venerdì 29 aprile 2016

Mini Recensione: "Demon Hunter Severian - La signora dei cancelli della notte" di Giovanni Anastasi

Titolo: Demon Hunter Severian - La signora dei cancelli della notte
Autore: Giovanni Anastasi
Editore: Acheron Books
Prezzo: 3,68 (ebook); 9,36 (Cartaceo)
Data di pubblicazione: 15 Dicembre 2014

A.D. 394. 
Milano, la nuova multietnica capitale dell'Impero Romano, è in grave pericolo. 
Cittadini muoiono orribilmente nel sonno. Oscure presenze vagano nelle necropoli. Una statuetta, così oscena da essere intollerabile alla sola vista, rievoca un'antica e maledetta divinità precristiana il cui nome doveva essere dimenticato. 
E solo Severiano, il Cacciatore di Demoni, può affrontare la terribile minaccia. 
Fra orrende riesumazioni, riti di magia nera, possessioni diaboliche, culti ancestrali che strisciano sotto la cenere del "fuoco purificatore" voluto dall'Imperatore Teodosio per affermare il Cristianesimo - il divieto di qualsiasi culto pagano - l'indagine di Severiano lo condurrà fino a un complotto che può avere conseguenze devastanti per lo stesso Impero, e dietro il quale sembra nascondersi la divinità Ecate, Regina dei Cancelli della Notte, padrona di ogni porta dell'universo... 

Con Demon Hunter Severian - La Signora dei Cancelli della Notte, il grande romanzo storico, con una Milano imperiale perfettamente ricostruita, si sposa con l'azione, il mistero, il romance e le suggestioni del fantasy... lasciando il lettore senza un attimo di tregua!

Durante uno dei periodi più bui e sconosciuti dell'Impero Romano, un cacciatore di demoni viene convocato a Milano, l'allora capitale, per risolvere il mistero che si cela dietro al decesso di almeno due persone, trovate morte nel sonno.

Pubblicato alla fine del 2014, questo è il primo romanzo in cui Luca Tarenzi, qui sotto lo pseudonimo di Giovanni Anastasi, mischia urban fantasy, romanzo storico e thriller.

Protagonista del romanzo è Severiano, un ex soldato, ex prete e ora esorcista. Severiano è un uomo ombroso e misterioso, all'apparenza burbero e freddo, che però nasconde una grande sensibilità. Dopo aver assistito alla morte della moglie per mano di un demone, Severiano vaga per l'impero col solo scopo di sterminare tutti i demoni e gli stregoni che li manovrano.
Ad aiutarlo ci sarà Flavio, uno schiavo pagano che Severiano salva dal rogo proprio a Milano. Flavio è l'opposto di Severiano, e per questo i due si completano.
Anche i personaggi secondari sono ben caratterizzati, e non fanno che arricchire e rendere più vivida l'intera vicenda.

Ho apprezzato tantissimo la ricostruzione storica di Milano, e anche la scelta dell'autore di ambientare il romanzo in un periodo di transizione così forte dal paganesimo al cristianesimo. L'atmosfera che si respira è cupa, e non fa che arricchire la narrazione.

Il mistero attorno alla storia è ben costruito e avvincente, e spero che in futuro noi lettori avremo modo di poter leggere una nuova avventura del cacciatore di demoni Severiano.


★★★★☆

Nessun commento:

Posta un commento