sabato 31 ottobre 2015

Anteprima: "Silver. L'ultimo segreto" di Kerstin Gier

Buongiorno! :)
Oggi vi segnalo l'ultimo capitolo della trilogia Silver di Kerstin Gier, un'autrice che non ha bisogno di presentazioni! :) 
Ho letto poco tempo fa "La porta di Liv", secondo volume della trilogia, e non vedo l'ora di mettere le mani su questo nuovo capitolo della serie per scoprire come andrà a finire.

Titolo: Silver. L'ultimo segreto
Autore: Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Prezzo: 16,60
Pagine: 432
Data di pubblicazione: 26 novembre 2015

Londra, marzo. La primavera è alle porte e Liv è davanti a tre problemi. Primo: ha mentito a Henry; secondo: la faccenda dei sogni è sempre più pericolosa. Arthur ha cercato di svelare il mistero del mondo dei sogni attirando inimmaginabili sciagure e bisogna fermarlo a ogni costo. Terzo: Ann, la madre di Liv, ed Ernst, il padre di Grayson, vogliono sposarsi a giugno. Ma la perfida nonna di Grayson ha sul matrimonio un’idea piuttosto diversa da quella di Ann. Liv deve mettercela proprio tutta per evitare che la catastrofe si abbatta sulla sua famiglia... 

Kerstin Gier è nata nel 1966 e vive con la famiglia vicino a Colonia. Alla sua attività di insegnante ha affiancato dal 1995 quella di scrittrice. Si è imposta nel panorama mondiale con la Trilogia delle gemme: Red, Blue e Green che ha venduto 3 milioni di copie ed è stata pubblicata in 22 paesi, in Italia da Corbaccio (ora anche in edizione Tea) con grande successo e 120.000 copie vendute.


***



Approfitto di questo spazietto per segnalarvi che oggi, in occasione di Halloween, "Alone. Il solitario", il mio romanzo breve urban fantasy, è gratis su Amazon! ^_^
Lo trovate QUI! :)

venerdì 30 ottobre 2015

Recensione: "Un cuore per un cuore" di Ornella Calcagnile

Titolo: Un cuore per un cuore
Autore: Ornella Calcagnile
Editore: Dunwich Edizioni
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 11/10/2015

A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest, Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina. 
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi. 
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani. 
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre? 
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con… Once Upon a Steam. 

Steamwood non è un regno da favola. È immerso nel vapore e le sue esalazioni nascondono le stelle, lasciando intravedere nel cielo soltanto una cupa vastità illuminata da due lune gemelle. In un’ambientazione a tratti vittoriana e a tratti steampunk, si muovono i protagonisti delle novelle della serie, incontrandosi – e scontrandosi – sullo sfondo di un universo in bilico tra l’incanto e una minacciosa profezia circa l’arrivo della Stagione dell’Insomnia. Il Narratante, una figura misteriosa senza volto né voce, farà da collante alle varie storie, manifestandosi in modi sorprendenti. Ogni racconto è la rivisitazione di una fiaba classica, ben conosciuta dai lettori, ma che si rivelerà ai loro occhi con nuove sfumature.

"Un cuore per un cuore" è il primo racconto della serie "Once upon a steam" della Dunwich Edizioni. La serie prevede diversi racconti, scritti da vari autori, con un'ambientazione e una tematica comune: in ogni nuovo volume, infatti, ci sarà la rivisitazione in chiave steampunk di una favola classica.

Ad aprire le danze è Ornella Calcagnile, già autrice di novelle e romanzi fantasy e urban fantasy, che con "Un cuore per un cuore" ci racconta la storia di Biancabrina, figlia della più famosa  Biancaneve e del principe Florian. 
Biancabrina, però, è molto diversa dalla madre: a parte il candore della pelle in contrasto col nero dei capelli, da Biancaneve sembra non aver ereditato niente. Biancabrina non possiede la delicatezza, la dolcezza o l'ingenuità di Biancaneve: è un personaggio molto più forte, a tratti cocciuto. Il suo unico amico è Dompey, l'ultimo dei nani ad aver conservato delle caratteristiche umane. Tutti gli altri, infatti, col trascorrere del tempo sono stati trasformati in mecha-nani per poter continuare a lavorare nelle miniere.

