venerdì 9 gennaio 2015

Recensione: "Albion" di Bianca Marconero

Titolo: Albion
Autore: Bianca Marconero
Editore: Limited Edition Books
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 18/03/2013

Trama
Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore – morto in circostanze misteriose –, nel giorno del funerale dell’amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all’Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia. 
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell’amicizia e capirà che l’amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio. 
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell’eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all’epilogo, tra le mura di un’antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. 
Il destino di un re il cui nome è leggenda. 

Recensione
Prima di iniziare a leggere questo libro ne avevo sentito parlare talmente tanto e così bene che mi ero fatta delle aspettative altissime e avevo paura che, leggendolo, quelle aspettative sarebbero calate.
Iniziamo col dire che "Albion" è un retelling in chiave moderna della celebre storia di re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda. Il protagonista del romanzo è Marco Cinquedraghi, figlio di un noto politico italiano che si ritroverà a dover studiare al posto di suo fratello maggiore, morto in un incidente, al celebre Albion College.  L'Albion è infatti una scuola esclusiva, in cui possono studiare soltanto i figli primogeniti dei discendenti dei fondatori, e Marco sarà l'eccezione.
Il romanzo, nonostante sfiori le cinquecento pagine, si lascia leggere in fretta grazie allo stile dell'autrice, che è riuscita a creare dei personaggi assolutamente realistici e tridimensionali.
La cosa che infatti mi ha fatta innamorare di  "Albion" non è tanto il fatto di essere un retelling o un fantasy: sono infatti i personaggi a essermi piaciuti più di tutto il resto, che comunque è meritevole: ognuno di loro ha una propria personalità, e ognuno di loro cresce con l'avanzare della storia.
Devo quindi dire che le mie aspettative sono state pienamente soddisfatte, e non vedo l'ora di leggere il seguito!

Voto
★★★★☆

12 commenti:

  1. Purtroppo sono diventata allergica, non so come o perchè, ai romanzi che parlano di Artù e della Tavola Rotonda... non li digerisco più, è più forte di me! ;(
    Però cercherò di ricordare il nome di questa promettente autrice... se scriverà dell'altro, sarò ben lieta di offrirle anch'io una possibilitá! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me potresti comunque provare a leggerlo, perché la parte riguardante Artù & co. non è poi così marcata, e il romanzo merita! ^_^

      Elimina
  2. Sono d'accordo con te.. i personaggi sono davvero strepitosi :)
    Anch'io non vedo l'ora di poter leggere il seguito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo voglio subito u_u Nel frattempo sto leggendo "Diario di un'assassina" :)

      Elimina
  3. Ce l'ho in lista da taaaanto tempo! Però sono le 500 pagine a farmi desistere. Dopo i "Mille nomi" avrò bisogno di una pausa!!!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti credo, dopo quel mattone! XD Comunque le 500 pagine di Albion non si fanno sentire, volano via che è una meraviglia ;)

      Elimina
  4. Oh, bene, anche io ho aspettative alte per Albion, e sapere che per te non sono state disilluse mi fa solo piacere! Spero solo di leggerlo quanto prima xD

    RispondiElimina
  5. Sono contenta che ti sia piaciuto, io l'ho trovato delizioso. Non vedo l'ora che esca il secondo ^-^

    RispondiElimina
  6. Bello bello, finalmente l'ho letto anch'io e mi è piaciuto un sacco! Soprattutto l'atmosfera, poi la trama sempre ricca di eventi, mai noiosa, e i personaggi ben curati. Lance è il mio preferito! ;)

    RispondiElimina