venerdì 30 gennaio 2015

Recensione: "La chiave del caos" di Simona di Virgilio

Titolo: La chiave del caos
Autore: Simona di Virgilio
Editore: Linee Infinite
Prezzo: 18,00
Data di pubblicazione: 31/07/2011

Trama

Un viaggio attraverso una terra morente e desolata, una ragazza sbalzata in una selvaggia realtà “alternativa”: un posto in cui a volte il cielo sanguina, le rane piovono dalle nubi e i morti, anziché riposare in pace, preferiscono vagare a piede libero sulla terra. La quattordicenne Sara Lai non avrebbe mai immaginato di trovarsi a fare i conti con tutto questo. Ma, d’altro canto, non avrebbe mai nemmeno pensato di svegliarsi in una città diroccata, di salvare una giovane misteriosa dalle grinfie di un vecchio squilibrato, di spaccare la testa a uno zombie o di prendersi a male parole con un folletto... né di fronteggiare alcune fra le più inquietanti figure di cui la leggenda conservi memoria. Insieme a Rose, un’aspirante strega, e a Gurucleff, un piccolo kellosh verde dal temperamento irascibile, Sara prenderà parte a una febbrile corsa contro il tempo; mentre da qualche parte, nell’ombra, una sanguinaria entità solleverà il capo e si metterà in caccia... Molti mostri attenderanno impazienti lungo il cammino, ansiosi di poter stringere gli artigli intorno alla Chiave del Caos, il potente talismano in grado di sconvolgere le sorti dei mondi; e molti eroi saranno chiamati a scegliere da che parte schierarsi... L’ultima battaglia fra l’Ordine, l’Ombra e il Caos è cominciata!

Recensione

Grazie alla gentilezza di Simona di Virgilio, autrice del libro e blogger presso Laumes' Journey, ho avuto l'occasione di leggere il suo romanzo d'esordio.
"La chiave del caos" è un fantasy ambientato in un mondo decadente e prossimo alla distruzione. Sara, la protagonista, è una ragazzina di quattordici anni che vive nel paesino di Caldigatti insieme alla famiglia ma che, all'improvviso, si ritrova catapultata in questo mondo strano, oscuro e abitato da creature di ogni tipo.
Devo dire che all'inizio del romanzo mi sono sentita un po' spaesata: non riuscivo a capire perché Sara si trovasse lì, e come ci fosse finita. Andando avanti con la lettura, però, la curiosità è cresciuta sempre di più e, insieme alla protagonista, alla sua amica Rose e al monaco Gurucleff, ho esplorato un mondo davvero ben costruito, vario e, soprattutto, originale. La cosa che mi ha colpita maggiormente de "La chiave del caos" è infatti l'originalità della storia e delle ambientazioni che, di volta in volta, trasportano il lettore in posti sempre nuovi e inaspettati.
Anche la scrittura di Simona è molto buona: l'autrice è stata infatti capace, con uno stile scorrevole ma anche molto curato, di descrivere luoghi e situazioni inusuali. 
Sara, Rose e Gurucleff hanno tutti un carattere ben definito, e devo dire che ho adorato i battibecchi tra Sara e il piccolo monaco! Anche i personaggi secondari, come ad esempio la maga Sophie, sono comunque ben delineati.
L'unica cosa che forse è spiegata in maniera un po' veloce è la storia della sirena Laumes: mi sarebbe piaciuto saperne un po' di più, ma sono sicura che nel prossimo volume della serie ne sentiremo ancora parlare!

Voto

★★★★☆ e ½

mercoledì 28 gennaio 2015

Www... Wednesday #16

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Al momento sto leggendo "L'erede della luce" di Luca Rossi. Il volume è piuttosto corto ma, nonostante mi stia piacendo, ci sto impiegando un'eternità a leggerlo perché in questi giorni sono stata un po' impegnata con il mio romanzo (a proposito: ieri sera ho terminato la prima stesura *_* io felice *_*).

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho terminato "Muses" di Francesco Falconi. All'inizio non mi piaceva, ma poi devo ammettere di aver cambiato idea! Ne parlerò più approfonditamente in una recensione. ^_^

 What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Va bene che esce il 3 febbraio, ma io lo voglio leggere subito! XD Attenderò con impazienza, e nel frattempo credo che mi dedicherò a qualche racconto!

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D

martedì 27 gennaio 2015

Teaser Tuesday #60

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Nell'immenso nucleo centrale del governo della Federazione dei Mondi, denominato Spazio, l'analista Yin ricevette un hyperolo che lo mise subito in allerta. Proveniva dai Viraz, i gestori di un'area planetaria protetta. Il Sistema aveva classificato la comunicazione come ad altissima priorità, attribuendole le inconsuete etichette magia e viaggi nel tempo.
Yin ripeté mentalmente la procedura da seguire in quei casi. Non voleva commettere errori, anche se confidava nell'aiuto del Sistema, che all'occorrenza sarebbe venuto in suo soccorso.
Trasse un profondo respiro.
Sapeva che l'ultima allerta di quel tipo era vecchia di due secoli e gli sembrava alquanto singolare che dopo così tanto tempo proprio a lui fosse toccato qualcosa di simile.
Che fosse un test? Non era raro che i nuovi analisti venissero impegnati nella gestione di situazioni delicate per mezzo di simulazioni.
Erano coinvolti anche gli altri? Si guardò intorno, per verificare se l'espressione di qualche collega tradisse il suo stesso sconcerto, ma non notò nulla di anomalo.

Da "L'erede della luce" di Luca Rossi

lunedì 26 gennaio 2015

Segnalazione: "L'amore è come un pacco regalo" di Barbara Schaer

Buongiorno, lettori!
Come sapete non sono una grande amante dei romanzi rosa, ma ho deciso di dedicare lo stesso un piccolo spazio sul blog a "L'amore è come un pacco regalo", perché ho letto gli altri due romanzi di Barbara Schaer e mi sono piaciuti molto entrambi: sto parlando di Onislayer (Qui la recensione + l'intervista all'autrice) e di Alis Grave Nil (Qui la recensione).
Bene, vi lascio alla scheda e alla trama del romanzo! ^_^

Titolo: L'amore è come un pacco regalo
Autore: Barbara Schaer
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 19/01/2015
Disponibile su: Amazon - Kobobooks - Google Play