Nonostante l'insoddisfazione di Biancabrina, la vita a Steamwood sembra scorrere tranquilla. Un giorno, però, si presenta alle porte del regno un emissario misterioso che grazie a un potente sortilegio sconvolgerà sia le sorti del regno che la vita della principessa Biancabrina.

La storia raccontata in "Un cuore per un cuore" mi è piaciuta molto sotto vari punti di vista.
L'ambientazione steampunk si sposa bene con i tratti più classici e fiabeschi della storia narrata, e in più la narrazione è molto veloce e ricca di avvenimenti, e non lascia spazio a momenti morti. Ho apprezzato soprattutto il finale, per nulla scontato.

Mi sarebbe piaciuto, invece, leggere un po' più introspezione dei personaggi, soprattutto della protagonista. Considerando però che si tratta di un racconto, direi che va bene anche così.

In definitiva vi consiglio di leggere questo racconto, soprattutto se amate i retelling. Si legge in poco tempo e riesce a tenere il lettore incollato alle pagine. :)

★★★★☆

mercoledì 28 ottobre 2015

Www... Wednesday #48


Buongiorno, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho appena iniziato "Novemila giorni e una sola notte" di Jessica Brockmole, quindi per ora non mi sono fatta ancora bene un'idea a riguardo.

 What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)



Ho finito di leggere "La straniera" di Diana Gabaldon, che mi è piaciuto molto (a parte alcune parti, ma ne parlerò meglio in una recensione) e "Un cuore per un cuore" di Ornella Calcagnile, una fiaba steampunk che si legge tutta d'un fiato e che recensirò a breve :)

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Proprio non lo so! Ci penserò strada facendo u_u

martedì 27 ottobre 2015

Teaser Tuesday #89

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Urbana, Illinois, USA,
21 settembre 1912

Cara Elspeth,
basta «Mrs Dunn», allora! Ma come ti posso chiamare? Come ti chiamano i tuoi amici? Ellie? Libby? Elsie? Da queste parti, tutti mi conoscono come Mort (lasciamo perdere), però mia madre mi chiama Davey.
Non hai mai lasciato Skye? Non lo trovo affatto incredibile. Voglio dire, la paura dell'acqua è esistita ed esisterà sempre e chi vive su un'isola può toccare con mano quanto sia pericoloso il mare. Hai mai attraversato un ponte?
Okay, vuoi davvero conoscere il mio segreto? Neanche i miei genitori sanno cosa sto per scrivere, e i miei amici, se lo sapessero, si spancerebbero dalle risate.
Ecco qui: se potessi fare qualsiasi cosa al mondo, allora sarei un ballerino, un ballerino classico come Nizinskij. L'ho visto a Parigi ed è stato straordinario! Ogni volta che riuscivo a trovare un posto, anche lontanissimo dal palco, sono tornato a vederlo. Non credevo che un essere umano potesse saltare tanto in alto e piroettare con tanto slancio. E sembrava che lui ci riuscisse così, senza fare il minimo sforzo! Non ho mai preso lezioni, però tutti mi hanno sempre considerato un bravo ballerino. Il prossimo Nizinskij, forse?
Ecco! Ora lo sai! Hai la mia vita sociale in pugno.
Mi sembra di sentire le risate fin dalla Scozia...
Devo andare: comincia la guerra degli alberi!
Un saluto,
David

Da "Novemila giorni e una sola notte" di Jessica Brockmole

sabato 24 ottobre 2015

Segnalazioni made in Italy! #3

Buon sabato, lettori! :)
Perdonate la mia assenza, ma visto che sto ancora leggendo "La straniera" non ho avuto modo di aggiornare le varie rubriche settimanali. In più devo dire che ultimamente mi sento molto pigra. xD
In ogni caso oggi vi lascio le segnalazioni di ben quattro romanzi di altrettante autrici italiane! ^_^

Titolo: Il segreto della crisalide
Autore: Denise Aronica
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 9 novembre 2015 
Pagine: 330

