lunedì 1 giugno 2015

In my mailbox #8

Buondì, lettori! :)
Un altro mese è passato, e io sono pronta per mostrarvi le new entries libresche di Maggio! Neanche questo mese sono riuscita a resistere dal compare un sacco di ebook... Per fortuna avevo un buono regalo di Amazon! ^-^

"Mistborn - L'ultimo impero" di Brandon Sanderson
Fanucci Editore

In una piantagione fuori dalla capitale Luthadel, gli schiavi skaa sono oppressi come in ogni parte dell’Impero. Uno strano schiavo giunto da poco, con delle cicatrici sulle braccia, una notte uccide da solo il signorotto locale e le sue guardie, liberando poi i suoi compagni. Si tratta di Kelsier, un Mistborn, un uomo dagli straordinari poteri magici. A capo dei più potenti allomanti, dotati di abilità simili alle sue, Kelsier insegue il sogno di porre fine al dominio del despota divino; ma nonostante le capacità dei suoi compagni, il suo scopo sembra irraggiungibile, finché un giorno non incontra Vin, una giovane ladruncola skaa specializzata in truffe a danno dei nobili e dei burocrati dell’Impero. La ragazza è stata provata dalla vita al punto che ha giurato a sé stessa che non si fiderà mai più di nessuno. Ma dovrà imparare a credere in Kelsier, se vorrà trovare il modo di dominare i poteri che possiede, e che vanno ben oltre la sua immaginazione...

"Amethyst" di Silvia Castellano
Autopubblicato

Angel Watson è una normale sedicenne.
Almeno così credeva prima di conoscere e innamorarsi di Josh Cohen, metà vampiro metà licantropo e terribilmente affascinante.
Da quel giorno, la sua vita cambia completamente: scopre che una profezia parla di lei e che il re dei vampiri vuole il suo sangue e la sua morte.
Mentre cominciano a manifestarsi sintomi di una metamorfosi fisica, segno dell’avvento della profezia, Angel si rende conto che anche Aaron, fratello di Josh, è innamorato di lei. O almeno così sembra, perché il ragazzo non ha ancora dimenticato il suo primo amore Catherine.
Tra dubbi, inganni, pericoli e segreti di famiglia, saranno tanti i tasselli del puzzle che Angel dovrà mettere insieme per avvicinarsi alla verità e al compimento del suo destino. 
Perché lei è speciale. Lei è l’Ametista.

"Charillyon" di Violet Nightfall
Autopubblicato

"Nella mia prigione sento il ticchettare umido di un acquazzone, l’alito gelido del vento roborante tra le frasche e le mura del castello, lo scalpiccio delle guardie che si danno il cambio e lo scricchiolio delle assi di legno sotto il mio peso. Il mio mondo – ormai da mesi – si riduce a questo: a suoni e rumori, sensazioni, odori e null’altro. 
Stesa sul pavimento, allungo le mani verso il vuoto, saggiando l’umidità dell’aria con i polpastrelli. Vorrei poter uscire di qui, cercare di capire a che punto Lui sia arrivato, poter soppesare il danno che ha arrecato al mio Regno. 
E vorrei poter essere libera… ancora una volta." 

Armònia aveva una vita perfetta, un amore perfetto, un Lieto Fine perfetto. Ma come in tutte le fiabe, c'è sempre qualcuno disposto a infrangere i sogni del prossimo pur di realizzare i propri. Depredata della dignità, della speranza e della luce, Armònia continua comunque a combattere nella sua disperata prigionia. Ma poi il Fato giunge in suo soccorso e aggrapparsi a quella mano non è mai stato più difficile e desiderato al tempo stesso. 
In un alternarsi di presente e passato ripercorriamo la storia di Armònia, immergendoci nel mondo incantato di Charillyon; una fiaba romance tutta da scoprire... profonda, appassionata e tormentata.

