martedì 31 marzo 2015

Teaser Tuesday #68

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Il quartier generale del Dipartimento della polizia metropolitana di Tokyo assomigliava a un enorme libro di cemento, in piedi e leggermente aperto, con un laccio di liquirizia alto tre piani come segnalibro. I diciotto piani di quell'edificio postmoderno di cemento, disadorno e a forma di spicchio, incombevano sul cuore di Chiyoda City, il distretto governativo di Tokyo, di fronte al ministero della Giustizia e al di là del fossato che circondava i giardini del palazzo imperiale. In cima all'edificio si ergeva una torre rossa e bianca dalla forma fallica dotata di tre terrazze piene di antenne di vario tipo a forma di piatti e di mini falli, la cui arcana funzione sfuggiva completamente all'immaginazione di Mariko. La vista del quartier generale le faceva ancora venire la pelle d'oca. Aveva lavorato duramente per entrare nel DPMT, e ancor più duramente per diventare sergente e detective, e vedere il quartier generale al di là del parabrezza di una volante le dava la conferma di una cosa che per lei era ancora incredibile: era riuscita a ottenere l'incarico dei suoi sogni alla narcotici.

Da "L'anno del demone - Le cronache delle spade di Inazuma" di Steve Bein

lunedì 30 marzo 2015

Segnalazione: "L'alba di sangue" di Andrea Micalone

Buongiorno, lettori!
Oggi vi parlo del nuovo romanzo di Andrea Micalone, autore che vi avevo già segnalato in passato. Il nuovo lavoro, dal titolo "L'alba di sangue", è il terzo volume della sua saga fantasy "Il tramonto della luna"!

Titolo: L'alba di sangue
Autore: Andrea Micalone
Editore: Autopubblicato
Serie: Il tramonto della luna #3
Prezzo: 3,99

Trama
Tra sussulti provenienti da oscurità sotterranee dimenticate e stormi di uccelli in fuga verso oriente, l’ora dell’Orondrost è ormai giunta. L’apocalisse predetta da tutti gli antichi scritti sta per abbattersi sulle terre conosciute e gli eserciti del Norrendal cercano di compattarsi per l’ultima strenua difesa. Le fortezze sui valichi, dopo una silente attesa durata trecento anni, si preparano ad affrontare la prova più dura. La necessità di eleggere un Generale Unificato è stringente, ma strane alleanze politiche cominciano a palesarsi, mettendo in dubbio i vecchi ordini.  La coalizione tra la famiglia regnante nanica, i Taflir, e il Generale elfico Belerar Lidrall, autore di atroci atti di sangue durante la guerra civile di Killingar, costringe Enestar e i suoi compagni a scontrarsi con difficoltà inattese.
Intanto Gothar Marg, il Principe Alamurro deciso a rivelare l’identità della Mente, prosegue la propria indagine in sinistre dimore colme di effluvi alchemici e saloni aristocratici dove gli intrighi si addensano.
I rapporti tra i regni del Norrendal diventano sempre più tesi, le alleanze si indeboliscono e nuovi oscuri personaggi si rivelano per ottenere il potere. Se dopo il "Tramonto della Luna" sorgesse un nuovo giorno, sarebbe soltanto un'alba di sangue.
L’atteso Terzo Volume della saga fantasy che ha conquistato centinaia di lettori è arrivato!

"Quando giungerà l'ultima ora, le antiche tenebre invaderanno il mondo e si riprenderanno ciò che è loro. La notte sarà priva di luce e i vivi rimpiangeranno di non essere morti."

Link di acquisto








domenica 29 marzo 2015

Esce oggi "La figlia della vendetta", il mio romanzo!

Buongiorno, lettori! :3
Anche oggi approfitto del mio stesso angolino per segnalarvi il mio romanzo, che esce oggi! In realtà su alcuni store è online già da ieri, però sorvoliamo su questi dettagli. u_u XD
Vi lascio di nuovo alla scheda del libro ma, in più, ho deciso di postare le prime pagine del romanzo! ^-^

Titolo: La figlia della vendetta
Autore: Giada Bafanelli
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,49
Data di pubblicazione: 29/03/2014

Disponibile su

Trama
Una profezia di morte scuote Asgard dopo secoli di pace: qualcuno tradirà gli dei e scorrerà il sangue di molti innocenti.
Mentre Loki viene additato come traditore e Idun si trova invischiata negli intrighi di una corte di cui non le importa nulla, le valchirie, guidate dalla coraggiosa Brunilde, escogitano in segreto un piano per fuggire dalla città degli dei. E Sif, divisa tra l’amore nei confronti di chi l’ha salvata e il desiderio di vendetta, rischierà di cambiare per sempre il destino degli Æsir.