Trama
Giada ha ventinove anni, lavora come grafica pubblicitaria in un ufficio sull'orlo del fallimento e l'unico sogno che coltiva da sempre è sposare l'uomo che ama e avere dei bambini. 
Tutti i suoi piani, però, falliscono quando il suo fidanzato la lascia all'improvviso. 
Tornata single dopo tanti anni deve decidere cosa fare della sua vita, e fra le sue liste di buoni propositi e i consigli non proprio convenzionali delle amiche e della madre incontra Sebastiano. Lui è il classico bello e dannato e non la considera minimamente. 
Lei è ben decisa a stargli lontana. 
Ma, complice una notte di follia di cui Giada non ricorda nulla, le loro strade collidono, si intrecciano, si complicano. 
Sebastiano accetta di aiutarla nel tentativo di riprendersi l'uomo che ama e nel frattempo le fa conoscere Michele che, gentile e ricchissimo, potrebbe rivelarsi proprio l'uomo giusto per lei. Protagonista di buffe peripezie che le danno una notorietà che decisamente non vuole, Giada dovrà capire cos'è che desidera davvero. 
Se aggrapparsi al passato, vivere la storia d'amore perfetta e tranquilla che farebbe felice sua madre, o abbandonarsi a quello che segretamente prova per l'uomo sbagliato.

venerdì 23 gennaio 2015

Recensione: "Wool" di Hugh Howey

Titolo: Wool
Autore: Hugh Howey
Editore: Fabbri Editore
Prezzo: 14,90
Data di pubblicazione: 16/10/2013

Trama
In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive in una gigantesca città sotterranea. Lì, uomini e donne vivono rinchiusi in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Lo sceriffo Holston, che ha fermamente sostenuto le leggi della città per anni, rompe inaspettatamente il più grande di tutti tabù: chiede di andare fuori, incontro alla morte. La sua fatidica decisione scatena una serie di terribili eventi. A sostituirlo è nominato un candidato improbabile: Juliette, un tecnico che niente sa di politica, perché fino a quel momento si è occupata solo di far funzionare i complicati ingranaggi di quel fragile mondo. Ora che a Juliette è affidata la sicurezza, imparerà presto a sue spese quanto quel mondo è malato. Perché la città è in procinto di affrontare ciò che la storia ha lasciato solo intendere e che i suoi abitanti non hanno mai avuto il coraggio di sussurrare. Rivolta.

Recensione
"Wool" è un romanzo che ha fatto molto parlare di sé: inizialmente autopubblicato, ha poi scalato le classifiche di vendita americane e, alla fine, è stato acquistato da una grande casa editrice ed è approdato anche qui da noi.
Sin dalla sua pubblicazione in Italia ne ho sempre sentito parlare, sia in positivo che in negativo:a quanto pare, questo romanzo o si ama o si odia. Il mio parere, invece, si trova un po' più nel mezzo.

Wool è un romanzo distopico ambientato in un futuro in cui il mondo è praticamente morto e invivibile: gli uomini, per sopravvivere, si sono rifugiati in degli enormi silos sotterranei, in cui abitano ormai da innumerevoli generazioni.

L'idea di base mi è piaciuta molto, così come mi sono piaciuti i personaggi e in particolare Juliette, la protagonista: Juliette è infatti un personaggio vario e ricco di sfaccettature, è determinata e risoluta e non si arrende neanche di fronte alla certezza della morte.

Lo stile dello scrittore è semplice e scorrevole, e fa sì che il romanzo si legga con molto piacere. Alcune cose, però, mi hanno lasciata perplessa: credo infatti che Hugh Howey abbia voluto parlare di cose di cui non capisce assolutamente nulla come, ad esempio, la tecnologia. Howey, a quanto pare, è convinto che cancellando una mail dal computer questa non possa essere più rintracciata... Da notare che nel silo c'è un intero settore di ingegneri informatici, chiamato IT. 

In ogni caso, se sorvoliamo su queste cose, il romanzo si legge bene e l'idea di base è bella, originale e anche un po' spaventosa.

Voto
★★★☆☆ 

mercoledì 21 gennaio 2015

Www... Wednesday #15

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Al momento sto leggendo "Muses" di Francesco Falconi. All'inizio non mi piaceva, ma credo di aver cambiato idea!


What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)



Questa settimana ho letto "La chiave del caos" di Simona di Virgilio e "Nel profondo" di Giuliana Ricci. 
"Nel profondo" è un racconto carino che si legge in una mezz'ora; "La chiave del caos", invece, è un romanzo veramente bello e originale, che consiglio vivamente.

 What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Come al solito non lo so! Mi lascerò guidare dall'ispirazione. :D

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D

martedì 20 gennaio 2015

Teaser Tuesday #59

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.

Alice, svegliati.
Ci metto un po' a capire dove sono. Le pareti bianche, le lenzuola ruvide, il mio corpo che grida dolore da ogni suo punto.
Qualcuno mi sta stringendo la mano. cerco di girare lentamente la testa, una fitta al collo mi fa gemere. Le spalle sono due blocchi di marmo, così come la gamba destra. La guardo. Si trova a qualche centimetro dal materasso, sollevata da una fasciatura. Combatto il dolore e mi giro. C'è una donna seduta su una poltrona, ha la testa piegata di lato e gli occhi chiusi.
Ci metto un po' a riconoscere il suo viso. -Mamma?
Ciò che vedo mi confonde. Non è la Rita casalinga con la vestaglia stropicciata, né la Rita di Plastica non la borsa di Prada. È un ibrido che mi spaventa.
Apre gli occhi, sorride. -Alice!
Provo a risponderle, ma dalla mia bocca escono suoni incomprensibili. Ho la gola secca e la lingua intorpidita. Mia madre mi aiuta a bere un sorso d'acqua.
Mi guardo di nuovo intorno. -Siamo in ospedale?
-Sì.
Inspiro. Il petto mi urla di smettere.

Da "Muses" di Francesco Falconi

lunedì 19 gennaio 2015

Segnalazione: "Il marchio dell'anima" di Tania Paxia

Buongiorno, lettori! :)
Come state? Io mi sto arrovellando il cervello nel tentativo di scrivere il penultimo capitolo del mio romanzo! 
In ogni caso, oggi voglio presentarvi il nuovo libro della mia collega blogger e scrittrice Tania Paxia, del blog Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano. Il romanzo è un paranormal di ispirazione mitologica, e la trama mi ha colpita da subito! Credo proprio che il 3 febbraio, giorno in cui uscirà il romanzo, lo prenderò! *-*

Titolo: Il marchio dell'anima (EVANESCENT The Rescuer of Souls #1)
Autore: Tania Paxia
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 3 febbraio 2015 
Per prenotarlo: Amazon

Trama
Charon Tanxvilus Graham è una ragazza come tante, ma ha il fardello di essere nata con una particolare dote: l'evanescenza. 
Riesce a dissolversi nel nulla, come un fantasma, grazie ai suoi occhi infuocati. Ha ereditato il potere da sua madre Madge. Mentre suo padre Patrick, lo scrittore famoso per aver dato vita alla serie intitolata "I soccorritori di anime" è, come dire, 'normale'. 
Le persone nate con questo potere sono dette Caronti, poiché hanno il ruolo di traghettare le Anime dei diversi aldilà: esistono i traghettatori del Mondo Superiore e i traghettatori del Mondo Sotterraneo, al quale Charon appartiene. 
Ma qualcosa sta per cambiare. L'ordine gerarchico, infatti, si sta sgretolando a seguito di eventi mai accaduti in passato. Tutto comincia con la misteriosa scomparsa di Madge. Da quel momento la situazione non fa altro che peggiorare. 
E la sua amicizia con Jess Howard, il nuovo invadente vicino di casa 'normale', sarà fondamentale per riscrivere il destino di entrambi. 
La serie è ispirata al sesto libro dell'Eneide di Virgilio, rivisto in chiave moderna. 
Il secondo libro della serie è in fase di scrittura. 