Trama
Sono passati quasi nove mesi da quando i genitori di Olivia sono morti, ma lei non è ancora riuscita a farsene una ragione. Sa di non essere pronta a passare oltre e a lasciarli andare per sempre e non intende sforzarsi per farlo, così trascorre le sue giornate a tenere il conto del tempo che passa in modo maniacale, imbrattandosi il braccio con un pennarello, chiusa nella sua nuova camera a casa dei nonni, a leggere fino a dimenticarsi di tutto il resto. Nemmeno per Max, il suo fratellino di otto anni, è semplice riuscire a fare breccia nella solida armatura che Olivia ha costruito tutto intorno a sé e anche i nonni, pur sforzandosi di non darlo a vedere, non potrebbero essere più preoccupati per lei, che si rifiuta persino di parlare con uno psicologo. Sarà per via della sua reticenza e testardaggine a rifiutare qualsiasi tipo di sostegno che nonna Margherita prenderà una decisione drastica. Olivia sarà costretta a frequentare per un paio di mesi una sorta di centro estivo molto particolare, gestito da un’amica di vecchia data di sua madre, in cui un’equipe di specialisti si occupa di aiutare adolescenti affetti da dipendenze comportamentali. Proprio lì al centro, grazie alla compagnia di Daniel, un nerd dipendente dai videogiochi, e di Andrea, una ragazza viziata, volubile e misteriosa, Olivia riuscirà finalmente a lasciarsi andare e ad aprire un po’ il suo cuore. Il dolore per la sua terribile perdita però, continuerà ad assillarla, soffocando sul nascere ogni più piccolo sprazzo di felicità. Olivia sarà così costretta a rendersi conto che dovrà iniziare a lottare con tutte le sue forze per riuscire ad avere di nuovo il controllo sulla sua vita prima che sia troppo tardi.

L'autrice
Denise Aronica ha ventiquattro anni, è originaria di Palermo, ma vive ormai in Romagna da più di dieci anni. Si è appassionata alla lettura da bambina grazie ai suoi genitori, che avevano l'abitudine di leggerle una favola ogni sera prima di metterla a dormire.

A un certo punto, quando frequentava ancora le scuole superiori, ha deciso che voleva raccontare le sue storie, così ha iniziato a scrivere e da allora non ha più smesso. Al di fuori di questo, nel tempo libero le piace stare col suo fidanzato, leggere e occuparsi del suo blog letterario (Reading is believing), ascoltare musica di ogni genere e guardare più telefilm di quanti non riesca a seguirne.

Il segreto della crisalide è il secondo romanzo che pubblica in autonomia. Nell'estate del 2014, ha esordito con il paranormal/sci-fi La linea sottile.

***

Titolo: AAA Cercasi disperatamente un lieto fine
Autore: Ariel
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 3,50
Pagine: 178

Trama
Jennifer è una ragazza insoddisfatta della propria vita: svolge una professione che non le piace, è fidanzata con un ragazzo che la tradisce e convive con una modella che la obbliga a seguire le sue assurde diete. Così, quando capisce che ha vinto il primo premio alla lotteria Italia, non ci impiega molto tempo a mandare tutti a quel paese e a impegnarsi ad acquistare uno splendido attico in centro a Milano ma... dopo un giorno ricco di soddisfazioni la ragazza si accorgerà che c'è stato un errore, e che non ha vinto proprio nulla! Cosa fare allora? Come rimediare ai danni che ha combinato? Tra le ricerche di un lavoro, nuove conoscenze e la determinazione a volersi tirare fuori dai guai la ragazza vivrà una serie di avventure che la porteranno (forse) a coronare il suo più grande obiettivo: raggiungere un lieto fine perfetto per iniziare un nuovo capitolo, altrettanto meraviglioso, della sua vita. 

***

Titolo: Eclisse
Autore: Angela Maisto
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 31 luglio 2015
Pagine: 292

Trama
Desy McKay possedeva tutto ciò che una ragazza avrebbe potuto desiderare dalla vita: bellezza, intelligenza, ricchezza ed un fidanzato altrettanto ricco e famoso che avrebbe fatto di tutto pur di vederla felice; a sue spese ha dovuto però imparare quanto una telefonata ed una brutale menzogna bastino per stravolgere totalmente la vita. 
Sono passati anni da quella telefonata e la vita di Desy non potrebbe essere più diversa da quella di prima. Una ragazza madre che lavora come cameriera cercando di far quadrare i conti a fine mese con il peso di quella menzogna sulle spalle. 
Ma cosa succederà quando il passato busserà di nuovo alla sua porta presentandole il conto?

