siete pronti per questa carrellata di libri? :D

Titolo: La porta di Tolomeo
Serie: Il ciclo di Bartimeus #3
Autore: Jonathan Stroud
Editore: Tea
Data di pubblicazione: 25/10/2012
Prezzo: 11,00

Trama: I destini di Bartimeus, Nathaniel e Kitty s'intrecciano un'ultima volta: ed è la resa dei conti. Finalmente si conosceranno i segreti del passato di Bartimeus, si potrà guardare oltre la Porta di Tolomeo, nel mondo dei demoni, ci sarà una battaglia senza esclusione di colpi che deciderà il destino dell'umanità in una spettacolare "notte dei morti viventi".






***

Titolo: Cose Fragili
Autore: Neil Gaiman
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 26/08/2014
Prezzo: 17,00

Trama:Un circo misterioso terrorizza il pubblico con una performance straordinaria prima di svanire nella notte, portando con sé uno spettatore… Due anni dopo American Gods, Shadow va a visitare una vecchia villa scozzese e si trova intrappolato in un gioco pericoloso di mostri e omicidi… In un'Inghilterra vittoriana appena un po' alterata, Sherlock Holmes si trova alle prese con il più inquietante delitto della corona mai registrato dalla storia... Due ragazzini si intrufolano in una festa e incontrano le ragazze dei loro sogni - e dei loro incubi... I membri di un esclusivo club epicureo si lamentano perché hanno ingerito qualsiasi cosa gli fosse possibile ingerire, tranne il leggendario, rarissimo ed eccezionalmente pericoloso uccello d'Egitto... Un incalzante succedersi di invenzioni - compresa un'avventura ambientata nel mondo di Matrix - affolla questa raccolta che contiene esattamente il tipo di storie che ci si aspetta da Neil Gaiman: brillanti, originali, fantasiose, capaci di fare un salto dall'horror al gotico, di mettere un piede tra i fantasmi e le paure dell'infanzia. Mescolando mitologia e filosofia antica con l'umorismo più pop, queste storie raccontano mondi dove niente è come sembra e c'è sempre il rischio di inciampare in qualche imprevisto, di imbattersi in una vecchia conoscenza, per poi ritrovarsi a casa, confortati dal riconoscere il più puro Gaiman in ogni pagina.

 ***

Titolo: Il dono e il sacrificio
Autore: Jacqueline Carey
Editore: Tea
Prezzo: 10,00
Data di pubblicazione: 17/07/2014

Trama: C'è stato un tempo in cui i Maghuin Dhonn, la più antica tribù di Alba, avevano poteri inimmaginabili. Un secolo fa, però, uno di loro ha compiuto il peggiore dei sacrilegi, uccidendo la moglie e il figlio di Imriel de la Courcel: da quel giorno, la loro magia è svanita... Pur essendo la figlia della venerata strega dei Maghuin Dhonn, Moirin non è dotata di grandi poteri magici. Eppure l'oracolo della tribù non ha dubbi: il fato ha in serbo per lei un glorioso destino, un destino che forse potrà riportare il suo popolo allo splendore di un tempo. Tuttavia, perché la predizione si avveri, la giovane dovrà intraprendere un lungo viaggio alla scoperta delle proprie origini. Moirin lascia quindi i boschi di Alba per raggiungere l'elegante Terre d'Ange, dove vive il padre, primo sacerdote di Naamah e uno degli uomini più potenti del regno. Non appena arriva nella raffinata Città di Elua, capitale angeline, la ragazza viene accolta a corte come un'affascinante ed esotica novità. Abituata a vivere a stretto contatto con la natura, però, Moirin fatica a comprendere la complessa rete d'intrighi e tradimenti intessuta dalla nobiltà angeline. Per non rimanere intrappolata, la ragazza sarà quindi costretta a imparare in fretta, perché c'è già chi trama nell'ombra per sfruttare il suo rapporto col padre e portare così a termine i suoi loschi piani...