Per saperne di più:
http://nicholasedevelyneildiamanteguardiano.blogspot.it/ 
Twitter https://twitter.com/TaniaPaxia 
Facebook https://www.facebook.com/evanescenttherescuerofsouls 

venerdì 16 gennaio 2015

Recensione: "Scrivimi ancora" di Cecelia Ahern

Titolo: Scrivimi ancora
Autore: Cecilia Ahern
Editore: Bur
Prezzo: 17,00
Data di pubblicazione: 31/08/2005

Trama
Rosie e Alex sono due compagni di banco legati fin da piccoli da una fortissima amicizia che presto rivela i connotati di un amore negato, nascosto, rimandato. Quando le circostanze della vita li dividono, una fitta corrispondenza continua a mantenerli uniti per quasi cinquant'anni, in una danza di riavvicinamenti e apparenti distacchi, in una graduale presa di coscienza dei rispettivi sentimenti, ma sempre in controtempo, in uno sfiorarsi dei destini che non trova mai la strada maestra.

Recensione
Ormai lo avranno capito anche i sassi, probabilmente: non sono una grande amante dei romanzi rosa. Però, complici il trailer del film tratto dal romanzo che mi è capitato di vedere al cinema e le tante recensioni positive che ho adocchiato sui vari blog, ho deciso di cimentarmi nella lettura di "Scrivimi ancora".
Il romanzo è scritto in forma epistolare, e il lettore scopre pian piano la storia di Rosie, Alex e degli altri personaggi attraverso le loro lettere, cartoline, e-mail, messaggi di chat e sms. Per questo motivo, il romanzo risulta molto colloquiale, leggero e facile da leggere: non sono riuscita a staccare gli occhi dalle pagine nemmeno per un minuto, e l'ho terminato praticamente in un attimo.
La cosa carina di questo romanzo è il fatto che, attraverso i bigliettini sgrammaticati scambiati a scuola, conosciamo Rosie e Alex sin da quando sono bambini, per poi seguirli durante l'adolescenza e l'età adulta, che porterà i due protagonisti, inconsapevolmente innamorati, a separarsi per seguire strade diverse e molto lontane tra loro.
La storia è molto dolce e simpatica, e non si può fare a meno di tifare per la sfortunata ma caparbia Rosie e per il suo lieto fine.
Una cosa che un po' mi ha lasciata perplessa, però, è che a occhio e croce gran parte del romanzo dovrebbe essere ambientato verso la prima metà degli anni novanta, però la protagonista non fa altro che mandare sms ed e-mail. Non so voi, ma a me questa cosa sembra un po' forzata, perché in quegli anni questo tipo di tecnologia non era alla portata di tutti. Un'altra cosa un po' strana è che la protagonista, a un certo punto della storia, comincia a frequentare una chat in cui conosce alcuni utenti: Divorziata_1. Cuore solitario, Fiore selvatico e Insicura. La storia prosegue, e a distanza di circa quindici anni, Rosie frequenta ancora la stessa chat, in cui ci sono ancora gli stessi identici utenti.
A parte queste piccole perplessità il libro risulta comunque carino e, come ho scritto sopra, è molto dolce e leggero. Quindi, se avete voglia di una lettura simpatica e non troppo impegnativa, questo è il libro che fa per voi. :)

Voto
★★★☆☆ e ½

mercoledì 14 gennaio 2015

Www... Wednesday #14

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho appena iniziato "La chiave del Caos" di Simona di Virgilio, la nostra Sophie del blog Laumes' Journey!


What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)






Questa settimana ho finito "Wool" di Hugh Howey, "Vite in fumo" di Enrica Aragona (la bravissima editor che mi ha aiutata con "I giardini di Asgard *-*) e Luca Duccheschi, e "Albion. Diario di un'assassina" di Bianca Marconero.
"Wool" era partito bene, ma verso il finale si è un po' "inceppato"... Ve ne parlerò in maniera approfondita in una recensione. "Vite in fumo" nonostante non sia il mio genere, mi è piaciuto molto: oltre a essere scritto benissimo, i personaggi e la storia meritano.
"Albion. Diario di un'assassina" è carino, ma non aggiunge niente di nuovo a quello che era già stato detto in "Albion".

 What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Non ne ho idea! Come sapete a Natale ho comprato una carrellata di libri, e ora ho troppa scelta e faccio una gran fatica a decidermi!

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D


martedì 13 gennaio 2015

Teaser Tuesday #58

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Erano passati anni dall'ultima volta in cui Sara aveva messo piede in una Chiesa. Nonostante questo, però, riconobbe subito il pesante aroma di incenso e si umidità che impregnava le mura dell'ammuffito vestibolo interno.
Quest'odore le ricordava in un certo senso quello che aleggiava nella camera della sorella a Caldigatti, e che Sara aveva inconsciamente imparato ad associare al fumo, al trucco, alle riviste patinate e alle conversazioni bisbigliate, quella particolare combinazione adolescenziale che talvolta ti investe come un'entità fisica, nel momento in cui riesci a superare il reverenziale timore ispirato dai tetri poster di rock-star e cupe interpreti di film dark appesi ai pannelli della porta.
L'atrio versava in condizioni di oscurità quasi integrali; e tuttavia Sara riuscì ugualmente a distinguere le tre navate che dividevano il salone, e le robuste colonne incaricate di sorreggere le varie arcate.
Si incamminò fra ciò che restava di uno schieramento di panche in legno intagliato, la maggior parte delle quali giaceva adesso smembrata e priva di schienale o di sedile, oppure accatastata contro la parete, accanto ad una scure dal taglio affilato e a un mucchietto di legna accatastata.

Da "La chiave del Caos" di Simona di Virgilio

lunedì 12 gennaio 2015

Segnalazione: "See who I am" di Silvia Castellano

Buondì, lettori!
Come state? Io sono sfinita ma felice, perché quattro giorni fa abbiamo preso al canile una piccola peste! Si chiama Romeo, ed è un piccolo orsetto di due mesi! 