Un estratto
Loki alzò gli occhi al cielo. Sopra di lui, l’aurora boreale tracciava giochi di luce multicolore che si riflettevano sullo strato di neve fresca. 
Il respiro si condensava in nuvole di vapore, e Loki non poteva far altro che guardarlo, mentre aspettava l’arrivo di Odino. 
Il fatto che il Guercio lo avesse convocato, lo preoccupava, soprattutto perché gli aveva dato appuntamento a Midgard. 
“Cosa vuole da me, quel vecchio?” si chiese. “Perché mi ha fatto venire in un luogo tanto desolato anziché nel Válaskjálf? Forse non sono degno di essere accolto nella sala del trono?”
Quando ormai non ne poteva più, un frullio di ali in lontananza attirò la sua attenzione. 
Pochi istanti dopo vide comparire Huginn. O forse era Muninn? Loki non aveva idea di come distinguere i due corvi di Odino.
L’uccello volteggiò sopra di lui per un istante, poi si posò su un ramo facendo cadere la neve e gracchiò soddisfatto.
Loki lo osservò alzando un sopracciglio. Dov’era Odino?
«Odino non è qui» disse una voce femminile alle sue spalle.
Loki si voltò, sorridendo. 
«Non sapevo fossi in grado di leggere nel pensiero, Freyja.»
La dea uscì dal nascondiglio: gli alberi, appesantiti dalla neve, l’avevano celata bene. Si avvicinò a Loki camminando lenta e a testa alta; era fiera come una regina e, nonostante il mantello di piume di falco la coprisse quasi del tutto, la sua bellezza era accecante.
«Qual buon vento ti porta qui, mia cara?» chiese Loki prodigandosi in un inchino.
«È inutile fingere di essere gentile con me, Loki» rispose lei con freddezza. «Sono qui per conto del Padre di Tutti.» 
Freyja fece un gesto con la mano, e due figure uscirono dalla protezione della foresta.
«Bene, vedo che abbiamo compagnia» commentò Loki sorridendo alla vista delle nuove arrivate.
Skadi si avvicinò tenendogli una freccia puntata addosso. Minuscole rune brillavano sulla punta, segno evidente che il dardo era intriso di magia, e la corda dell’arco era molto tesa: se lo avesse colpito da quella distanza, lo avrebbe ridotto in poltiglia.
Subito dietro Skadi, si fece strada una seconda donna. Loki la scrutò con attenzione: alta, con lunghi capelli biondi che non riuscivano a nascondere del tutto le spalle mascoline. 
Loki indugiò sull’armatura e sullo spadone che portava dietro la schiena. Solo quando i suoi occhi scrutarono quelli chiari e freddi di lei, la riconobbe. 
«E così il vecchio Odino ha fatto scomodare anche te, Hervör.» 
La valchiria si limitò a fissarlo, e Loki sentì un brivido corrergli lungo la schiena: da quegli occhi sembrava non trasparire nessuna emozione. 
Quando fu chiaro che nessun altro doveva unirsi al gruppo, Loki si schiarì la voce. 
«Potrei sapere perché sono qui, e perché Odino ha mandato voi?»
«Odino non ha tempo per te, idiota!» grugni Skadi, prima che Freyja la zittisse alzando una mano nella sua direzione.
«Odino si scusa di non essere potuto venire di persona, ma è stato trattenuto» disse la dea della bellezza, per poi fare un cenno alla valchiria. 
Hervör le porse una piccola sacca che la dea consegnò a Loki. Da qualche parte, nascosto tra gli alberi, Huginn gracchiò.
«Che cos’è?» chiese Loki allungando la mano. 
«Guarda tu stesso» rispose Freyja, sorridendo.
Loki scrutò le tre donne per un istante. 
Fu quasi tentato di gettare a terra tutto e andarsene, ma la curiosità lo trattenne: slegò i lacci e sbirciò dentro.
«E questo cosa significa?» chiese, piantando lo sguardo in quello pacato di Freyja.
«Sono le mele magiche di Idun.» 
«Le vedo» Loki era confuso. «Perché mi state dando una sacca piena di mele magiche?»
«Non sono per te, idiota» si intromise Skadi. Freyja le lanciò un’occhiataccia
«Odino sa che sei entrato di nascosto nel suo palazzo e che hai già provveduto a prendere le mele: la figlia di Idun ti ha visto.» 
Freyja, dopo aver parlato, lanciò una seconda occhiata a Skadi. Poi proseguì.
«Come ti ha detto Skadi, non sono per te.»
«E allora perché le state dando a me?»
«Odino vuole che le consegni a Hel in cambio di un messaggio. Una volta che avrai udito le sue parole, dovrai riferirle a Muninn» alzò gli occhi al cielo per indicare il corvo. «A proposito: qui vicino c’è un passaggio che ti porterà direttamente nel regno di Hel. Lo riconoscerai; apparirà ai tuoi occhi come l’ingresso di una caverna. Muninn ti guiderà lì.»
«E non avete pensato che così facendo, anche io verrò a conoscenza del messaggio di Hel?» chiese Loki, mentre le tre donne si voltavano per andarsene. «Perché, visto che Odino si fida così tanto di voi, non vi ha mandate direttamente da Hel invece di coinvolgere me?»
«Il Padre di Tutti ha le sue ragioni» rispose Freyja, sistemando sulle spalle il mantello di piume di falco.
Le tre donne si allontanarono di qualche passo in direzione della foresta, poi Hervör si voltò, incontrando gli occhi di Loki: quest’ultimo ebbe la sensazione che il sangue gli si stesse gelando. 
«Non osare disobbedire» disse la donna. «Tutti noi lo verremmo a sapere. Saresti braccato come un animale.»
Loki annuì, mentre Hervör raggiungeva le compagne e si dileguava nella notte. 
Ripensò allo spadone a due mani che Hervör teneva legato con noncuranza sulla schiena. 
Capì di non avere scelta: senza indugiare oltre, alzò gli occhi al cielo e fischiò per attirare l’attenzione del corvo. 
«Andiamo, Muninn!» gridò al vento. «Portami a questa caverna.»



^-^

sabato 28 marzo 2015

Blogtour "La cacciatrice di stelle" di Tania Paxia - Terza tappa: recensione in anteprima

Buongiorno, lettori!
Oggi ho il piacere di ospitare sul blog la terza tappa del blogtour de La cacciatrice di stelle, il nuovo romanzo dell'autrice e blogger Tania Paxia. Alla fine del blogtour ci sarà un giveaway: Tania ha infatti messo a disposizione ben due copie del suo romanzo! Vi invito quindi a partecipare: come? Semplicissimo!
Ecco le regole da seguire:
1.  Diventare follower del mio blog, ma anche degli altri che ospitano le tappe del blogtour.
2. Condividere il banner nei vostri blog, sui social network o dovunque voi riteniate opportuno.
3. Commentare possibilmente tutte le tappe del blog (ma non è obbligatorio)
4. Mettere "mi piace" alla pagina Facebook del libro "La cacciatrice di Stelle" (facoltativo)

<a href="http://imgur.com/VrjcE9A"><img height="121" src="http://i.imgur.com/VrjcE9A.jpg" title="source: imgur.com" width="292" / /></a>

Bene, e ora passiamo alla recensione!