"Non c'è niente che fa male così" di Amabile Giusti
Autopubblicato

Lei è Caterina, una giovane donna che all’età di sei anni ha visto infrangersi la propria infanzia. La persona più importante della sua vita l’ha abbandonata in modo violento, e per lei non ci sono più stati giochi, risate, gocce di profumo al mughetto dietro le orecchie e caramelle alla menta che frizzano sul palato. Le è rimasta un’immensa ferita nascosta destinata a sanguinare per sempre. 
Undici anni dopo, Caterina non ha amici, è più matura della sua età, è troppo matura per la sua età. È strana, complicata, i compagni di scuola la osservano con compassione e sospetto, come guarderebbero una creatura sospesa tra un usignolo ferito e un angelo caduto. Ha un pessimo rapporto anche coi suoi genitori: con una madre anaffettiva, austera, che la colpevolizza sempre e un padre riservato e assente. 
Poi, un giorno, inaspettatamente, come se il destino avesse deciso di rimescolare le carte, Caterina scopre il motivo di quel tragico evento lontano. In un diario ritrovato, legge una storia di cui non sapeva nulla, una rivelazione che alimenta in lei un viscerale desiderio di vendetta. 
Lui è Marco, ha trentasei anni ed è un uomo deluso dalla vita. Si incontrano in una libreria, apparentemente per caso, ed entrambi si rendono subito conto che fra loro c’è qualcosa di profondo: un’affinità, un’amicizia, o perfino di più? Come gestire un legame che travalica le previsioni e la prudenza e diventa sempre più importante? 
Una storia incalzante, tra presente e passato, che parla di vite spezzate, segreti inconfessabili ed esseri umani imperfetti, mediocri, fragili e crudeli. Ma anche di amore: un amore inatteso, odioso e sublime, carnale e purissimo. 
“Eccolo, il suo diario. 
Più piccolo di un quaderno, ma spesso. La copertina di raso lilla. Il lucchetto. Polvere dappertutto, ruggine nelle parti metalliche, graffi sul disegno all’angolo, sul viso di una dama dell’Ottocento che scrive sotto la luce rotonda di un lume a petrolio. 
Non è difficile scardinare anche quella chiusura, non è affatto difficile per una che si sente addosso quella strana forza, quel coraggio, quella voglia irruente di sapere tutto ciò che c’è da sapere dopo anni in cui ha fatto il possibile per non saperlo. La minuscola serratura ossidata salta, rintocca a terra e si ferma in mezzo alla polvere. 
Allora, Caterina legge. 
Col cuore in bocca, legge. 
Niente di ciò che succede, succede invano.” 

"Il viaggio dello scrittore" di Franco Forte
Delos 

Talento, stile e tecnica. E' un mix di questi ingredienti che forma lo scrittore. La tecnica si impara, lo stile si acquisisce con il tempo e con la pratica. Il talento... bisogna saperlo riconoscere e dosare al punto giusto. In questo rapido ma completo manuale, Franco Forte accompagna il lettore in un viaggio nei percorsi straordinari della scrittura, affrontando tutti gli aspetti di questo mestiere che un vero scrittore dovrebbe avere ben custoditi nella sua cassetta per gli attrezzi. Con esempi pratici ed esercizi finalizzati a comprendere i segreti della scrittura professionale, per proporsi agli editori ed essere pubblicati. 

"Zelda" di Connie Furnari
Autopubblicato

Quando Zelda riapre gli occhi, dopo aver perduto un duello a colpi di magia, si ritrova in un corpo che non è il suo. Non ha più i capelli biondi ma neri e striati di viola; indossa abiti new gothic e non i suoi soliti jeans scoloriti. Sheila, che un tempo era la sua migliore amica, ha deciso di scambiare le loro vite con un incantesimo. 
Mentre è immobilizzata e in attesa di morire, Zelda ricorda il giorno in cui i poteri magici si sono manifestati: il suo sedicesimo compleanno. 
Non pensava, fino a poche settimane prima, che avrebbe dovuto lottare contro la magia nera di Salem, per salvare se stessa e Paul, il ragazzo mortale di cui è innamorata. 

Zelda è una fiaba urban fantasy che rievoca lo stesso stile incantato e leggero dei racconti delle fate; una storia che alterna momenti di tenerezza, di azione e di coraggio. L’esperienza di una ragazzina come tante, pasticciona ma con un gran cuore, che scopre quanto sia difficile crescere, con o senza poteri magici. 