Comunque oggi vi parlo della raccolta di racconti "See who I am" di Silvia Castellano, autrice che si è già fatta conoscere su Amazon grazie al suo romanzo d'esordio "Amethyst". La raccolta è completamente gratuita e contiene ben sette racconti. 
Vi lascio alla scheda e alla trama del romanzo e, in fondo al post, potete anche leggere due estratti dei racconti "See who I am" e "Guardian".

Titolo: See who I am
Autore: Silvia Castellano
Editore: Autopubblicato
Prezzo: Gratuito
Data di pubblicazione: 12 Novembre 2014
Dove acquistarlo: Amazon

Trama: Sette racconti di diversa lunghezza, scritti in momenti diversi: “Guardian”, “Il mistero di Greystone”, “La ragazza sull’altalena”, “Ricordo di un amore”, “See Who I Am”, “Sogno di una notte d’estate” e “Amore mio”. Tutti con un elemento comune, che tocca a voi scoprire. Ma ricordate: non tutto è come sembra in apparenza e in ogni momento la tua vita può cambiare. Dunque tenete gli occhi aperti e godetevi la lettura.

L'autrice: Silvia Castellano è nata a Bolzano nel 1991. Vive con i suoi genitori e suo fratello minore. Dal 2010 studia Letteratura Inglese all’Università di Innsbruck, Austria. Ha da sempre una grande passione per le creature sovrannaturali come vampiri, streghe e licantropi. Nel 2014 ha autopubblicato Amethyst, il suo romanzo d'esordio e primo volume di una trilogia, e una raccolta di racconti See Who I Am.

Estratto da "See who I am"
"Una calamita, ecco cos’ero.

Ero una che attirava i ragazzi, anche senza volerlo. Bastava uno sguardo sfuggente e ne trovavo subito uno ai miei piedi. Era strano, davvero.

La mia migliore amica, Lauren, sosteneva che fossi una strega. In effetti, con i miei lunghi capelli rosso ramato e gli occhi verde smeraldo, ricordavo una fata dei boschi o una sacerdotessa celtica. Le mie origini inglesi sostenevano le sue tesi, ma io non credevo affatto che si trattasse di un dono sovrannaturale, ma piuttosto di fascino innato. Non mi piaceva vantarmi, non ero quel tipo di persona, ma sapevo che ero una bella ragazza e sapevo com’erano i maschi a quell’età. Non mi importava molto.

L’unica cosa a cui volevo pensare era che l’unico ragazzo ad interessarmi veramente era anche l’unico che non mi guardava neppure. 

Adam Drake era il mio fratellastro, figlio di Urien, il mio patrigno, e della sua prima moglie. Tra di noi non c’era alcun legame di sangue e avevamo pochissimo in comune. I nostri genitori si erano sposati l’anno prima, dopo appena quattro settimane di corteggiamento ‒ lo so, una follia ‒, quindi Adam ed io non avevamo fatto in tempo a conoscerci bene prima di essere costretti a vivere sotto lo stesso tetto. Lui mi trattava come una ragazzina solo perché andava già all’università, ma in realtà avevamo appena tredici mesi di differenza. Mi infastidiva sentirlo così critico nei miei confronti e l’avrei odiato se non fossi stata cotta di lui. Completamente. E volevo averlo tutto per me."


Estratto da "Guardian"
"Guardai l’alba che sorgeva fuori dalla finestra. Era l’inizio di un nuovo giorno, ma non sapevo ancora che si prospettava un lunedì diverso dagli altri, che mi avrebbe cambiato totalmente l’esistenza.

Il signor Hamilton, il mio protetto, si svegliava sempre presto, un po’ per abitudine un po’ per mancanza di sonno. Ormai aveva ottantasei anni e faticava a dormire.

«Buongiorno, George» lo salutai con un sorriso, saltando giù dalla poltroncina dove avevo passato la notte e seguendolo fuori dalla camera da letto.

Lui non rispose, come era prevedibile.

«Oggi dobbiamo andare dal dottore» aggiunsi in tono allegro.

Ancora nessuna risposta. Non sapevo neanche perché mi ostinassi a parlare con lui, tanto non poteva sentirmi.

Aspettai che uscisse dal bagno, poi lo seguii in cucina, muovendomi accanto a lui nonostante camminasse molto lentamente. Non potevo mai perderlo di vista. Mai.

Perché io, Jeremy Whitman, ero un angelo custode. Il suo."

venerdì 9 gennaio 2015

Recensione: "Albion" di Bianca Marconero

Titolo: Albion
Autore: Bianca Marconero
Editore: Limited Edition Books
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 18/03/2013

Trama
Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore – morto in circostanze misteriose –, nel giorno del funerale dell’amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all’Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia. 
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell’amicizia e capirà che l’amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio. 
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell’eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all’epilogo, tra le mura di un’antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. 
Il destino di un re il cui nome è leggenda. 

Recensione
Prima di iniziare a leggere questo libro ne avevo sentito parlare talmente tanto e così bene che mi ero fatta delle aspettative altissime e avevo paura che, leggendolo, quelle aspettative sarebbero calate.
Iniziamo col dire che "Albion" è un retelling in chiave moderna della celebre storia di re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda. Il protagonista del romanzo è Marco Cinquedraghi, figlio di un noto politico italiano che si ritroverà a dover studiare al posto di suo fratello maggiore, morto in un incidente, al celebre Albion College.  L'Albion è infatti una scuola esclusiva, in cui possono studiare soltanto i figli primogeniti dei discendenti dei fondatori, e Marco sarà l'eccezione.
Il romanzo, nonostante sfiori le cinquecento pagine, si lascia leggere in fretta grazie allo stile dell'autrice, che è riuscita a creare dei personaggi assolutamente realistici e tridimensionali.
La cosa che infatti mi ha fatta innamorare di  "Albion" non è tanto il fatto di essere un retelling o un fantasy: sono infatti i personaggi a essermi piaciuti più di tutto il resto, che comunque è meritevole: ognuno di loro ha una propria personalità, e ognuno di loro cresce con l'avanzare della storia.
Devo quindi dire che le mie aspettative sono state pienamente soddisfatte, e non vedo l'ora di leggere il seguito!

Voto
★★★★☆

mercoledì 7 gennaio 2015

Www... Wednesday #13

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


In questi giorni sto leggendo "Wool" di Hugh Howey. All'inizio non mi convinceva del tutto; invece adesso che sono a metà libro mi sta piacendo un sacco!


What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)






In questi giorni ho letto tantissimo! "Scrivimi ancora" di Cecilia Ahenr l'ho trovato leggero e carinissimo. "La gatta degli haiku" di Giulia Besa l'ho letto in un attimo e mi è piaciuto un sacco: nonostante sia un racconto è dettagliato nella descrizione dei personaggi e dei luoghi; in più è davvero molto originale e ben scritto. "Edda"... che dire? Leggerla è un'emozione, Leggerei l'Edda di continuo. "La strega di Skye" di Marta Savarino l'ho trovato carino, ma ci sono alcune cose che non mi hanno convinta. "L'esprit de l'escalier" di Alessandro Fusco è un racconto breve e forse un po' troppo veloce, se avesse avuto qualche pagina in più la resa sarebbe stata anche migliore!