Titolo: La cacciatrice di stelle
Autore: Tania Paxia
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 02/04/2015 (prenotabile su Amazon)

Trama
Amuna Fiend non è la classica sedicenne spensierata. E' una ragazza in coma, costretta in uno stato vegetativo a seguito di un aneurisma cerebrale. Il suo corpo è disteso immobile in un letto di ospedale, ma non la sua 'entità paranormale' che, al contrario, è aggrappata alla vita con tutta se stessa. 
Cercherà di fare l'impossibile per ritornare dal suo incredibile viaggio, grazie al sostegno di Jeremiah Martins, un ragazzo con i poteri di "Stella Cadente" che per caso capta il suo desiderio, mentre sorvola la città di Sacramento, in California. 
Jeremiah la conduce su Blendende, la Stella che da un po' di tempo considera casa sua. Il destino ha in serbo molte sorprese...per entrambi. 

Recensione
Avevo già avuto modo di leggere e apprezzare un romanzo di Tania poche settimane fa, quando ho letto "Il marchio dell'anima", primo romanzo della serie urban fantasy/paranormal "Evanescent: the rescuer of souls" (QUI la recensione).
"La cacciatrice di stelle", nonostante faccia parte dello stesso genere, ha una storia e dei personaggi completamente diversi.
La sedicenne Amuna, in seguito a un aneurisma cerebrale, si trova in coma da ormai due anni. Eppure, nonostante il suo corpo sia immobile in un letto d'ospedale e non possa interagire con nessuno, la sua anima è sveglia e ben reattiva: Amuna riesce a vedere tutto quello che succede attorno a lei, e questo la fa soffrire ancora di più. Ogni giorno i suoi genitori e suo fratello Dave la vanno a trovare, nonostante siano convinti che lei non possa sentirli. In più, man a mano che il tempo passa, i suoi familiari si convincono che lei non si risveglierà dal coma. Amuna però è lì, accanto a loro: vorrebbe poterli abbracciare e consolarli, ma nessuno riesce a percepire la sua presenza.
Una sera, mentre è accanto alla finestra, Amuna vede una stella cadente ed esprime un desiderio: vorrebbe tanto che la sua vita fosse diversa.
Proprio grazie a quel desiderio tutto cambierà: Amuna viene catapultata a Blendende, una città su una stella, e dovrà affrontare innumerevoli peripezie e pericoli per riuscire a tornare nel proprio corpo e risvegliarsi, finalmente, dal coma.

Ho trovato questo romanzo piacevole e ben scritto: dal punto di vista stilistico, Tania si conferma una brava narratrice: le sue storie scorrono velocemente e senza annoiare il lettore, perché non si sono mai punti morti nella trama.
I personaggi sono tutti ben delineati, a partire dalla protagonista Amuna fino ad arrivare ai particolari abitanti di Blendende, come ad esempio Mr. Moon, il re che spesso viene posseduto dallo spirito della Stella.
La cosa che però mi è piaciuta più delle altre è l'ambientazione davvero particolare, che è stata pensata fin nel più piccolo dettaglio. Sono sicura che, leggendo il romanzo, anche voi resterete incantati dai magici panorami di Blendende e da quelli delle altre stelle della costellazione di Yamuna.

Quindi consiglio di leggere il romanzo e, se vi capita, date una possibilità anche agli altri libri di questa promettente autrice!

Voto
★★★★☆ e ½


Vi lascio il calendario delle tappe del blogtour: mi raccomando, seguitele tutte! Vi ricordo che in palio ci sono 2 copie del romanzo!

1° TAPPA 19-03-15 Libri D'Incanto (Presentazione del libro, cover e trama)
2° TAPPA 23-03-15 Capriole di Inchiostro (Incipit del romanzo e ambientazione)
3° TAPPA 28-03-15 Pagine Magiche (Recensione in anteprima)
4° TAPPA 02-04-15 Divoratori di libri (Presentazione personaggi principali)
5° TAPPA 07-04-15 Mille e un libro (Estratto in anteprima e giveaway)
6° TAPPA 13-04-15 Nicholas ed Evelyn e il diamante guardiano (Conclusione ed estrazione vincitore del giveaway)

giovedì 26 marzo 2015

Segnalazione: "Sul finire d'agosto" di Laura Caterina Benedetti

Buon pomeriggio, lettori!
Oggi vi presento un romanzo di genere rosa, di cui sicuramente avrete già sentito parlare su tanti altri blog: "Sul finire d'agosto" di Laura Caterina Benedetti.
Vi lascio alla scheda del libro e a tutte le informazioni utili! ;D

Titolo: Sul finire d'agosto
Autore: Laura Caterina Benedetti
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,80
Pagine: 357

Trama: 
Agosto 2013, Torino
Morgana Rinaldi è appena rimasta vedova: suo marito Hugo è morto a ventisei anni e l'ha lasciata in gravi difficoltà. Dopo il funerale si presenta alla giovane un soccorso inaspettato nella persona di Lorenzo Goldstein, deciso ad ogni costo ad aiutarla per riparare agli errori del fratello minore. L'uomo si offre di ospitarla per qualche tempo nella sua villa in collina dove lei, troppo orgogliosa per tornare subito dai genitori, potrà riprendere il controllo della propria vita...
Tra maliziosi battibecchi e malinconiche confidenze, giorno dopo giorno i due protagonisti impareranno a conoscersi e, molto presto, scopriranno che è assai difficile resistere all'attrazione che li spinge uno tra le braccia dell'altra.
Sullo sfondo della bella Torino, nella cornice di un'elegante dimora, si snoda una storia di affetto e passione all'ombra di uno sconvolgente segreto familiare.