***


Titolo: I dodici
Serie: Il passaggio #2
Editore: Justin Cronin
Data di pubblicazione: 14/05/2013
Prezzo: 20,00

Trama: Nel primo romanzo della trilogia II Passaggio Justin Cronin ha raccontato un mondo trasformato completamente in seguito all'esito catastrofico di un esperimento top secret del governo americano. In questo secondo romanzo, in piena apocalisse, tre sopravvissuti - Lila, una dottoressa incinta, Kittridge, un uomo disperato sfuggito alla morte a Denver, e April, una teenager che cerca di proteggere il suo fratellino - non smettono di sperare in un futuro, persino in questo mondo completamente al buio. Decidono così di dare la caccia ai dodici esseri infetti, senza sapere che uno di loro dovrà sacrificare tutto per distruggerli.

giovedì 9 ottobre 2014

Recensione: "La città perduta d'avorio e d'argento" di Stella Gemmell

Titolo: La città perduta d'avorio e d'argento
Autore: Stella Gemmell
Editore: Newton Compton
Prezzo: 19,90
Data di pubblicazione: 07/08/2014

Trama: Quello che un tempo fu un territorio fiorente, adesso è un deserto di morte e devastazione, dove gli eserciti avversari si affrontano in battaglie interminabili. Le efferate guerre tribali hanno ridotto i domini della Città a un'arida distesa governata da un tiranno, colui che la leggenda chiama l'Immortale, che risiede nel suo Palazzo Rosso, nel cuore della Città millenaria. I pochi che lo hanno visto lo descrivono come un essere perfetto, altri ipotizzano che non sia umano. Ma tutti concordano nel dire che l'unico modo per fermare la guerra sia porre fine alla vita di questo essere innaturale e si organizzano per compiere un'impresa che sembra quasi suicida. Le poche speranze dei ribelli sono concentrate su un unico uomo, Shuskara, un generale scomparso dopo il Grande Tradimento e creduto morto. Ma in realtà l'eroe è ancora vivo, e si è nascosto per anni nelle Caverne, la distesa di cunicoli che si estende sotto la superficie della Città. In questa metropoli sotterranea regnano le acque fetide, le tenebre, i ratti, e gli Abitanti, poveri esseri in fuga o colpevoli di reati contro l'Imperatore. Per prepararsi a sfidare il nemico immortale i congiurati devono partire da qui. Per Shuskara e per i suoi Falchi Notturni il momento di uscire allo scoperto e ingaggiare l'ardua, sanguinosa battaglia finale, è arrivato.

Recensione: Devo ammetterlo: questo libro mi ispirava tanto. Le premesse sembravano davvero buone e in più non ho saputo resistere al prezzo dell'ebook, che per circa un mese è stato scontato a 99 centesimi.
"La città perduta d'avorio e d'argento" racconta, attraverso i punti di vista di diversi personaggi, la storia della guerra fra la Città e i territori confinanti e la successiva ribellione per deporre l'imperatore, detto "L'Immortale".
Il libro comincia presentandoci il personaggio di Elija, un ragazzino che vive nelle fogne insieme alla sorella Emly e a tanti altri reietti come lui. A causa di un'inondazione, Elija ed Emly finiranno per separarsi e per non sapere più niente l'uno dell'altra. A questo punto l'autrice decide di farci fare un salto temporale di ben otto anni, condannandoci a non sapere niente delle sorti del piccolo Elija fino quasi alla fine del libro. Questa cosa mi ha un po' spiazzata: Elija è il primo personaggio che viene presentato al lettore; è il protagonista assoluto della prima parte del libro e poi, semplicemente, scompare per poi ricomparire quando ormai non ci ricordiamo neanche più di lui ed essere trattato come il più secondario dei personaggi. Questo, ovviamente, non è il problema principale del romanzo.

La trama, in generale, è assolutamente confusionaria: sappiamo che c'è una guerra ma non sappiamo di preciso né perché è in corso, né da quanto tempo si combatte: sinceramente non ho capito se il conflitto si protrae da dieci o diecimila anni! 
In più, i guerrieri della città vengono chiamati "Rossi" e i nemici "Blu": leggendo mi sembrava di assistere a un'epica battaglia tra i pupazzetti del biliardino. 
I combattimenti, che occupano gran parte del libro, mi hanno annoiata da morire perché, oltre a essere descritti malissimo, sono anche terribilmente ripetitivi.