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Ora come ora questa domanda mi mette in difficoltà, perché ho troppi libri da leggere! Credo proprio che mi lascerò guidare dall'ispirazione del momento!

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D

martedì 6 gennaio 2015

Teaser Tuesday #57

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Il secondo e ultimo giorno della loro discesa nelle profondità del silo, la novità si trasformò in consuetudine e loro ormai procedevano seguendo il ritmo dello stridio e del ticchettio della grande scala a spirale. Jahns si immerse nei propri pensieri, sognando a occhi aperti e perdendo completamente la nozione del tempo. Il dolore al ginocchio era scomparso e non aveva più bisogno del bastone, che usava soltanto per sorreggersi quando scivolava su un gradino. 
Una volta superato il novantesimo piano, furono investiti dall'odore del fertilizzante, dei maiali e degli altri animali: Jahns tirò dritto, rinunciando alla sosta e al pranzo che aveva programmato, pensando soltanto al coniglio che era riuscito a scappare da un'altra fattoria, aveva scalato venti piani senza che nessuno lo notasse e si era ingozzato per tre settimane, seminando lo scompiglio nel silo.
Tecnicamente, dopo il novantasettesimo si trovavano nel cuore profondo del silo: il terzo inferiore. Benché fosse diviso matematicamente in tre sezioni da novantotto piani, per Jahns la vera linea di demarcazione, la pietra miliare del silo, era il centesimo. Contò i livelli finché non raggiunsero il primo pianerottolo a tre cifre e si fermò a riprendere fiato.

Da "Wool" di Hugh Howey

domenica 4 gennaio 2015

Segnalazione: "Il viaggiatore tra i mondi" di Valentina Villani

Buongiorno, lettori! :)
Ed eccoci qua, con la prima segnalazione del nuovo anno! Il romanzo di cui vi parlo oggi è stato pubblicato a fine settembre da Valentina Villani che, a seguito della vittoria del concorso letterario Uno, nessuno e centomila...autori – edizione 2012-2013, ha pubblicato la sua opera con la casa editrice digitale AutoriEbook.
Vi lascio alla scheda del libro! :)

Titolo: Il viaggiatore tra i mondi
Autore: Valentina Villani
Editore: AutoriEbook
Genere: Urban Fantasy
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: settembre 2014

Trama
Una quindicenne che tende ad allontanare tutti da sé e un ragazzo appena arrivato nella sua scuola; un incontro che sembra casuale e invece si scopre essere voluto. Alex che segue Viola, la salva dall'aggressione di un'ombra incappucciata e si trova costretto a raccontarle la verità: esiste un mondo parallelo, abitato da anime, come lui, dotate ciascuna di un dono. Le racconta di Jonatan Reid, un’anima esiliata, malvagia, senza dono, che sta raccogliendo un esercito di anime e locali per prendere il potere. Per farlo ha bisogno di un’arma speciale, che in una visione ha scoperto essere in possesso di Viola. La ragazza senza volerlo si ritrova così sul confine tra due mondi, in una guerra che ignorava e che ora è anche la sua, al fianco di Alex che la spinge fuori dal suo mondo chiuso e fragile come un cristallo.

Se il romanzo vi incuriosisce potete acquistarlo qui: Amazon
Buona lettura!


venerdì 2 gennaio 2015

In my mailbox #3

Buongiorno e buon anno, lettori! :)
Come avete passato le feste? Io, come immaginavo che sarebbe successo, ho mangiato troppo e mi sono sentita male. -_-
In ogni caso, grazie al buono di Amazon che mi ha regalato il mio ragazzo e agli sconti della Fanucci, ho preso tanti ebook, per cui posso dire che a livello libresco Dicembre è stato un mese davvero fruttuoso! *_*

"Wool" di Hugh Howey
Fabbri Editore

Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive rinchiusa in un gigantesco silo sotterraneo. Lì, uomini e donnevivono prigionieri in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Il rispetto delle leggi è affidato allo sceriffo Holston, un uomo lucido e malinconico che vive nel ricordo della moglie scomparsa. Dopo anni di servizio integerrimo, un giorno, a sorpresa, rompe inaspettatamente il più grande di tutti tabù e chiede di uscire, di andare fuori, incontro alla morte. La sua fatidica decisione scatena una serie di terribili eventi. A sostituirlo è nominato un candidato improbabile, un tecnico specializzato del reparto macchine: Juliette. Ora che il silo è affidato a lei, imparerà presto a sue spese quanto il suo mondo è malato. Juliette è abituata ad aggiustare le cose e vuole vederci chiaro: com’è nato il silo? E chi ha interesse a mantenervi l’ordine, tanto da arrivare a uccidere? Forse il silo è in procinto di affrontare ciò che la storia ha lasciato solo intendere e che i suoi abitanti non hanno mai avuto il coraggio di sussurrare. Rivolta.

"Scrivimi ancora" di Cecilia Ahern
Bur

Rosie e Alex si conoscono sui banchi di una scuola di Dublino e iniziano a scriversi messaggi su biglietti di carta. A poco a poco diventano inseparabili fino a quando quelle lettere tradiscono un sentimento nuovo, che li confonde e li appassiona. Un amore impossibile da esprimere, con tutte le contraddizioni tipiche di quell’età. Ma quando i due prendono coscienza di ciò che li lega veramente, Alex deve abbandonare Rosie e trasferirsi con la sua famiglia negli Stati Uniti. Straordinario collage di lettere, e-mail, bigliettini, sms e cartoline, Scrivimi ancora è un romanzo delicato e indimenticabile che a ogni pagina commuove e fa sorridere al tempo stesso. Una storia sugli scherzi del destino e sulla forza del vero amore.

"Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano" di Tania Paxia
Autopubblicato

Nicholas ed Evelyn Breeks vivevano a Renfrew, nella Contea Renfrew, Ontario. Erano gemelli ed erano cresciuti insieme ai nonni paterni, George Breeks e Christine Wyatt-Breeks, poiché avevano perso i genitori in un incidente stradale nel giorno del loro primo compleanno.
Avevano sedici anni e frequentavano l’ultimo anno al Renfrew Collegiate Institute. Soltanto Evelyn sembrava avere le idee chiare sulla carriera da intraprendere: voleva diventare un ottimo investigatore privato, come i nonni paterni e soprattutto come suo padre, Cedric. Nick, al contrario, era afflitto da molti dubbi.Poteva diventare anche lui un investigatore privato, proseguendo in tal modo la tradizione di famiglia, oppure specializzarsi in giornalismo imitando la carriera della madre, Sarah, altrimenti diventare fotografo professionista. Tuttavia la loro vita fu sconvolta da una inaspettata rivelazione: tutta la famiglia era composta da maghi provenienti dal Mondo Magico, una dimensione posta materialmente tra la Terra e la Luna; di conseguenza lo erano anche loro, soltanto che erano stati privati fin dalla nascita dei loro poteri.I nonni non erano investigatori privati, ma appartenevano alla squadra anti-demone denominata “White Knights”, della quale Christine era il Capo. 
Quando il segreto fu svelato, grazie alle informazioni contenute nel libro di famiglia nascosto nel sotterraneo della casa, vennero a conoscenza di ciò che li aspettava: riconquistare il Diamante per riportare la pace nel Mondo Magico.
Il Diamante faceva parte delle cinque pietre donate dai Nani ai popoli immortali con cui era stato fondato il Mondo Magico. Gli immortali decisero successivamente di occultare la loro presenza agli occhi dei maghi mortali e di lasciare che la Leggenda delle Pietre cadesse nell’ombra. Ogni pietra apparteneva ad un popolo ed ognuna era stata affidata ad un Custode. Il Diaspro rosso appartenente ai druidi, era stato affidato alla Cura del Druido Beryl Sinclaire. Gli Ekun, signori del Deserto, avevano eletto Bronius Fares per la custodia dell’Occhio di tigre. La verde avventurina degli Elfi era stata custodita dal “giovane” elfo Liam Alasdair figlio di Hagtorn, della stirpe degli Alder. L’Opale blu dei Keweron, creature simili nelle fattezze agli elfi, ma con poteri temporali, era custodito da Enroew Earine Beith, detta “Tynnbethil” per il suo esile aspetto. Il Diamante invece apparteneva al popolo Hallahon, dalle origini incerte. 
Nicholas ed Evelyn riusciranno a riconquistare il Diamante?

"L'anno del Demone - Le cronache delle spade di Inazuma" di Steve Bein
Fanucci


Oshiro Mariko, l’unico detective donna del dipartimento della polizia metropolitana di Tokyo, ha da poco ottenuto l’ambita promozione alla squadra narcotici. Per Mariko ciò significa nuovi colleghi, nuovi casi e, soprattutto, nuovi pericoli. Uno dei capi della yakuza ha infatti messo una taglia sulla sua testa, ed è disposto a cancellarla solo se il detective ritroverà un’antica maschera scomparsa dalla sua abitazione a seguito di una perquisizione della polizia. Ma Mariko non sa che quella maschera ha un potere ipnotico e misterioso, originatosi centinaia di anni prima che lei nascesse e capace di spingere chi ne è in balia oltre ogni limite, pur di mettere le mani sulle lame di Inazuma. E non immagina nemmeno quale possa essere il legame con le spade, che lei stessa ha imparato a maneggiare. Sa solo che deve agire in fretta, prima che il potere della maschera, legato a un culto antico e cruento, metta in ginocchio l’intera Tokyo e la yakuza torni a reclamare la sua testa.

"La luna che uccide" di N.K. Jemisin
Fanucci

Nella antica città di Gujaareh, la pace è l’unica legge. Sui suoi tetti e tra le ombre delle sue strade acciottolate vegliano i Raccoglitori, sacerdoti della Dea dei sogni. Hanno il compito di raccogliere la magia dalla mente dei sognatori perché venga usata per guarire le sofferenze del corpo e dell’anima. E possono uccidere chiunque giudichino corrotto.
Ma una cospirazione è stata ordita proprio nel grande tempio di Gujaareh, ed Ehiru – il più famoso Raccoglitore della città – dovrà mettere in discussione tutte le sue certezze se vuole custodire la pace che gli è stata affidata. Qualcuno, o qualcosa, uccide i dormienti in nome della Dea, e bracca le sue prede sia nei vicoli di Gujaareh che nel regno dei sogni. Ehiru ora deve proteggere la donna che era stato mandato a uccidere o vedrà la sua città divorata dalla guerra.
Un fantasy dall’ambientazione originale e affascinante, in cui i rapporti tra magia e potere, fede e corruzione, disegnano un mondo in cui ogni scelta mette in pericolo il destino di molti, nell’oscurità dei sogni.

"I pirati del cielo" di Chris Wooding
Fanucci

In un remoto futuro, Frey è il capitano della Ketty Jay e il capo di una piccola, sgangherata ciurma di perdigiorno. Inveterato spaccone e simpatica canaglia, Frey si guadagna da vivere insieme alla sua banda frequentando il lato sbagliato della legge, tra furti e contrabbando, sfuggendo ogni volta per un pelo alle aeronavi corazzate della Coalizione della Marina. Così quando gli arriva una soffiata su un cargo carico di preziosi, Frey la vede subito come un’occasione di guadagno facile. Ma il colpo va storto, il cargo esplode e improvvisamente Frey diventa il nemico pubblico numero uno del governo, con la flotta della Coalizione alle calcagna. Ma lui sa qualcosa che loro non sanno: il cargo era programmato per esplodere e Frey è stato solo incastrato. Se vuole provarlo, deve mettere in campo tutto il suo talento criminale per dimostrare che… non è lui il criminale che cercano!
Dalla penna di un giovane, geniale autore, un romanzo che trasporta i lettori in un futuro rivisitato, o meglio, preso all’arrembaggio dallo spirito dei bucanieri, tra cospirazioni, battaglie e inseguimenti in cielo aperto.

"Gala Cox - il mistero dei viaggi nel tempo" di Raffaella Fenoglio
Fanucci

Gala Cox Gloucestershire ha quindici anni e frequenta il liceo artistico. Ha un carattere indeciso, un’intelligenza fuori dal comune e la passione per le materie tecniche. E non sta affrontando un bel momento: ha appena perso la sua migliore amica, Nadia, in un terribile incidente dai risvolti misteriosi e il suo amatissimo papà se n’è andato di casa senza una ragione apparente.
Ora Gala vive con la mamma Orietta, medium scostante e autoritaria, e alcuni spiriti vaganti tra i quali l’indiano Matunaaga e la monaca benedettina Ildegarda di Bingen. 
Gala crede di sapere tutto sull’aldilà, fino a quando non inizia a frugare nello studio del padre alla ricerca di una traccia che le permetta di ritrovarlo. Qui, una scoperta casuale le aprirà le porte di un mondo prima sconosciuto, catapultandola in una realtà parallela e pericolosa. 
In un graduale e inesorabile susseguirsi di avvenimenti e scoperte, Gala vedrà crollare le proprie certezze una ad una. L’amore per le persone a lei care la spingerà a intraprendere una lotta che la renderà una ragazza più forte, molto più di quanto abbia mai potuto immaginare.