Link utili:


mercoledì 25 marzo 2015

Www... Wednesday #23

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Sto leggendo "L'anno del demone", secondo volume de "Le cronache delle spade di Inazuma" di Steve Bein. L'ho appena iniziato, ma già mi piace! Mi mancavano le avventure della detective sergente Oshiro Mariko!


What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)




Ho terminato "La cacciatrice di stelle" di Tania Paxia, "Lo specchio di Atlante" di Bernardo Cicchetti e "La dannazione della sirena" di Ornella Calcagnile. 
"La cacciatrice di stelle" mi è piaciuto moltissimo, e ve ne parlerò sabato con una recensione in anteprima!
"Lo specchio di Atlante" è un romanzo breve veramente geniale, che vi consiglio di leggere se, come me, amate il fantasy.
"La dannazione della sirena" è un racconto breve, molto scorrevole e che si legge in un attimo.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Avrei voglia di leggere "Elantris" di Brandon Sanderson, ma non ne sono sicura perché è un bel mattone! Credo che mi lascerò guidare dall'ispirazione.

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D

martedì 24 marzo 2015

Teaser Tuesday #67

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.



Kalamon scrutava lo sconcertante scenario che si rifletteva nello Specchio: la sua camera, cupa e minacciosa; Piccolo Kalamon in versione vampiresca...
Non so nemmeno come ho fatto a riuscirci. Com'è accaduto? Una serie di circostanze fortuite, non c'è dubbio... delle impurità anomale presenti nel minerale... la giusta marea lunare... Chi lo sa! Difficilissimo, se non impossibile, ripetere la procedura con lo stesso esito.
Avvicinò le dita allo specchio.
Voleva realizzare qualcosa di unico, in barba al Maestro e a Heron... E ci sono riuscito, per gli Dei, ci sono riuscito!
I polpastrelli sfiorarono la superficie.
Questa realtà così simile alla mia esiste o è il prodotto di qualche illusione alchemica? Forse la luce viene deviata con un angolo insolito dai cristalli elementari e ne trae i riflessi di una realtà coesistente con la nostra... Ma perché la mia immagine è così malvagia? Sono proprio io a essere così? Questo specchio bugiardo mi sbugiarda?

Da "Lo specchio di Atlante" di Bernardo Cicchetti

lunedì 23 marzo 2015

Segnalazione: "Tutto nasce da qui", antologia a cura del blog Dragonfly Wings

Buonasera, Lettori!
Oggi vi segnalo un'antologia uscita già da qualche giorno, e che sta riscuotendo un discreto successo! Si tratta di "Tutto nasce da qui", ed è curata dal blog Dragonfly Wings. 
Vi lascio alla scheda! ;)

Titolo: Tutto nasce da qui
Autore: A.A. V.V.
Editore: Youcanprint
Prezzo: Gratis

Trama
Quella che il “Dragonfly Wings” propone è un’antologia eterogenea di racconti brevi che non hanno, data appunto la loro diversità, un tema che li accomuni ma piuttosto un comune denominatore: la rinascita. Il titolo, che già di per sé ci aiuta a ben comprendere lo spirito con cui ognuna di queste opere è stata compiuta, sottolinea proprio il fulcro tematico che gli autori presenti nell’antologia hanno tenuto a mente, come elemento cruciale e imprescindibile dell’intero componimento e che parte esattamente da un punto di rottura, di incontro, di scissione o di rinnovamento. Insomma, sebbene differenti negli stili, nelle epoche narrative e nelle storie proposte, l’elemento univoco è proprio quella spinta di rivalsa, la necessità di cambiamento o la nascita in senso letterale. Diciassette autori si alternano tra le pagine lasciando una traccia che delinea l’espressione narrativa di ognuno, le scelte tematiche e la predilezione di un genere rispetto a un altro. Una splendida disomogeneità di scrittura che rende la lettura dinamica e appassionante; una costante evoluzione, a partire dal primo e a terminare con l’ultimo racconto, dentro cui ciascun lettore potrà ritrovarsi e immedesimarsi, sentendosi magari più vicino a uno dei racconti proposti piuttosto che a un altro, ma che mai sentirà comunque la necessità di esprimere una preferenza di sorta perché in realtà, sebbene ciascuno di questi autori abbia percorsi letterari diversi e stili quasi del tutto dissimili, è praticamente impossibile lasciarsi andare a comparativi relativi o assoluti. [Dalla "Prefazione"]

Contatti: 

BLOG: http://rosiemstuart.blogspot.it/
FACEBOOK: https://www.facebook.com/dragonflywingsblog
GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/257881557738896/
TWITTER: https://twitter.com/dragonflyrosiem
PINTEREST: https://www.pinterest.com/dragonflyrosiem/


Estratti:

1. Anche Clizia lo assaporava: Gabriel era liquirizia e peperoncino, un qualcosa di antico e nuovo, un sapore che mai aveva sfiorato il suo palato. Ecco, sapeva di lui! […] E Clizia avrebbe voluto cedere all’onda d’urto di quel lambire senza confini e limiti, poiché stava vagabondando nella sua anima alla ricerca dell’amore. Sì, stava cercando lui in quel baciarsi con foga. [“Il bacio del vero amore” - Rosie M. Stuart]