I personaggi e il comportamento di alcuni di loro mi è sembrato campato del tutto per aria: ad esempio i protagonisti Indaro e Fell Aron Lee, pur essendosi scambiati circa cinque parole durante l'intero romanzo si amano alla follia, al punto di rischiare la propria vita pur di difendere quella dell'altro. Oh, beati loro.
Qui non so se l'errore sia della Gemmell o del traduttore, ma c'è un personaggio che all'inizio si chiama Stalker e poi si chiama Cacciatore; poi si richiama per qualche pagina Stalker e, alla fine, torna a essere Cacciatore. Per niente confusionaria, come cosa!

Oltre a tutto questo, la trama viene appesantita da continui e lunghissimi flashback e inforigurgiti che non fanno altro che far perdere al lettore il filo conduttore della storia. Vi giuro, tra un flshback e l'altro dovevo scervellarmi per capire a che punto della storia stavo.

In definitiva non mi sento di consigliare questo romanzo: le idee di base non sarebbero male, ma sono state sviluppate in maniera fin troppo caotica. Il risultato è un polpettone fantasy confuso e mal scritto.

Voto: ★☆☆☆☆  e ½

mercoledì 8 ottobre 2014

Www Wednesday #3

Buongiorno, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Finalmente ce l'ho fatta: ho cominciato "La storia infinita"! Per ora è presto per poterlo giudicare, ma al momento lo trovo molto carino.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)

 

Ho terminato con molta fatica "La città perduta d'avorio e d'argento" di Stella Gemmell. Inutile dire che non mi è piaciuto per niente! Poi, visto che avevo bisogno di qualche lettura leggera, mi sono dedicata a "Trent'anni e li dimostro" di Amabile Giusti e a "Mr Sbatticuore". Mentre il primo tutto sommato l'ho trovato leggero e divertente, il secondo non è riuscito a piacermi... però c'è anche da dire che io e i romanzi di questo tipo non andiamo molto d'accordo!


What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Se il pacco di Ibs arriva leggerò "Millennio di Fuoco. Raivo" di Cecilia Randall; altrimenti dovrò lasciarmi guidare dall'ispirazione del momento! :)

martedì 7 ottobre 2014

Teaser Tuesday #47

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


E per un terribile momento Atreiu fu colto dal dubbio che Ygramul lo avesse dopotutto ingannato, perché quando tornò in sé, si ritrovò ancora nel Deserto di Pietra.
 Si sollevò con fatica. E in quel momento si avvide che era in una selvaggia terra montagnosa, ma del tutto diversa. Il paesaggio pareva fatto tutto di grosse lastre di roccia color rosso ruggine, ammucchiate l'una sull'altra e disposte in modo da formare ogni sorta di singolarissime torri e piramidi. Tra l'una e l'altra il terreno era coperto di erbe e bassi cespugli. Su tutto regnava una calura soffocante. Quella terra era imemrsa in una radiosa, addirittura violenta luce solare che accecava.
Atreiu levò una mano a schermarsi gli occhi dal sole e vide, alla distanza forse di un miglio, una porta di pietra dalla forma alquanto irregolare, la volta dell'apertura formata da lastre orizzontali, e alta forse un centinaio di piedi.

Da "La storia infinita" - Michael Ende

sabato 4 ottobre 2014

Anteprima: "Poteri Ritrovati" di Federica Nalbone

Buonasera, lettori!
Anche oggi vi segnalo il romanzo di un'autrice emergente che ha già fatto molto parlare di sé: si tratta di Federica Nalbone, che si è fatta conoscere qualche mese fa grazie al suo romanzo urban fantasy "Poteri Spezzati" (QUI la mia recensione).
Oggi vi parlo di "Poteri Ritrovati", libro che chiude le vicende di Alison e Dave. Il romanzo sarà disponibile dall'8 di questo mese, per cui preparatevi a leggerlo! :)