"La figlia della neve" di M. J. McGrath
Rizzoli

Non esiste al mondo luogo più affascinante dell’Artico: ultima frontiera selvaggia e regno estremo della natura e della bellezza. Né esiste al mondo luogo più duro: qui la luce ferisce gli occhi, il gelo spacca la pelle, l’isolamento e la solitudine svuotano l’anima e possono condurre alla pazzia. Gli inuit lo sanno da sempre, e da sempre si conquistano ogni giorno, con caparbietà e con fatica, il diritto a godere del loro impossibile paradiso tra i ghiacci. Ai bianchi che vengono da sud – i qalunaat – guardano con diffidenza, anche se spesso sono le uniche fonti di guadagno. Edie Kiglatuk, cacciatrice e maestra nell’unica scuola elementare, arrotonda il misero stipendio accompagnando i ricchi turisti che vogliono provare il brivido dell’avventura estrema, e con lei c’è Joe, il figliastro. E sono proprio i due a fare da guida a un gruppo di americani che vogliono ritrovare i resti di Sir James Fairfax. Ma dalla spedizione il giovane Joe torna sconvolto, e poco dopo si toglie la vita. A questo gesto disperato e inspiegabile va ad aggiungersi un’altra morte, forse troppo frettolosamente archiviata come incidente: quella di un turista giunto nella zona per una battuta di caccia e ucciso, così sostiene la polizia, da un colpo partito per sbaglio dalla sua stessa arma.
In entrambi i casi Edie non crede alla versione ufficiale e comincia a indagare, fra i nativi e fra i qalunaat che orbitano attorno al villaggio e alla stazione scientifica dell’isola di Devon, dove sono in corso ricerche aerospaziali top secret. E se gli stranieri sembrano disposti a tutto pur di mettere le mani su un prezioso meteorite menzionato nel diario di Fairfax, nemmeno gli inuit sono immuni dall’avidità, né dai traffici illeciti di cui Edie, con il fiuto e la pazienza silenziosa della cacciatrice, lentamente scopre le tracce… Finalista del prestigioso premio Golden Dagger, in corso di pubblicazione in 12 Paesi, La figlia della neve è un thriller dalla forza e dalle atmosfere straordinarie, in cui al bianco abbacinante e al turchese irreale dei ghiacci artici si mescola il rosso brillante del sangue.

"Dieci piccoli respiri" di K. A. Tucker
Newton Compton

Kacey Clearly ha solo vent’anni quando la sua vita va in pezzi. Un terribile incidente automobilistico le porta via i genitori, il fidanzato e la sua migliore amica. Dopo quattro anni trascorsi a casa degli zii nel Michigan, Kacey decide di fuggire via per sempre. Una notte lei e sua sorella Livie prendono un autobus per Miami e lì, nonostante le difficoltà economiche, possono finalmente ricominciare a progettare una nuova vita. Kacey però non è ancora pronta a lasciarsi alle spalle il passato e stringere nuove amicizie, neppure se a chiederglielo è l’affascinante vicino, Trent Emerson, un enigmatico ragazzo dagli ipnotici occhi blu. Eppure Trent è deciso a far breccia nel suo cuore, e presto Kacey dovrà smettere di chiudersi a riccio e arrendersi al suo amore...

"P.S. I love you" di Cecelia Ahern
BUR

Holly e Gerry: belli, giovani, innamorati, felici. Quando Gerry muore all’improvviso, per Holly nulla sembra avere più senso: vedova a ventinove anni, si sente sola e sperduta. Ma Gerry, poco prima di andarsene per sempre, le aveva promesso che non l’avrebbe abbandonata. Un giorno Holly riceve una lettera proprio da lui, con un messaggio che la esorta a ritrovare la voglia di vivere e, soprattutto, con un dolcissimo “P.S. I love you” che spinge Holly, fra un pianto e un sorriso, ad aprirsi al domani. E così Holly si ritrova, quasi senza accorgersene, a vivere di nuovo. Un romanzo commovente e delicato che ha fatto emozionare milioni di lettori nel mondo.

"31: L'accademia di Anjur" di Federica Petroni
Autopubblicato

Shani vive in un piccolo paese, non ha mai visto una vera città e ha soltanto sentito parlare delle prodigiose locomotive. Questa volta l'Accademia di Anjur, la più antica e grande istituzione dello Stato, ha scelto anche il suo villaggio per selezionare i giovani più straordinari della nazione. Sarebbe inutile anche solo provarci: non stanno cercando una come lei. Ma è davvero così?