2. Luce pallida e opaca, ultima carezza di un sole che solcava le onde prima d’imbiondire il mare, alcova devota e accogliente. Era l’alba di un nuovo tramonto sulla bianca costa baciata dagli Dèi. Il drakkar riposava poco lontano, la pancia sprofondata nella sabbia, mollemente adagiato come un figlio che finalmente ha trovato ristoro tra le braccia affettuose della madre. 
[“Naudhiz” - Lucia Cantoni]


Indice racconti: 

IL BACIO DEL VERO AMORE (Rosie M. Stuart) pp. 6-11
NAUDHIZ (Lucia Cantoni) pp. 12-20
FAVOLA DI MEZZANOTTE (Giulia Anna Gallo) pp. 21-44
UN NUOVO INIZIO (Debora Țepeș Caiazza) pp. 45-51
CAPODANNO CINESE (Maria Sveva Morelli) pp. 52-61
CASCASSERO LE STELLE! (Bonny Moody) pp. 62-83
OLTRE LO SPECCHIO (Cristina Bruni) pp. 84-92
RICOMINCIO DA… (Francesca Pace) pp. 93-116
TUTTO NASCE DA… UN RITO, UN TAXI E UNA BICICLETTA (Giovanna Mazzilli) pp. 117-136
ADESSO CHE CI SEI (Jessica Maccario) pp. 137-152
TUTTA COLPA DEL VISCHIO (Silvia Castellano) pp. 153-165
UNA NUOVA VITA (Morgane Le Faye) pp. 166-169
TI REGALO UNA STELLA (Simona Busto) pp. 170-184
UNA (S)VOLTA NELLA VITA (Emme X) pp. 185-205
CHANGE (Alexia Bianchini) pp. 206-211
UN FIOCCO DI NEVE (Valentina Zaffanelli) pp. 212-224
UN AMORE A BARCELLONA (Nefrit Blackmoon) pp. 225-241







giovedì 19 marzo 2015

Segnalazione: "La figlia della vendetta", il mio romanzo!

Buongiorno a tutti! :)
Oggi approfitto del mio stesso blog per segnalarvi il mio primo romanzo, che (se tutto va bene :P) sarà disponibile a partire dal 29 Marzo. Essendo una persona tendenzialmente timida  non avete idea del terrore che sto provando mentre scrivo questo post!
In ogni caso, come faccio sempre con le segnalazioni, vi lascio alla scheda del libro! ;)


Titolo: La figlia della vendetta
Autore: Giada Bafanelli
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,49
Data di pubblicazione: 29/03/2014

Trama
Una profezia di morte scuote Asgard dopo secoli di pace: qualcuno tradirà gli dei e scorrerà il sangue di molti innocenti.
Mentre Loki viene additato come traditore e Idun si trova invischiata negli intrighi di una corte di cui non le importa nulla, le valchirie, guidate dalla coraggiosa Brunilde, escogitano in segreto un piano per fuggire dalla città degli dei. E Sif, divisa tra l’amore nei confronti di chi l’ha salvata e il desiderio di vendetta, rischierà di cambiare per sempre il destino degli Æsir.


***

Il romanzo riprende le vicende de "I giardini di Asgard", il racconto che avevo pubblicato l'anno scorso. Per comodità, ho deciso comunque di inserire "I giardini di Asgard" anche in questo libro, in modo da facilitare la lettura de "La figlia della vendetta" a chi non avesse avuto modo di leggere il racconto.
E ora vado a preparare il pranzo! :D Vi terrò aggiornati ;)

mercoledì 18 marzo 2015

Www... Wednesday #22

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Sto leggendo in anteprima "La cacciatrice di stelle" di Tania Paxia. L'ho quasi finito, e devo dire che questo romanzo mi ha davvero rapita. Tania ha una grande fantasia! 

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho terminato "Steelheart" di Brandon Sanderson. Questo è il primo libro di Sanderson che leggo, ma di sicuro non sarà l'ultimo. L'ho trovato bellissimo!

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Mi piacerebbe leggere qualche racconto ma credo che, come al solito, mi affiderò all'ispirazione del momento! 

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D

martedì 17 marzo 2015

Teaser Tuesday #66

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Il tempo trascorse senza che me ne accorgessi, mentre risalivo la scalinata incavata nella roccia, sulla quale ora scorreva un muro d'acqua scrosciante. Mi inzuppai dalla testa ai piedi, ma almeno mi rinfrescai la pelle che bruciava come carboni ardenti. Non diminuii l'aura dorata, mantenendola costante, perché stavo raccogliendo le energie necessarie per tornare su Blendende, anche se non avevo ancora il completo controllo sulla rastremanza. E anche perché non sapevo se sarei stata in grado di brillare ancora, dopo aver interrotto il flusso di luce. Arrivati al centro della città, volsi lo  sguardo verso l'alto cielo blu, coperto da un immenso arcobaleno vivido, sgargiante, come non ne avevo mai visti sulla Terra, mi fece sorridere e mi trasmise un senso di pace e di tranquillità. Il popolo di Città Arcobaleno si era riversato in strada e un gruppo di Esseri Multicolori si stavano scambiando abbracci, mentre piangevano e ridevano insieme per la felicità.