Titolo: Poteri Ritrovati
Autore: Federica Nalbone
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 08/10/2014

Trama: Alison e Dave hanno ottenuto le risposte che cercavano e conoscono il loro nemico, ma non sono ancora riusciti a sconfiggerlo. Alison, più agguerrita che mai, sa di avere un'unica possibilità per vincere: sfidare la sorte e provare a riavere il suo potere. Intanto, però, il passato torna a bussare alla porta di Dave, obbligandolo ad affrontare definitivamente i suoi demoni. Dopo anni di assenza, la sua nemesi torna a cercare vendetta, mostrandosi più pericolosa che mai e minacciando tutti coloro che ama. 
Dopo Poteri Spezzati, arriva il capitolo finale della duologia che vedrà i giovani cacciatori di Chicago alle prese con scontri, feriti, sangue e morti. Questa volta, in un modo o nell'altro, riusciranno a chiudere il cerchio in modo definitivo. Ma a quale prezzo?

L'autrice: Federica è nata a Palermo il primo Novembre 1987 e ha iniziato a leggere e a scrivere sin da giovane. Da sempre lettrice di libri Thriller, si è avvicinata da alcuni anni al mondo dell'Urban Fantasy sino a trovarlo fonte di ispirazione anche per i suoi scritti. È proprio la scrittura, infatti, la sua più grande passione, un piacere che coltiva da tempo e con entusiasmo. Ha esordito come autrice nel 2014 con Poteri Spezzati, edito dalla casa editrice Lettere Animate in formato digitale. Ha concluso la duologia Urban Fantasy con Poteri Ritrovati, attualmente in pubblicazione su Amazon. Federica ama anche il cinema, segue molte (troppe!) serie televisive e adora tutto il mondo Disney.

Che dite, ve l'ho messa un po' di curiosità? Io ammetto di essere davvero curiosa! :) Per finire vi lascio il link della pagina facebook dell'autrice, dove potrete seguire tutti i suoi aggiornamenti "libreschi": Pagina Facebook

Buona lettura!

venerdì 3 ottobre 2014

Spazio agli emergenti - segnalazione: i romanzi di Francesca Pace

Buonasera, lettori! Come state? Io un po' meglio.
Oggi vi segnalo due libri di una delle autrici self che più si sono fatte conoscere all'interno del panorama fantasy degli ultimi tempi: si tratta di Francesca Pace, autrice di "Emma" (QUI la mia recensione) e "Gabriel - il sigillo della tredicesima runa".
Anche se di "Emma vi ho già parlato, vi rinfresco la memoria con questa doppia segnalazione. Inoltre l'autrice mi ha informata del fatto che a brevissimo verrà pubblicato il terzo romanzo della serie, che molte lettrici e lettori stanno aspettando!

Titolo: Emma
Autore: Francesca Pace
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 18/02/2013
Pagine: 468
Dove acquistarlo: Amazon












Trama: Emma è una ragazza semplice dall'inconsapevole fascino magnetico. Rimasta orfana giovanissima, vive la sua esistenza con affianco la sua migliore amica Serena, una ragazza solare ed estroversa che la supporta e la aiuta nelle difficoltà e gode con lei dei successi.
Nulla è come sembra in realtà e con il dipanarsi dell'intreccio Serena svelerà la sua vera natura quella di potente strega affiancata alla ragazza per difenderla. La vita di Emma, tranquilla, al confine dell'invisibilità, verrà sconvolta da un cambiamento radicale ed improvviso che la catapulterà nel complesso e violento mondo di streghe e vampiri. Un'inaspettata e travagliata transizione ne muterà in modo definitivo la natura e l'essenza trasformandola in un essere sovrannaturale mai esistito prima. In Emma prenderanno vita le due nature che la compongono e caratterizzano che, tenute sopite per anni sgomiteranno tra loro fino a trovare un equilibrio. La ragazza scoprirà di essere un ibrido, per metà strega e per metà vampiro. In questo cambiamento, che accompagnerà anche una maturazione caratteriale, Emma capirà, anche, che la sua vita era destinata a questo mondo fantastico e che i suoi più cari amici ne facevano parte da sempre. Quando la straordinaria ragazza, accompagnata dai suoi amici di sempre e da un nuovo e viscerale amore, si troverà ad affrontare con coraggio la sua nuova vita imparando ad amarla e ad amare se stessa come mai prima, scoprirà di possedere uno sconfinato ed incontrastabile potere. È, questa, una appassionante ed intensa storia di amicizia, fratellanza e amore. 