L'autrice
Angela Maisto nasce il 1 marzo 1985, in provincia di Napoli. Laureata in Architettura, ha sempre amato perdersi nei vari mondi creati dalla sua fervida immaginazione. Da sempre appassionata di scrittura, pubblica i suoi primi racconti on line all'età di 25 anni riscuotendo un discreto successo. Attualmente, affianca la sua professione di architetto con la passione per la scrittura dilettandosi nell'esperienza di blogger. Eclisse è il suo primo romanzo.

***

Titolo: Destini Ingannati
Autore: Cristina Vichi
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99 (ebook); 8,00 (Cartaceo)
Pagine: 210
Data di pubblicazione: 15 novembre 2015

Trama
Oscar e Ariel hanno nove anni, sono gemelli, ma non lo sanno.
Il loro destino era quello di stare insieme, ma qualcuno ha tramato nell’ombra affinché questo non avvenisse.
Oscar è di famiglia nobile, Ariel di famiglia povera, entrambi vivono con uno dei loro genitori, che sono all’oscuro di tutto.
I loro genitori sono Edoardo e Miriam. Dieci anni prima il loro amore sembrava invincibile, in grado di sfidare l’intera nobiltà, eppure lui, all’improvviso, l’ha abbandonata per sposare una donna del suo stesso rango.
Chi ha cospirato contro di loro ha molto da nascondere ed è disposto a tutto pur di tenere celati i propri segreti.
Ma per quanto tempo il destino può essere ingannato?
Le azioni di chi vuole impedire a tutti i costi che la verità venga svelata saranno proprio le cause che porteranno ad essa: ecco la vendetta del destino.
I sentimenti e le emozioni affolleranno i cuori, i legami ritrovati saranno inscindibili, ma scoperte inquietanti e pericolose metteranno nuovamente tutto a rischio.
Come reagiranno Miriam ed Edoardo incontrandosi nuovamente dopo dieci anni?
Come potrà, Miriam, resistere al fascino di Jacopo, uomo misterioso arrivato sul suo cammino con il preciso compito di impedirle di conoscere la verità?
Ma soprattutto, quanto dovranno pagare care le colpe dei loro genitori?

L'autrice
Cristina Vichi nasce a Rimini nel 1985 e si diploma al liceo Psicopedagogico.
Come tante persone fantasiose ha sempre amato molto inventare storie, ma l’idea di concretizzare un romanzo si affaccia inaspettatamente quando ha tre figli, che sono per lei grande fonte di ispirazione.
La sua prima opera, “Celeste”, romanzo a sfondo fiabesco, è stata auto pubblicata su Amazon il 28/03/2015.
Dopo questa prima e importante esperienza segue “Destini Ingannati”, auto pubblicato su Amazon il 15/11/2015.
Con il suo terzo romanzo si lascia affascinare da un genere diverso, l’Urban Fantasy, attraverso il quale la fantasia ha margini molto più ampi in cui spaziare. “Tander (Dentro noi, l’energia dei Fulmini)”, sarà la sua prossima uscita.

Link al Blogtour QUI

lunedì 19 ottobre 2015

Segnalazione: "Riverside" di Bianca Rita Cataldi

Buongiorno! :D
Inizio la settimana segnalandovi "Riverside" di Bianca Rota Cataldi. "Riverside" è il primo volume di una trilogia fantasy incentrata sulle vicende della venticinquenne Amabel e della sua avventura all'interno di un misterioso edificio scolastico abbandonato.

Titolo: Riverside
Autore: Bianca Rita Cataldi
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99
Data di pubblicazione: 2015
Disponibile su: Amazon

Riverside, Regno Unito. Le quattro e mezzo di un pomeriggio qualunque. Una scuola abbandonata e cadente alla fine di Silverbell Street. Come la venticinquenne Amabel scoprirà presto, non si tratta di un edificio qualunque: al suo interno, i banchi sono ancora al loro posto e si respira, nell’aria, polvere di gesso. Tutti gli orologi, da quello al di sopra del portone d’ingresso sino al pendolo del salone, sono fermi alle nove e diciannove di chissà quale giorno di chissà quale anno. Cosa è accaduto nella vecchia scuola? Quale evento è stato così sconvolgente da fermare il tempo all’interno di quelle mura? E soprattutto, chi è quel ragazzo in divisa scolastica che si presenta agli occhi di Amabel affermando di frequentare la scuola, benché quest’ultima non sia più in funzione da anni? Tra passato e presente, Bianca Rita Cataldi ci guida in un mondo in cui gli eventi possono modificare lo scorrere del tempo, dimostrandoci che ognuno di noi ha un proprio universo parallelo col quale, un giorno o l’altro, dovrà scendere a patti. 