Da "La cacciatrice di stelle" di Tania Paxia

lunedì 16 marzo 2015

Segnalazione: "Soltanto un altro giorno" di Federica Nalbone

Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi segnalo il nuovo romanzo di Federica Nalbone, autrice di cui vi ho già parlato più volte sul blog recensendo gli altri suoi lavori: "Poteri spezzati", "Poteri ritrovati" e "Sei gradi di separazione". "Soltanto un altro giorno" è un romanzo rosa, e sarà disponibile a breve su Amazon! Vi lascio alla scheda del libro! :)

Titolo: Soltanto un altro giorno
Autore: Federica Nalbone
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,19
Data di pubblicazione: 16/03/2015

Trama
«Sto sprofondando nella perdizione, ma con lui sono certa di volare.»
Può un colpo di fulmine mettere in discussione una vita intera?
Candice Hunt, ventotto anni, si trova in discoteca quando incontra e conosce Sebastian. L'attrazione è immediata e i due vivono una serata perfetta, ma lui, inaspettatamente, non la richiama più.
Dopo sette giorni di inutile attesa Candice è certa di aver preso un abbaglio e di essersi illusa, però decide di tornare in quella stessa discoteca per poterlo rivedere. Il secondo incontro avviene ed è molto diverso dal primo: qui emerge la diffidenza di Sebastian perché Candice rappresenta tutto ciò che lui odia. Le spiegherà le sue motivazioni a condizione che lei lo segua subito in un posto, ed è un percorso travagliato quello che li attende, fatto di incontri e scontri, con la certezza di non poter vivere una storia d'amore alla luce del sole e l'illusione di potersi concedere soltanto un altro giorno insieme. Ma i giorni si sommano e con essi l'inevitabile scelta che li attende. Un altro giorno è abbastanza?

Estratto
Soltanto in quel momento capisco che il dolore fa ormai parte di me e della mia vita. Non lo sapevo, forse un tempo non ero così e la mia razionalità era dettata dalla fortuna e dalla spensieratezza, ma adesso è diverso: il dolore mi ha formata e scolpita creando dei solchi nella mia anima. Solchi che fanno male a ogni passo, ferite che bruciano a ogni movimento, ma che fanno parte di me. E non cerco qualcuno che mi risani o guarisca, cerco solo qualcuno che capisca. E Bash capisce. C'è calore nel suo bacio e disperazione nel suo abbraccio, passione e dolore si mescolano in lui e in noi dandoci equilibrio. Bash è come me.

L'autrice
Federica Nalbone ha 27 anni, è nata in Sicilia ed è laureata in Scienze della Formazione.
Esordisce come autrice nel 2014 con la duologia urban fantasy Poteri Spezzati, edita in formato digitale dalla casa editrice Lettere Animate e in Selfpublishing. Nell'ottobre del 2014 pubblica un romanzo di narrativa romantica intitolato Sei gradi di separazione e nel marzo del 2015 uscirà, dello stesso genere, Soltanto un altro giorno. Ama leggere e scrivere, ovviamente, ma anche guardare film e telefilm, soprattutto se facenti parte del mondo Disney.

venerdì 13 marzo 2015

Recensione: "La luna che uccide" di N.K.Jemisin

Titolo: La luna che uccide
Autore: N.K. Jemisin
Editore: Fanucci
Prezzo: 12,00
Data di pubblicazione: 30/01/2014

Trama
Nella antica città-stato di Gujaareh, la pace è l'unica legge. Sui suoi tetti e tra le ombre delle sue strade acciottolate vegliano i raccoglitori, i custodi di questa pace. Sacerdoti della Dea del Sogno hanno il compito di raccogliere la magia della mente addormentata e usarla per guarire, calmare... e uccidere chiunque giudichino corrotto. Ma quando viene scoperta una cospirazione nel grande tempio di Gujaareh, Ehiru - il più famoso raccoglitore della città - dovrà mettere in discussione tutte le sue certezze. Qualcuno, o qualcosa, sta uccidendo i sognatori in nome della dea, e insegue le sue prede sia nei vicoli di Gujaareh che nel regno dei sogni. Ehiru ora deve proteggere la donna che era stato mandato a uccidere, o vedrà la sua città divorata dalla guerra e dalla magia proibita.

Recensione
"La luna che uccide" è uno dei due romanzi dell'autrice N.K. Jemisin che sono approdati in Italia qualche mese fa: l'altro, "I centomila regni", è stato pubblicato dalla Gargoyle.

"La luna che uccide" è ambientato nell'esotica Gujaareh, una città antica e affascinante in cui da tempo immemore la pace regna incontrastata, ed essa è l'unica legge esistente. I raccoglitori, sacerdoti della dea-luna, vigilano sulla città prendendo le anime dei sofferenti: essi infatti uccidono coloro che sono stati scelti dalla dea portando la loro anima nel regno dei sogni grazie a un'antica magia.
Il protagonista del romanzo è Ehiru, uno dei raccoglitori più famosi della città. Insieme all'apprendista Nijiri e alla spia Sunandi, Ehiru si ritroverà a dover affrontare la più grande sfida della sua vita, per cercare di sedare una guerra che potrebbe portare Gujaareh alla rovina.

Ho molto apprezzato lo stile dell'autrice, che è descrittivo e evocativo; e anche i personaggi sono ben delineati. La cosa che però mi ha colpita di più è l'ambientazione, che si discosta da quella dei soliti fantasy classici ambientati in un mondo simile all'Europa medievale: ne "La luna che uccide" l'autrice ha preso ispirazione dalla storia e dalle atmosfere tipiche del continente africano, e il risultato è un romanzo particolare e intriso di mistero.

Consiglio questa lettura a tutti coloro che amano il fantasy classico ma che, al contempo, hanno voglia di provare qualcosa di nuovo e originale.

