giovedì 12 novembre 2015

Recensione: "Alieni coprofagi dallo spazio profondo" di Marco Crescizz

Titolo: Alieni coprofagi dallo spazio profondo
Autore: Marco Crescizz
Editore: Vaporteppa (Antonio Tombolini)
Prezzo: 2,99
Data di pubblicazione: 4 novembre 2015

Nunzio è timido, privo di fiducia in sé stesso e pesa due quintali. 
Più Nunzio diventa grasso e più si chiude in sé stesso. Da anni non vede i genitori, a cui mente fingendosi ormai magro. Al lavoro è lo zimbello dei colleghi e subisce le angherie del direttore. Il suo unico amico non esiste: è un’allucinazione di Schwarzenegger, il suo attore preferito, che appare per incitarlo a mangiare meno e a fare ginnastica.

Dopo l’ennesima umiliazione Nunzio decide di perdere peso, ma non ha la forza di volontà per riuscire da solo e cade vittima di un trafficante di obesi. Attirato in trappola con la promessa di un rapido dimagrimento e l’acquisizione di muscoli enormi, si ritrova rapito sul disco volante di alieni che trafficano in escrementi umani, una potente droga sul loro pianeta. Ormai ridotto allo stato bestiale di “mucca mungi merda”, Nunzio dovrà trovare la forza dentro di sé per lottare: il peggior nemico da sconfiggere non è il grasso, ma la paura.

Ho avuto la possibilità di leggere in anteprima "Alieni coprofagi dallo spazio profondo" e così, a qualche giorno di distanza dalla pubblicazione, eccomi qui a parlarvene. :)

Il protagonista del romanzo è Nunzio, un ragazzo con un grosso problema di obesità e un ancora più grosso problema di insicurezza. A causa della sua condizione fisica, infatti, Nunzio non crede minimamente nelle sue capacità, non ha amici e si lascia trattare male dai suoi colleghi di lavoro. Il suo unico amico in realtà è solo un'allucinazione di Schwarzenegger, che appare di tanto in tanto per cercare di spronarlo a dimagrirsi e fare ginnastica. 
A causa della sua insicurezza unita a una buona dose di ingenuità, Nunzio viene rapito da Chen, un ragazzo cinese in combutta con gli alieni, e finisce per diventare una sorta di "mucca da mungitura": infatti, per gli alieni le feci umane sono una potente droga. 
Da qui in poi non vi dico niente per non rovinarvi la sorpresa, ma in ogni caso l'originalità dell'autore è eccezionale. Sono rimasta davvero colpita in questo senso.

Devo dire che il personaggio di Nunzio è davvero ben fatto; si avverte subito una certa empatia nei suoi confronti. Proprio per questo motivo, secondo me Nunzio è uno dei punti forti del romanzo.
Vaporteppa ha definito il romanzo "fantascienza tragicomica", ma sinceramente secondo me il lato comico è relegato alle sporadiche apparizioni di Schwarzenegger. Per il resto, ho trovato il romanzo abbastanza inquietante. Ma forse sono io, non so. XD
In ogni caso, ribadisco che l'idea è davvero originale, bizzarra e  anche un po' schifosa, visto che tutto gira intorno alla cacca. XD
Se però siete di stomaco forte e avete voglia di leggere un romanzo ben scritto, parecchio folle e fuori dagli schemi tradizionali, non posso che consigliarvi la lettura di "Alieni coprofagi dallo spazio profondo".
I miei complimenti all'autore, che spero di rileggere con una nuova opera!

★★★★☆

14 commenti:

  1. Ommioddio! XD ahahahahha Certo non si può dire che non sia originale! No, vabbè le allucinazioni di Swarzy!
    Lo voglio leggere, anche se non sono proprio di stomaco forte XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah merita! XD Ma non leggerlo dopo cena come ho fatto io XD

      Elimina
  2. Sembra davvero delirante ed estremo XD

    RispondiElimina
  3. Il titolo mi ispirava poco, ma sembra davvero originale!

    RispondiElimina
  4. Mi ha lasciata perplessa questo racconto °-° e ci vuol stomaco °x°
    XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Voglio leggere la tua rece, Ornella! XD

      Elimina
  5. Grazie per le belle parole. 4 stelle è un bel risultato per un pubblico femminile.
    Magari se mettevo più m**** le stelle erano 5? hahaha! Non credo! Grazie ancora.
    Crescizz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, grazie a te!
      Considera che io sono così tirchia che risparmio pure sulle stelline! ;)
      Spero di leggere presto un tuo nuovo lavoro :)

      Elimina