***

Titolo:  Gabriel - il sigillo della tredicesima runa
Autore: Francesca Pace
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 23/05/2014
Pagine: 468
Dove acquistarlo: Amazon











Trama: Gabriel è un ragazzo come ce ne sono molti. Scapestrato e superficiale, conosce fin troppo presto i dolori che un'esistenza umana porta con sé. Attraverso la sofferenza e la morte impara la caducità della vita e la fragilità dei sentimenti.
In una Scozia di fine 1400, Gabriel sceglierà le tenebre e l'oscurità dell'immortalità. Sceglierà di diventare un vampiro.
Sangue e morte ne accompagnano l'esistenza vissuta nell'inconsapevolezza e nell'ignoranza del suo dono. Un sigillo che ne cambierà radicalmente le sorti.
Una vita, la sua, vissuta al limite con al fianco Andrew, suo fratello, che mai lo abbandonerà neanche quando tutto in lui sembrerà essere perduto.
Una storia che abbraccia quasi sei secoli, ricca di cambiamenti e repentini mutamenti che porteranno ad un'intima trasformazione interiore che toccherà il culmine nell'incontro con Emma, l'amore della vita di Gabriel.
Sarà proprio l'amore, il motore che muove ogni cosa, a rendergli salva la vita e soprattutto l’anima.

L'autrice: Mi chiamo Francesca Pace e sono nata a Roma 34 anni fa.
Da sempre appassionata di scrittura e lettura ho scritto racconti e poesie che ho tenuto chiuse in un angolino fino a quando ho preso coraggio e ho deciso di tentare, con questo romanzo, la via della pubblicazione.
Abbandonate le fantasie e i desideri di diventare scrittrice subito dopo l'adolescenza , anche e soprattutto a causa delle necessità che mi sono trovata a fronteggiare, mi sono dedicata ad altri studi universitari laureandomi in fisioterapia.
Sono mamma di due splendidi bimbi ancora piccini e solo ora, una volta abbandonatala la carriera in Italia, e dopo essermi trasferita a Zurigo per seguire il mio cuore, ho rimesso mano alla penna ed eccomi qui  a proporvi il mio romanzo pensato e scritto come una bella favola moderna da poter raccontare alla mia bimba più grande...Emma ,appunto.
Nei miei romanzi i personaggi crescono e mutano al mutare degli eventi e prendono spessore man mano che l'intreccio si infittisce.
Tornano le caratteristiche tipiche del romanzo per ragazzi, giovani adulti e uomini e donne che hanno ancora voglia di fantasticare. Tornano, infatti, i legami di amicizia saldi e indissolubili al di là della morte e l'amore puro e combattuto, all'inizio.
La nota di colore la da proprio la protagonista principale, Emma, una giovane donna solida e concreta che di fronte alle difficoltà della vita si é sempre bastata e che ora, dopo la sua transizione, si trova non solo a salvare se stessa ma anche i suoi amici. Insomma una moderna principessa che non aspetta chiusa nella torre che il bel cavaliere la salvi dal drago, ma che, insieme ai suoi affetti più cari, sfonda le porte di quella torre regalandosi la libertà.
Seppure il personaggio di forza sia Emma, il racconto é corale e tutti gli altri personaggi hanno importanza e valore nella crescita della protagonista e nello svolgimento della storia.
Per tanto, seppure il tema si direbbe ampiamente trattato, vi invito a prendere in esame la lettura dell'opera così come é stata immaginata...una bella storia di amicizia e amore in cui i buoni non sempre vincono ma spesso pareggiano e a volte, loro malgrado, perdono.