Voto
★★★★☆ 

lunedì 9 marzo 2015

Anteprima: "Reykjavík Café" di Sólveig Jónsdóttir

Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi presento un romanzo in uscita a breve per Sonzogno: si tratta di "Reykjavík Café", romanzo d'esordio della scrittrice islandese Sólveig Jónsdóttir, che mescola sapientemente l’esotismo del grande nord con gli amori scombinati di quattro giovani e simpatiche donne.
Vi lascio alla scheda del libro! ^^

Titolo: Reykjavík Café
Autore: Sólveig Jónsdóttir
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Pagine: 320
Prezzo: 17,50 € cartaceo / 9,99 € e-book

Trama
Per una donna i trent’anni sono un’età meravigliosa, si comincia a fare sul serio e ad assaporare il bello della vita. Peccato che non sia quasi mai veramente così. Hervör, Karen, Silja e Mía, ad esempio, sono tutte alle prese con situazioni sentimentali caotiche e insoddisfacenti. C’è quella che si accontenta di saltuarie notti di sesso con l’ex professore di università, chi vive dai nonni, trascorrendo i weekend in discoteca e svegliandosi ogni volta in un letto diverso. Oppure quella che, essendo medico, è spesso costretta a turni fuori casa e, guarda un po’, la volta che rientra senza avvisare sorprende il neo marito con una biondina. E poi c’è la più scombinata di tutte: è stata lasciata dal fi danzato, un avvocato benestante, e ora vive in una mansarda in mezzo agli scatoloni del trasloco, faticando a trovare un lavoro e una direzione nella vita. Le quattro giovani donne non si conoscono né sembrano avere molti punti in comune. A unirle è la pausa obbligata al Reykjavík Café dove, nel buio gennaio islandese, vanno a cercare un po’ di calore e dove le loro storie finiranno per intrecciarsi. Finché, fra un latte macchiato e un cocktail di troppo, rovesci del destino e risate condite da improbabili consigli, ognuna troverà per sé il modo di raggiungere la propria felicità, o qualcosa di molto vicino.

L'autrice
Sólveig Jónsdóttir ha studiato scienze politiche e vive a Reykjavík, dove lavora come giornalista alla redazione di «Lifestyle Magazine». Reykjavík Café è il suo primo romanzo.

venerdì 6 marzo 2015

Recensione: "Gala Cox e il mistero dei viaggi nel tempo" di Raffaella Fenoglio

Titolo: Gala Cox e il mistero dei viaggi nel tempo
Autore: Raffaella Fenoglio
Editore: Fanucci
Prezzo: 14,90
Data di pubblicazione: 02/10/2014

Trama

Gala Cox Gloucestershire ha quindici anni e frequenta il liceo artistico. Ha un carattere indeciso, un'intelligenza fuori dal comune e la passione per le materie tecniche. E non sta affrontando un bel momento. Ha appena perso la sua migliore amica, Nadia, in un terribile incidente dai risvolti misteriosi e suo padre se n'è andato di casa. Ora vive solo con la mamma, Orietta, medium scostante e autoritaria, e alcuni spiriti vaganti tra i quali l'indiano Matunaaga e la monaca benedettina Ildegarda di Bingen. Gala crede di sapere tutto sull'aldilà, fino a quando non inizia a frugare nello studio del papà alla ricerca di una traccia che le permetta di ritrovarlo. Qui, una scoperta casuale le aprirà le porte di un mondo prima sconosciuto e lei dovrà ricredersi e affrontare una lotta che la renderà una ragazza più forte, molto più di quanto abbia mai potuto immaginare.

Recensione

"Gala Cox e il mistero dei viaggi nel tempo" è il romanzo d'esordio dell'italianissima Raffaella Fenoglio.

La protagonista è Gala Cox, una ragazzina di quattordici anni davvero particolare: seguendo le orme del padre inventore, Gala ha infatti sviluppato una grande passione per l'ingegneria. Questa, però, non è la sola particolarità della sua famiglia: la madre di Gala è infatti una famosa medium, e la loro casa è perennemente abitata dagli spiriti, come quelli dell'indiano Matunaaga o della monaca Ildegarda di Bingen.
E proprio grazie alla presenza di una creatura paranormale Gala riuscirà a viaggiare indietro nel tempo, venendo catapultata nella Londra di fine '800.

Devo dire che ho apprezzato il romanzo sin dalle prime pagine. Lo stile dell'autrice, seppur molto semplice e coinciso, è supportato da una storia molto particolare, che si snoda tra presente e passato, e da dei personaggi davvero ben definiti. Ho amato l'introversa Gala così come l'egocentrico Dennis o la risoluta Nadia/Edvige.
Le scene sono descritte in modo impeccabile e non annoiano mai, nonostante il libro sia piuttosto voluminoso.

Il finale del romanzo fa presupporre che ci sia un seguito, e lo spero vivamente visto che questa storia mi ha conquistata! Consigliato. :)

Voto

★★★★☆ e ½

giovedì 5 marzo 2015

Segnalazione: "Te lo dico sottovoce" di Lucrezia Scali

Buongiorno, lettori! Oggi vi segnalo il romanzo d'esordio dell'autrice e blogger Lucrezia Scali, "Te lo dico sottovoce". 
Il romanzo, disponibile dal 7 marzo su Amazon e sugli altri store online, ha un trama davvero carina! Vi lascio alla scheda del libro, così potete farvi anche voi un'opinione. ;)

Titolo: Te lo dico sottovoce
Autore: Lucrezia Scali
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 07/03/2015

Trama
 Mia ha trent'anni, un pessimo trascorso con gli uomini e una madre che le organizza appuntamenti al buio. Ogni notte sogna il suo principe azzurro, ma al mattino si sveglia accanto a un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo ispido. Durante il giorno, invece, gestisce una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino e coordina l'attività di pet therapy presso l'ospedale locale. Tuttavia nella vita di Mia sembra non esserci più spazio per l'amore. O, almeno, così pensava prima di conoscere Alberto, un affascinante medico, e Diego, un poliziotto che si è appena trasferito dalla Puglia. La freccia di Cupido riuscirà a colpire la persona giusta per guarire il cuore di Mia?