"Steelheart" di Brandon Sanderson
Fanucci

David è solo un bambino quando l’oscurità perpetua cala sulla Terra e in cielo compare Calamity, una misteriosa stella che dona a uomini e donne, prima di allora intrappolati nelle loro ordinarie esistenze, poteri fuori dal comune. Questi esseri straordinari vengono ribattezzati con il nome di Epici e ben presto il loro dono li rende avidi di supremazia sugli altri uomini. Due anni più tardi, a Newcago, la città che una volta era stata Chicago, David assiste all’assassinio di suo padre da parte di uno degli Epici più potenti, Steelheart. Ora cerca vendetta, e sa che l’unico modo per ottenerla è entrare a far parte degli Eliminatori, un’organizzazione che agisce nell’ombra, studiando le debolezze degli Epici e combattendoli strenuamente. E nonostante tutti pensino che Steelheart, Cuore d’Acciaio, sia invincibile, David sa che non è così, perché lo ha visto sanguinare con i propri occhi.

"L'esprit de l'escalier" di Alessandro Fusco
Autopubblicato

Parigi, fine XIX secolo. Uno scienziato rispettato, un promettente inventore e un marito all'apparenza esemplare. Una donna bellissima, attraente ritratto della vita come sogno, dell'amore come sua colonna portante. Un uomo di teatro, amico e confidente, una porta aperta sul mondo di fuori e la chiave che apre quella della tragedia. 
Vincitore con altri del concorso "E-vaporismi" 2013, da cui è nata l'omonima antologia (La Mela Avvelenta/ST-Books), si tratta di un racconto breve ma intenso, che strizza un occhio al genere Steampunk. 

"La spada della verità - volume 1" di Terry Goodkind

Le Terre d’Occidente sono in pericolo: i confini magici, eretti da un grande arcimago a difesa della civiltà contro i poteri del male, stanno crollando. Esseri mostruosi provenienti dagli altri Regni compaiono all’improvviso nella foresta, e assieme a loro giunge anche Kahlan Amnell, una fanciulla dotata di misteriosi poteri e inseguita da quattro agguerriti assassini. Richard Cypher, giovane guida che ha da poco perso il padre, interviene coraggiosamente in aiuto della ragazza e con lei si mette alla ricerca del mago che aveva un tempo creato la barriera: è lui l’unico baluardo rimasto a contrastare il malvagio potere di Darken Rahl, e i suoi propositi di conquista.



"I mille nomi" di Django Wexler
Fanucci

La sonnolenta quotidianità in cui il capitano Marcus d’Ivoire e il suo piccolo esercito sono risucchiati, rassegnati a finire i propri giorni in un remoto avamposto, è stravolta dallo scoppio di una ribellione ai margini dell’impero Vordanai, che li costringerà alla dura prova della difesa di una fortezza ai margini del deserto.
Winter Ihernglass si è arruolata nell’esercito fingendosi un uomo, con il solo scopo di sfuggire al suo passato. Coraggio e determinazione non le mancano, e insieme alla sua umanità le faranno ottenere in breve una promozione a luogotenente. 
I destini di questi due soldati e dei loro uomini dipendono dal colonnello Janus bet Vhalnich, il prescelto dal re per riprendere in mano le redini di una guerra che sembra perduta e per ristabilire l’ordine. Il suo genio militare sembra non conoscere limiti, sotto il suo comando si assiste a un rovesciamento delle sorti. Marcus e Winter credono nel loro capo e sono pronti a seguirlo fino alla fine. La loro fedeltà sarà messa alla prova solo quando cominceranno a sospettare che le ambizioni dell’enigmatico colonnello vanno ben al di là del campo di battaglia, fino al regno del sovrannaturale...

"Il trono della luna crescente" di Saladin Ahmed
Fanucci

I Regni della Luna Crescente, territori in cui dimorano santi guerrieri ed eretici, cortigiani e assassini, assoggettati al potere di un feroce Califfo, sono messi a ferro e fuoco da un misterioso furfante che si fa chiamare “il Principe Falco”. Mentre la rivolta incalza, una serie di brutali omicidi che sembrano guidati da una forza sovrannaturale colpisce la città di Dhamsawaat. 
Adoulla Makhslood, l’ultimo dei cacciatori di ghul, creature fatte d’ombra e dalla pelle di sciacallo, vorrebbe ritirarsi, ma capisce che non è ancora il momento giusto. Insieme al suo giovane assistente Raseed, coraggioso e fiero, e all’affascinante Zamia, capace di risvegliare un’arcana magia, si ritroverà coinvolto nella ricerca della verità su queste morti. In poco tempo i tre diventeranno eroi loro malgrado di una battaglia ben più crudele e spaventosa: non solo sulla città, ma sull’intera umanità, incombe la minaccia di una fine sanguinosa che solo loro possono sventare.

"Lo specchio di Atlante" di Bernardo Cicchetti
Antonio Tombolini Editore

La colossale statua che regola le leggi fisiche del mondo, Atlante, è malata. Nascite deformi, piogge di pesci morti, vecchi che tornano fanciulli: solo sostituendo la ghiandola pineale di Atlante sarà possibile riportare il mondo alla normalità. Ma il raro metallo con cui venne realizzata, la drimite, non esiste più.
Il Mago Zephiro e i suoi Apprendisti Heron e Kalamon lo sanno e per salvare il proprio mondo dalla distruzione dovranno rubare quel metallo altrove: nel mondo dei sogni e nei mondi dietro gli specchi. Ma anche nei mondi paralleli Atlante è malato e gli Zephiro locali, coi loro Apprendisti, desiderano la drimite altrui per salvarsi.
E se ogni mondo fosse il sogno di qualcuno?

"La gatta degli haiku" di Giulia Besa
Antonio Tombolini Editore

Lilly è una bambina sfortunata e sua madre è appena morta. La madre era esperta nel dipingere potenti haiku magici, che vendeva per mantenere la figlia. Senza più soldi, Lilly dorme sotto un ponte, mangia rifiuti gettati in strada e ogni giorno tenta di vendere brutte copie dell'ultimo haiku lasciatole dalla madre.
In una Verona fantasy che non è mai esistita, a metà tra Medioevo e Ottocento, la vita di Lilly cambierà quando incontrerà una gattina parlante, con peculiari idee politiche. Una gattina proveniente dal leggendario Cipango, pronta a coinvolgere Lilly nella Rivoluzione.