Bianca Rita Cataldi è nata nel 1992 a Bari dove si è laureata in Lettere Moderne e sta attualmente conseguendo la laurea specialistica in Filologia Moderna e il diploma in pianoforte. Dal 2015 è direttrice editoriale della casa editrice Les Flâneurs e redattrice del mensile NelMese. Lavora come editor, correttrice di bozze, ghostwriter e consulente editoriale. Tiene periodicamente corsi di scrittura creativa, editing e correzione bozze.

Finalista al Premio Campiello Giovani 2009, ha esordito nel 2011 con il romanzo Il fiume scorre in te, edito senza contributo da Booksprint Edizioni. Il suo secondo romanzo, Waiting room, si è classificato finalista del Premio Villa Torlonia 2012 ed è stato pubblicato nel 2013 da Butterfly Edizioni, conquistando nel 2015 il primo posto del Premio Letterario Maria Messina. Da agosto 2015 è in tutte le librerie Isolde non c’è più, Les Flâneurs Edizioni. È socia ordinaria dell’EWWA (European Writing Women Association) e del Movimento Internazionale Donne e Poesia.

Twitter: @biancacataldi



venerdì 16 ottobre 2015

Segnalazione: "Firefight" di Brandon Sanderson

Buongiorno, lettori! :)
Oggi sono felicissima di presentarvi un romanzo appena uscito e che personalmente aspettavo con molta impazienza da un po': si tratta di "Firefight" di Brandon Sanderson, ed è il secondo volume della serie Gli Eliminatori.
Trovate QUI la mia recensione di Steelheart, primo volume della serie.
Per ora Firefight è disponibile solo in formato ebook, ma sarà pubblicato anche in cartaceo tra qualche settimana.

Titolo: Firefight
Autore: Brandon Sanderson
Editore: Fanucci
Prezzo: 4,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 15/10/2015

Nessuno credeva che un Eliminatore potesse sconfiggere un Epico, eppure l’indomabile Steelheart è morto per mano di David Charleston. Nonostante la vendetta di David sia compiuta e suo padre sia stato vendicato, la scomparsa di Steelheart non ha aiutato la causa di chi, come gli Eliminatori, si batte per sottrarsi alla crudele egemonia degli Epici, esseri che si servono dei loro poteri straordinari per tenere sotto il proprio giogo l’umanità intera. David sa che la battaglia per restituire agli uomini il diritto di uscire dal buio in cui si sono rintanati sarà ancora lunga e sfiancante, e dovrà superare i confini della città di Newcago, ormai libera. Adesso l’obiettivo degli Eliminatori è Regalia, l’Epico despota di Babilonia Rinata, la città che un tempo fu Manhattan. La via che conduce a Firefight, colui che ora tiene le redini del potere, passa da qui, ma l’impresa è rischiosa e lasciarsi guidare dalla sola sete di vendetta può essere molto pericoloso...

giovedì 15 ottobre 2015

Segnalazione: "Un cuore per un cuore" di Ornella Calcagnile

Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi presento "Un cuore per un cuore", il nuovo lavoro di Ornella Calcagnile del blog Peccati di Penna nonché primo volume della serie "Once Upon a Steam" della Dunwich Edizioni.
Personalmente questa nuova serie mi intriga non poco, non vedo l'ora di leggere i racconti che usciranno, e che si snodano a cavallo tra steampunk e fantasy! Interessante, no? :)

Titolo: Un cuore per un cuore
Serie: Once Upon a Steam #1
Autore: Ornella Calcagnile
Editore: Dunwich Edizioni
Prezzo: 0,99 euro
Data di pubblicazione: 11/10/2015

A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest, Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina. 
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi. 
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani. 
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre? 
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con… Once Upon a Steam. 

