giovedì 17 marzo 2016

Recensione in anteprima: "The Woden's Day" di Tania Paxia

Titolo: The Woden's Day
Autore: Tania Paxia
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,99
Data di pubblicazione: 17 Marzo 2016

“Siamo amici solo il mercoledì sera e quando non siamo in pubblico”. (Woden Audrey Doolittle) 
Woden è una patita della chimica e dell'elettronica, piatta come uno skateboard, occhi e capelli di un castano normale e nessun segno particolare, a parte un dente scheggiato per colpa di una caduta sull’asfalto da piccola e il vizio di tingersi le ciocche di capelli di colore diverso quando ne ha voglia. Per il resto è una normalissima e anonima diciassettenne, un po’ maschiaccio, che ogni tanto d’estate si diletta ancora a correre sui marciapiedi con lo skate. Colleziona montature di occhiali da vista stravaganti e non è il massimo della bellezza, ma a lei va bene così. 

"Sono un pessimo amico del mercoledì". (Carter Fitzpatrick) 
Carter (Saetta) è un pilota Nascar e il suo sogno è di correre nella Spint Cup. È il 'non ragazzo' di Felicia Hadley, la diva del liceo, ma se la spassa con tutto il gruppo delle Cheerleaders, tranne Hannah Jones che per il momento sembra resistergli. Ma lui ama le sfide, anche perché i diciassette anni arrivano una volta sola e non ricapitano più. È una celebrità a scuola da quando in prima superiore era passato dal go-kart a roba più seria. Anche l’aspetto fisico, nel crescere, si era evoluto, facendolo assomigliare più a un bel ragazzo e non più a un ranocchio. Il primo passo era stato togliere l’apparecchio e dopo, tutte quante, erano cadute nella trappola del pilota biondo con gli occhi azzurri... 

Entrambi hanno un segreto: sono amici da sempre, ma non in pubblico. Si incontrano il mercoledì sera, a casa di Woden per prestare fede all'accordo stretto da bambini: il Woden's Day. 

Delle domande, però, iniziano a farsi spazio nei loro pensieri...Il Woden's Day poteva continuare fino al diploma, ma poi? Cosa ne sarebbe stato della loro amicizia senza l'unica cosa che li legava? 
Tra liti, tregue, battibecchi e incomprensioni, Woden con le sue 'teorie' e Carter con la sua 'pratica' cercheranno di trovare una soluzione al problema.

Chi segue il blog da un po' sicuramente saprà che ho letto praticamente tutti i romanzi pubblicati da Tania Paxia del blog Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano. Mi manca solo il suo romanzo d'esordio, ma credo proprio che recupererò la lettura a breve, anche perché l'ebook aspetta pazientemente da un po' sul mio Kindle.
Per chi non la conoscesse, Tania è un'autrice molto attiva (ha infatti pubblicato otto romanzi e una novella) e a cui piace molto sperimentare: è riuscita a passare dal fantasy al paranormal, ha fatto una capatina nel difficile mondo del thriller storico e poi ha pubblicato diversi romanzi rosa, tutti dal tono differente: "Sono io Taylor Jordan!: Le fantastiche disavventire di Maggie Clarke"è una commedia con un pizzico di romanticismo, mentre in "Ti amo già da un po'" e in "Prima che arrivassi tu" è proprio il romance a farla da padrone.
Ma, mentre negli altri romanzi rosa da lei pubblicati i protagonisti sono tutti adulti, in "The Woden's Day" Tania ha voluto fare un ulteriore esperimento scrivendo il suo primo romance young adult.

I protagonisti di "The Woden's Day" sono infatti degli adolescenti alle prese con l'ultimo anno del liceo.
A prima vista Woden e Carter non potrebbero essere più diversi: Woden fa parte del gruppo degli "sfigati": è una ragazza apparentemente un po' anonima a cui piace fare il maschiaccio, mentre Carter è il bello della scuola, sempre circondato dalle biondissime cheerleader. In realtà, però, c'è qualcosa che lega e unisce i due ragazzi: Woden e Carter sono infatti "migliori amici del mercoledì". Perché proprio del mercoledì, vi chiederete? Perché in gran segreto, Woden e Carter si incontrano ogni mercoledì sera da anni e fanno quello che in pubblico non potrebbero fare per non rovinare la reputazione di Carter: essere, appunto, migliori amici.
Ma nascondere un segreto così, in un'età delicata come solo l'adolescenza può essere, si rivelerà più difficile del previsto. E, oltretutto, un'amicizia del genere potrebbe anche trasformarsi in qualcosa di diverso...

"The Woden's Day" è, come gli altri rosa di Tania, un romanzo fresco, dai toni leggeri e divertenti e dal ritmo incalzante. Come sempre lo stile di Tania mi piace molto proprio per questo motivo: con la sua scrittura ti "costringe" a non staccarti dalle pagine. :)
Un'altra cosa che mi è piaciuta sono i personaggi. Woden è molto simpatica, ironica e non si cura affatto del parere degli altri: per questo l'ho trovata simpatica sin dalle prime pagine. Invece all'inizio ho fatto un po' di fatica a farmi piacere Carter, perché mi sembrava proprio il classico adolescente maschio fissato col sesso e con la testa un po' vuota. Man mano che la storia va avanti, però, il suo personaggio cresce e matura tantissimo, al punto che alla fine mi è piaciuto anche più di Woden. Forse però non sono riuscita a legarmi a questi personaggi al 100% a causa della loro età: non è stata colpa loro, poverini; sono io che comincio a essere vecchia! Proprio così: durante la lettura non riuscivo a ritrovarmi del tutto nei loro pensieri adolescenziali, ahimè. 

In questo romanzo, Tania ha voluto fare un ulteriore esperimento inserendo anche alcune scene di sesso. Non penso che faranno storcere il naso a qualcuno, perché non le ho trovate volgari e stanno bene col resto della storia.
Insomma, ho apprezzato "The Woden's Day" sia per lo stile inconfondibile di Tania, sia perché questa instancabile autrice non smette mai si sorprendermi con la sua inventiva e con la sua voglia di sperimentare senza mai fermarsi.

★★★★☆

8 commenti:

  1. Grazie di cuore Giada! <3 Spero di non far esplodere qualcosa con i miei esperimenti strani! ahahahah XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Ma no, ti sono sempre riusciti bene :D

      Elimina
  2. Sono sempre più curiosa di leggerlo, nonostante con gli ya vada coi piedi di piombo :3 Io invece sono vergognosamente indietro con le opere di Tania, ma spero di riuscire a recuperarle quanto prima! Ho già La cacciatrice di stelle e Ti amo già da un pò che mi aspettano ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio davvero di recuperarle! Poi hai "La cacciatrice di stelle" che è il mio preferito! :)

      Elimina
  3. Sembra proprio carino *_* prima o poi recupero qualcosa di Tania!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, tutti i romanzi di Tania sono carinissimi :)

      Elimina
  4. Sembra davvero promettente! :) E complimenti per la recensione!!! ^_^

    RispondiElimina