Facendosi amici e nemici, Shani dovrà trovare il modo di dimostrare a se stessa e agli altri ciò di cui è capace, in un mondo dove scienza e magia sono facce della stessa medaglia. Nel farlo sarà trascinata in un gioco molto più grande di lei, incrociando il cammino - e le armi - con persone che minacciano di cambiare il corso della storia.

Un romanzo nel quale il ritmo, come la posta in gioco, si alza capitolo dopo capitolo, in un susseguirsi di scoperte, cospirazioni, magia e passione che lasceranno senza fiato.

"Il mio splendido migliore amico" di A.G. Howard
Newton Compton

Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie? 

"Il nemico d'infanzia" di Jazzmine Agar
Delos

Luce ha ventisei anni, da due vive a Parigi ed è tornata a casa, in Friuli, perché suo fratello Marco si sposa. La sua vita non è così felice come si ostina a raccontare ai parenti curiosi: è stata licenziata e mollata dal fidanzato. Con il morale sotto le scarpe e l'autostima finita ancora più in basso, Luce dovrà organizzare una festa assieme a Alex, testimone dello sposo e nemico giurato di Luce fin da bambini. Tra loro sono subito scintille. Di guerra. Quello che i due vedono una sera tra i filari d'uva del Collio, però, scombussolerà come un terremoto i loro piani, perché la donna che tra le viti sta baciando uno sconosciuto è proprio la futura sposa... 

"Potevate anche dirmelo!" di Enrica Aragona
Sesat Edizioni

Elena ha trent’anni, soffre di sindrome premestruale, non è mai stata da un’estetista, non ama i pettegolezzi, porta solo scarpe basse e rivendica fermamente la propria autonomia e indipendenza. Reduce da una lunga relazione con l’amebico Paolo, si sente molto lontana dai cliché femminili: non ha nessuna intenzione né di sposarsi, né di avere figli e non dà importanza alla carriera, sentendosi un’aliena in una società che impone alle trentenni un’immediata realizzazione, personale e professionale.

Ma il nuovo lavoro presso un’importante azienda informatica impone al suo ruvido carattere una radicale trasformazione che porterà alla nascita di una versione aggiornata di Elena, una sorta di Elena 2.0 che, seppur in contrasto con il suo vero io, le fornirà, almeno in un primo momento, il necessario equilibrio per affrontare la quotidianità dell’ufficio e gli inaspettati eventi che la travolgeranno.

Mescolando sapientemente tratti di chick-lit e di parodia, Enrica Aragona dà vita alle vicende di un’antieroina dei nostri giorni con uno stile ironico, a tratti sarcastico e talvolta persino cinico plasmato dal carattere aspro della protagonista. Elena, nemesi della principessa indifesa delle fiabe, infatti, fornisce il proprio punto di vista sul mondo che la circonda cercando, a suo modo, di esorcizzare le paure di coloro che non possono più essere considerati ragazzini ma che non si sentono ancora abbastanza adulti: i trentenni, appunto.

***

Oddio, fino a questo momento non mi ero veramente resa conto di quanto fosse stata grave la mia mania di spese compulsive, a Maggio! Giuro solennemente che questo mese avrò le braccia corte come quelle di un T-Rex ._.

8 commenti:

  1. Che bel bottino ;)
    Le cover di Amethyst e di Charillyon sono qualcosa di magnifico *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, piacciono tanto anche a me! *-* Sono state realizzate entrambe dalla stessa artista, Violet Nightfall ^^

      Elimina
  2. "L'ultimo impero" è troppo bello! *___*
    Ho iniziato a leggere l'ultimo della trilogia, "Il campione delle ere", proprio ieri! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo comincerò a breve! Dopo aver finito quel mattone de "I mille nomi", però, voglio qualcosa di più corto e più leggero XD

      Elimina
  3. Ah, un bel bottino eheh... mi sa che il braccino da T-Rex ci vuole proprio lol XD
    Dieci piccoli respiri e Mistborn sono nella mia lista dei desideri ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dieci piccoli respiri lo inizio proprio oggi ^^ Comunque non ho resistito, ho già comprato un altro libro D:

      Elimina
  4. Io ho letto "Il mio splendido migliore amico" e lo consiglio vivamente! Conto di leggere prima o poi (visto k la lista è lunghissima XD) anche Charillyon, Non c'è niente che fa male così e Amethyst!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me Il mio splendido migliore amico è piaciuto tanto! :3

      Elimina