Steamwood non è un regno da favola. È immerso nel vapore e le sue esalazioni nascondono le stelle, lasciando intravedere nel cielo soltanto una cupa vastità illuminata da due lune gemelle. In un’ambientazione a tratti vittoriana e a tratti steampunk, si muovono i protagonisti delle novelle della serie, incontrandosi – e scontrandosi – sullo sfondo di un universo in bilico tra l’incanto e una minacciosa profezia circa l’arrivo della Stagione dell’Insomnia. Il Narratante, una figura misteriosa senza volto né voce, farà da collante alle varie storie, manifestandosi in modi sorprendenti. Ogni racconto è la rivisitazione di una fiaba classica, ben conosciuta dai lettori, ma che si rivelerà ai loro occhi con nuove sfumature.

Ornella Calcagnile, nata a Napoli nel 1986, diplomata all’Istituto D’Arte, laureata in Scienze della Comunicazione, ha sempre avuto un debole per tutto ciò che riguarda la creatività: grafica, disegno, fotografia, video-editing, fumetto e cinema.
Inizia a scrivere nel 2008 per dare sfogo alla sua fantasia ma con il tempo nasce una vera e propria passione che la induce a creare un blog di racconti e a lavorare come copywriter, avvicinandola ulteriormente al mondo dell’elaborazione testi e della comunicazione. 
Nel 2012 apre un lit-blog “Peccati di Penna” dedicato alle recensioni e alla presentazione di giovani autori. 
Nel 2013 esordisce come autrice con il romanzo urban fantasy Helena, pubblicato con Ute Libri. 
Nel 2014 si cimenta in alcune auto-pubblicazioni: 
- Black – The Hunter, racconto urban fantasy, spin off di Helena;
- È la mia natura, racconto horror con contaminazione urban fantasy;
- Fil Rouge, romanzo rosa contemporaneo;
- Spicchi di Luna, racconto urban fantasy.
Nel 2014 scrive anche alcuni articoli per MeBook.
Nel 2015 pubblica:
- La Dannazione Della Sirena, racconto urban fantasy dark, Lettere Animate Editore;
- Il Tocco dell’Aldilà, racconto urban fantasy, Dunwich Edizioni.
Il suo sogno è diventare una brava scrittrice, trasmettere emozioni e creare avventure in cui il lettore possa perdersi. 


«Che ne devo fare di te? Domestico o prigioniero? Magari potrei darti in pasto ai licantropi che cacciavi prima di diventare l’essere abietto che sei oggi. Cosa ne pensi?» domandò Biancabrina con voce bassa e crudele.
«Allora è vero che nel tuo cuore alberga l’ombra, Principessa, figlia di nobili sovrani… Questa volta la mela è rotolata lontano dal suo albero, non è così?»
Uno sparo, tanti uccellini meccanici a spiccare il volo, una grossa nube a velare nuovamente le lune e quella notte sembrò spegnersi.

mercoledì 14 ottobre 2015

Www... Wednesday #47



Buongiorno, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho iniziato da poco "La straniera" di Diana Gabaldon. Per ora ho letto pochissimo, ma già mi sta piacendo da morire. *_*

 What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)



Questa settimana ho letto "Teorema Catherine" di John Green e "I vampiri di Versailles" di Francesca Angelinelli. 
"Teorema Catherine" è i primo romanzo di Green che leggo, e anche se l'ho trovato carino sinceramente mi aspettavo qualcosa di più. 
"I vampiri di Versailles" è un racconto che si legge in una mezzora e che mi è piaciuto molto.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Davvero non lo so: vorrei leggere l'ultimo della trilogia dei Lungavista, ma credo che dopo quel mattone di "La Straniera" mi dedicherò a un romanzo più breve e più leggero.