L'autrice
Lucrezia Scali nasce a Moncalieri nel 1986, e qualche anno più tardi si trasferisce nella caotica Torino accompagnata da un altro essere umano, un gatto e un cane. Il suo amore per gli animali l'ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, che tuttavia non l'ha ancora lasciata andare. Legge tanto e qualsiasi cosa susciti la sua curiosità, e nel 2012 ha deciso di condividere questa passione con internauti altrettanto appassionati. Gestire Il libro che pulsa, il suo blog letterario, ha cambiato il suo approccio alla scrittura, e dopo molti diari segreti e storie incomplete è riuscita a terminare il suo primo romanzo. Il suo racconto Domani è un altro giorno è comparso nell'antologia La prima volta edita da Triskell Edizioni. Te lo dico sottovoce è il suo romanzo d'esordio. 

Pagina Facebook Ufficiale: www.facebook.com/lucreziascaliautrice 
Il blog: www.illibrochepulsait.blogspot.it 


mercoledì 4 marzo 2015

Www... Wednesday #21

Buondì, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho appena iniziato a leggere "Steelheart" di Brandon Sanderson. Non so dirvi se mi sta piacendo oppure no, perché sono proprio all'inizio!

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


 Ho terminato la lettura de "La luna che uccide" di N.K. Jemsin. Mi è piaciuto molto, soprattutto grazie all'ambientazione inusuale.

 What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Al momento non lo so, ma credo che mi dedicherò alla lettura di qualche racconto.

Quali sono le vostre letture? Fatemi sapere! :D

martedì 3 marzo 2015

Teaser Tuesday #65

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Ho visto Steelheart sanguinare.
Accadde dieci anni fa. Avevo otto anni. Mio padre e io eravamo alla First Union Bank su Adams Street. Usavamo i vecchi nomi delle strade, allora, prima dell'Annessione.
La banca era enorme. Un'unica stanza aperta con pilastri che circondavano il pavimento a mosaico e ampie porte sul fondo che portavano più addentro nell'edificio. Due grandi porte girevoli davano sulla strada, con una serie di porte convenzionali ai lati. Flussi di uomini e donne entravano e uscivano, come se la stanza fosse il cuore di una bestia enorme, pulsante di un sangue fatto di gente e denaro.
Ero inginocchiato all'indietro su una sedia troppo grande per me, a guardare l'andirivieni di persone. Mi piaceva osservare la gente. Le forme diverse delle facce, le acconciature, i vestiti, le espressioni. Tutti mostravano così tanta varietà, allora. Era eccitante.

Da "Steelheart" di Brandon Sanderson

lunedì 2 marzo 2015

In my mailbox #5

Buongiorno, lettori! Come state? :)
Visto che è appena iniziato un nuovo mese, mi sembra il momento giusto per In my mailbox, rubrica mensile (dovrebbe essere settimanale, ma sorvoliamo XD) in cui vi mostro le mie nuove entrate libresche! Per fortuna questo mese sono stata bravissima, per cui ci sono pochissime novità!

"L'amore è come un pacco regalo" di Barbara Schaer
Autopubblicato

Giada ha ventinove anni, lavora come grafica pubblicitaria in un ufficio sull'orlo del fallimento e l'unico sogno che coltiva da sempre è sposare l'uomo che ama e avere dei bambini. 
Tutti i suoi piani, però, falliscono quando il suo fidanzato la lascia all'improvviso. 
Tornata single dopo tanti anni deve decidere cosa fare della sua vita, e fra le sue liste di buoni propositi e i consigli non proprio convenzionali delle amiche e della madre incontra Sebastiano. 
Lui è il classico bello e dannato e non la considera minimamente. Lei è ben decisa a stargli lontana. Ma, complice una notte di follia di cui Giada non ricorda nulla, le loro strade collidono, si intrecciano, si complicano. 
Sebastiano accetta di aiutarla nel tentativo di riprendersi l'uomo che ama e nel frattempo le fa conoscere Michele che, gentile e ricchissimo, potrebbe rivelarsi proprio l'uomo giusto per lei. 
Protagonista di buffe peripezie che le danno una notorietà che decisamente non vuole, Giada dovrà capire cos'è che desidera davvero. Se aggrapparsi al passato, vivere la storia d'amore perfetta e tranquilla che farebbe felice sua madre, o abbandonarsi a quello che segretamente prova per l'uomo sbagliato. 

Dall'autrice di Alis Grave Nil e Onislayer, una nuova, imprevedibile, divertente e romantica storia d'amore.

"Il marchio dell'anima" di Tania Paxia
Autopubblicato

Charon Tanxvilus Graham è una ragazza come tante, ma ha il fardello di essere nata con una particolare dote: l'evanescenza. 
Riesce a dissolversi nel nulla, come un fantasma, grazie ai suoi occhi infuocati. Ha ereditato il potere da sua madre Madge. Mentre suo padre Patrick, lo scrittore famoso per aver dato vita alla serie intitolata "I soccorritori di anime" è, come dire, 'normale'. 
Le persone nate con questo potere sono dette Caronti, poiché hanno il ruolo di traghettare le Anime nei diversi aldilà: esistono i traghettatori del Mondo Superiore e i traghettatori del Mondo Sotterraneo, al quale Charon appartiene. 
Ma qualcosa sta per cambiare. L'ordine gerarchico, infatti, si sta sgretolando a seguito di eventi mai accaduti in passato. Tutto comincia con la misteriosa scomparsa di Madge. Da quel momento la situazione non fa altro che peggiorare. 
E la sua amicizia con Jess Howard, il nuovo invadente vicino di casa 'normale', sarà fondamentale per riscrivere il destino di entrambi. 
La serie è ispirata al sesto libro dell'Eneide di Virgilio, rivisto in chiave moderna. 
Il secondo libro della trilogia è in fase di scrittura.