"Caligo" di Alessandro Scalzo
Antonio Tombolini Editore

Repubblica di Zena, Italia, 1912. Barbara Ann ha quasi diciassette anni e un seno che se crescerà ancora diventerà davvero imbarazzante. Ma questo non è il suo problema principale: da alcuni mesi soffre di forti emicranie e allucinazioni. Cosa c'è nella testa di Barbara Ann? E come si collega alla morte di suo padre, il defunto colonnello Axelrod, il primo uomo a mettere piede su Marte nel 1894, ossessionato dalla ricerca di qualcosa di ignoto fin da quando ritornò dal Pianeta Rosso? E cosa vuole Michele, quel bel ragazzo biondo col cappotto che puzza di piscio? Barbara Ann si troverà immischiata in un gioco internazionale tra Inghilterra, Austria e il protettorato inglese di Zena... e intanto, chi si preoccuperà dei suoi criceti?
Un'avventura Steampunk spruzzata di commedia sexy con mech, zombie e scafandri potenziati, in una Genova del 1912 che non è mai esistita.

"L'erede della luce" di Luca Rossi
Autopubblicato

Dopo essere tornata indietro nel tempo per salvare l’isola di Turios e ricucire il tessuto temporale, Lil, in fin di vita, viene curata nell’antico villaggio dei suoi avi, la cui ribellione scatena la pesante rappresaglia dell’esercito reale. Rimasta sola e separata dalla sacerdotessa Miril, sua guida e compagna, si trova di fronte a una scelta impossibile: rinunciare alla propria vita e a quella di tutti gli abitanti del suo mondo salvando i rivoltosi o assistere impassibile al loro sterminio. 
Intanto Miril è tenuta prigioniera nel Palazzo Reale dei nemici, dove tutti i suoi poteri sono inefficaci contro una magia ben più antica e potente della sua, e dove, per riguadagnarsi la libertà, dovrà superare una serie di prove mortali nelle quali il pericolo maggiore è rappresentato da se stessa. 
Nel futuro, la bellissima regicida Milia attende mestamente la sua esecuzione nel regno stravolto dai cambiamenti della regina Aleia, capace in poco tempo di ridare lustro e importanza al trono e conquistare il popolo. La nuova Isk, però, è minacciata dagli sconvolgimenti messi in moto dal mago Aldin, tanto da costringere la sovrana a guidare una pericolosa spedizione nel passato. 
Le modifiche temporali scatenano tuttavia degli effetti sempre diversi, portando Lil a spingersi ben oltre il limite nell’utilizzo dei suoi poteri magici, al punto da abusarne e attirare persino l’attenzione di chi detiene il potere assoluto sull’evoluzione dei pianeti. Nel nucleo centrale del governo della Federazione dei Mondi, il Presidente Molov non perde tempo a decretare la più grave delle punizioni per chi si è reso colpevole dell’uso di un potere che si credeva scomparso da millenni. 

"Il giorno del drago: nel cuore della città vecchia" di Mala Spina
Work on Color

“Era stata la sua prima libera uscita dall’arrivo della nave e i potenti liquori della cittadina di confine lo avevano messo al tappeto prima che la serata fosse finita. I lunghi mesi di viaggio in mare, senza poter toccare un goccio di alcool, non lo stavano aiutando in quel mastodontico dopo sbronza e il guaio era che non ricordava un accidente di come fosse arrivato sotto quel tavolo.”

Tornare al porto e raggiungere il resto dell’equipaggio sulla nave sembra facile, ma Gillean Conroy, marinaio sul mercantile più veloce dei mari del sud, ha due grossi problemi: un’amnesia profonda come una voragine e i postumi di un'ubriacatura colossale. 
Gillean attraverserà i quartieri labirintici della città vecchia, districandosi tra strambi personaggi e situazioni pericolose o surreali, per fare una terribile scoperta: è l’unico che può risolvere il mistero del marchio del drago. Dovrà farlo anche in fretta, perché il tempo stringe e deve riuscire a rimettere insieme la sua memoria prima dell’alba. 

"Albion - diario di un'assassina" di Bianca Marconero
Limited edition books

Mi chiamano Samira, ho più o meno tredici anni e sono un'Assassina.

La storia del primo volume di Albion raccontata dal punto di vista di uno dei personaggi più interessanti della saga. 
E' consigliato leggere questo volume dopo avere letto Albion, perché NON è un opera a sè stante, e da per scontati sviluppi e rivelazioni del libro da cui è nato.

Dalla prefazione dell'Autirce

"Ed eccolo qui, il 'Diario di un'Assassina', la voce di Sam offerta e dedicata a quanti hanno letto Albion. Diffiderei chiunque non l'abbia fatto a intraprenderne la lettura perché non è una storia che sta in piedi da sola. Acquisisce senso solo se conoscete gli eventi narrati in Albion. Così come le risposte interessano solo a chi si è posto le domande."

"Il risveglio dei lupi" di Alessandro Fusco
Specchionero

Vedendo il suo stato e lo strazio degli ultimi giorni dipinto sul viso, il Re dell’Aldemart si alzò dal trono per andarle incontro fino a chinarsi e stringerle le spalle con le sue grandi braccia. A quella scena la corte ammutolì scacciando i sussurri che avevano accolto la bambina.
«Che cosa ti porta da me?» chiese la sua voce calda.

Nelle fredde terre di Valhakir un guerriero impavido solleva la spada in nome di se stesso. Ma prima di calare la sua lama sul Trono del Drago, è un piccolo contingente di Helthor a tenergli testa; al comando c’è il Portatore del Sigillo di Alur, seguito dall’ambizioso Asthur Fierobranco e da Zaelkys dei Maghi Erranti, pronto a guidarli oltre i confini di un mondo di mistero e lotte fratricide. La nera mano del Figlio della Notte si stende intanto a occidente, dove gli stendardi degli Aluir si ergono attorno ai re della grande pianura per affrontare un nemico leggendario e il Risveglio dei Lupi.

Il Sole di Alur è la prima saga a romanzi del mondo di Ferhaven. Dopo l'esordio del primo titolo al Salone del Libro di Torino (La Sesta Regola, Edizioni Il Ciliegio 2012), i romanzi della saga sono ora proposti dal collettivo indipendente Specchio Nero, nato dalla mente dello stesso autore e che prende il nome dal sito internet da cui tutto ha avuto inizio. Formato da appassionati del genere fantastico classico, convinti di poter ancora creare nuove storie partendo da elementi tradizionali, Specchio Nero vuole essere un'alternativa professionale e direttamente attiva (senza la mediazione di un editore e di un distributore) nel proporre libri, e altro, accomunati da una vasta e dettagliata ambientazione, guidati dai valori e gli insegnamenti che la grande letteratura di genere tramanda da secoli. Le storie pubblicate da Specchio Nero, adatte a tutte le età, partono da archetipi noti al panorama Heroic e Sword & Sorcery, o mitologico, per approdare a nuove trame e proporre personaggi più vicini alla realtà, con i loro difetti e le loro virtù. Umanità e leggenda, sentimento e ragione, epica e magia sono gli elementi comuni che ritroverete in questa incredibile saga.