martedì 13 ottobre 2015

Teaser Tuesday #88

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


L'ampia poltrona vicino alla finestra pareva fare al caso mio, ma quando mi avvicinai per girarla verso la scrivania scoprii che era già occupata: un ragazzino con una gran massa di capelli neri se ne stava raggomitolato al suo interno, dormendo della grossa.
«Roger!» Il parroco, che era venuto in mio aiuto, rimase altrettanto sorpreso. Il ragazzo si svegliò di soprassalto e scattò in piedi, spalancando gli occhioni color muschio.
«Cosa ci facevi lì dentro, piccolo mascalzone?» lo sgridò affettuosamente il parroco. «Ti sei di nuovo addormentato sui tuoi giornaletti?» aggiunse raccogliendo un fascio di pagine dai vivaci colori e porgendole al bambino. «Adesso fila via, Roger, ché io ho da fare con questi signori. Anzi, aspetta un attimo, dimenticavo di presentarvi: Mrs. Randall, questo è mio figlio, Roger.»
Rimasi un po' sorpresa. Se esisteva uno scapolo tipico, quello era il Reverendo Wakefield, almeno in apparenza. Comunque presi la manina che il ragazzo mi porgeva e gliela strinsi con calore; dopo aver notato che era un po' appiccicosa, resistei all'impulso di pulirmi sulla gonna.
Il Reverendo Wakefield stette a guardarlo con affetto mentre trotterellava via verso la cucina.
«In realtà è il figlio di mia nipote», mi confidò. «Ma l'aereo che suo padre pilotava è stato abbattuto sopra la Manica, mentre sua madre è rimasta uccisa in un bombardamento, così l'ho preso con me.»
«Bel gesto da parte sua», mormorai, pensando a zio Lamb. Anche lui era morto in un bombardamento, mentre teneva una conferenza nell'auditorium del British Museum. Conoscendolo, credo che il suo ultimo pensiero sia stato di soddisfazione per il fatto che l'ala dedicata alle antichità persiane fosse scampata al disastro.

Da "La straniera" di Diana Gabaldon

venerdì 9 ottobre 2015

Recensione: "31 - L'accademia di Anjur" di Federica Petroni

Titolo: 31 - L'accademia di Anjur
Autore: Federica Petroni
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 07/03/2014

Shani vive in un piccolo paese, non ha mai visto una vera città e ha soltanto sentito parlare delle prodigiose locomotive. Questa volta l'Accademia di Anjur, la più antica e grande istituzione dello Stato, ha scelto anche il suo villaggio per selezionare i giovani più straordinari della nazione. Sarebbe inutile anche solo provarci: non stanno cercando una come lei. Ma è davvero così?

Facendosi amici e nemici, Shani dovrà trovare il modo di dimostrare a se stessa e agli altri ciò di cui è capace, in un mondo dove scienza e magia sono facce della stessa medaglia. Nel farlo sarà trascinata in un gioco molto più grande di lei, incrociando il cammino - e le armi - con persone che minacciano di cambiare il corso della storia.

Un romanzo nel quale il ritmo, come la posta in gioco, si alza capitolo dopo capitolo, in un susseguirsi di scoperte, cospirazioni, magia e passione che lasceranno senza fiato.

Come non rimanere affascinati dall'immagine di copertina di questo romanzo? A me è successo proprio così: sono stata così colpita dalla cover, così misteriosa e bella, da aver deciso di comprare il romanzo su due piedi, senza nemmeno leggere le recensioni.

"31 - L'accademia di Anjur" è il primo romanzo di Federica Petroni, una scrittrice autopubblicata, e ha come protagonista Shaniara Teville, detta Shani.
Shani vive in un piccolo paese di montagna insieme alle due sorelle e al padre, e non ha mai visto niente all'infuori della sua fattoria e delle montagne. Conosce solo il suo paesino, con i suoi usi e i suoi costumi, e quando durante la festa annuale si presentano gli esaminatori della famosa Accademia di Anjur, Shani è curiosa ma anche un po' titubante: è sicura che non verrebbe mai presa in considerazione, e così decide di non partecipare alle selezioni. 
Ma, quando salva uno degli esaminatori dall'incendio della taverna, gli insegnanti decidono di premiarla dandole proprio la possibilità di partecipare alle tre selezioni finali. Shani, nonostante tutto, decide alla fine di partecipare per far felici i suoi compaesani e le sue sorelle: infatti, nessun altro del paese era mai stato scelto per le selezioni. Inaspettatamente, però, durante l'ultima prova dell'esame Shani scopre di avere un talento rarissimo, e così viene ammessa all'Accademia.

La prima cosa che mi ha colpito del romanzo è che, nonostante sia ambientato in un mondo fantasy piuttosto classico, l'autrice è riuscita a inserire elementi originali e particolari, come ad esempio l'uso del Mergirio e il modo in cui Shani riesce a manipolare la materia. Anche l'utilizzo di elementi moderni come il treno ha dato al romanzo un tocco in più, rendendolo vagamente steampunk. 
Un altro punto a favore riguarda la cura del testo: quante volte ho sentito dire che gli autopubblicati non sanno scrivere? Bene, cari critici, leggetevi Federica Petroni. ;)
In più i personaggi sono tutti ben delineati e diversi tra loro; hanno tutti un loro carattere. Personalmente ho adorato il personaggio di Villon, ma mi sono piaciuti molto anche Shani e Ravi.

Se proprio vogliamo trovare un difetto al libro, secondo me la trama si sviluppa in maniera un po' troppo veloce in alcuni punti, e avrei preferito leggere un centinaio di pagine in più.

In ogni caso il romanzo è promosso a pieni voti, e spero davvero di poter leggere il seguito il prima possibile! :)

★★★★☆

mercoledì 7 ottobre 2015

Www... Wednesday #46



Buongiorno, lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Sto leggendo "Teorema Catherine" di John Green. Sono alle prime pagine, quindi ancora non mi sono fatta un'idea precisa a riguardo!

 What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho terminato un paio di giorni fa "31 - L'accademia di Anjur" di Federica Petroni. In generale mi è piaciuto, ma ne parlerò a breve in una recensione. ;)

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)



Ho una mezza idea di cominciare "La straniera" di Diana Gabaldon, ma probabilmente cambierò idea altre 2579 volte. ^-^

venerdì 2 ottobre 2015

Recensione: "Il sentiero dei profumi" di Cristina Caboni

Titolo: Il sentiero dei profumi
Autore: Cristina Caboni
Editore: Garzanti
Prezzo: 14,90
Data di pubblicazione: 08/05/2014

Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell'amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l'iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n'è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni. Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi in una delle maggiori botteghe della città, dove le fragranze si preparano ancora secondo l'antica arte dei profumieri. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità. Ma non è ancora riuscita a creare l'essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C'è un'unica persona che ha la chiave per entrare nelle pieghe della sua anima e guarire le sue ferite: Cail.

Sono rimasta colpita da questo romanzo sin dal primo momento in cui l'ho visto: è impossibile non essere attratti da una copertina così evocativa; e la trama ha saputo catturare sin da subito la mia attenzione.

La protagonista de "Il sentiero dei profumi" è Elena, una ragazza profondamente ferita a causa dell'abbandono della madre che, per seguire l'uomo che amava, l'ha lasciata alle cure della severa nonna Lucia quando era solo una bambina. 
All'inizio del romanzo conosciamo una Elena spaventata e confusa a causa del tradimento del fidanzato. Elena non crede più in niente e non riesce a capire quale sarà il suo futuro, e solo grazie all'aiuto dell'amica Monique riuscirà a mettere ordine nella sua vita, trasferendosi a Parigi e trovando un nuovo lavoro in una famosa profumeria.

Oltre a Elena, però, i veri protagonisti del libro sono i profumi: ho adorato il modo in cui l'autrice è riuscita a farli quasi "percepire" attraverso le sue parole. Il modo in cui sono descritti sia i profumi che le tecniche per crearli è evocativo, e si percepisce sin dalle prime righe la passione di Cristina Caboni nei confronti dei fiori e della natura. 
Un'altra cosa che mi è piaciuta molto è l'idea del misterioso diario tramandato di generazione in generazione dalle donne della famiglia Rossini in cui, secondo la leggenda, è stata scritta la formula del profumo perfetto.

Ci sono però alcune cose che non mi sono piaciute: in primo luogo, secondo me alcuni personaggi sono stati descritti in maniera sbrigativa e un po' stereotipata, rendendoli un po' troppo piatti agli occhi del lettore.
In più, alcune scene un po' ripetitive e lente si contrappongono a quelle particolari che parlano dei profumi, rendendo il ritmo del romanzo un po' altalenante.

In definitiva ho trovato "Il sentiero dei profumi" un romanzo piacevole, un rosa leggero ma più particolare rispetto alla media.

★★★☆☆