martedì 5 aprile 2016

Teaser Tuesday #102

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading.  
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Le notizie su quegli uomini che vengono smascherati dopo anni di doppia vita fanno sempre molto scalpore. Ti immedesimi nelle poverette che scoprono di non essere affatto le uniche donne del loro compagno e capiscono di essere state turlupinate per la maggior parte della loro esistenza, e non puoi che solidarizzare con loro. Ma allo stesso tempo non puoi fare a meno di provare un moto di affascinata ammirazione per la diabolica scaltrezza dell'uomo in questione. 
Come ci si fa a destreggiare fra due famiglie, due case, e magari due città diverse?
Non sono ancora una veterana in materia, ma credo di poter definire almeno i fondamentali:

1) essere in possesso di linee telefoniche distinte e separate
2) tenere un'agenda ben organizzata e scritta in codice
3) avere sempre presente una lista di scuse abbastanza convincenti
4) non uscire mai di casa senza un cambio completo d'abiti e biancheria intima
5) poter fare affidamento su un amico o un conoscente che inconsapevolmente ti fornisca l'alibi perfetto

Di conseguenza non sono mai sfornita di borsa gigante con tutto il necessario per la sopravvivenza nella giungla di bugie in cui mi inoltro ogni giorno e non smetto mai di pregare la mia buona stella di baciare di fortunate coincidenze la strada dove cammino.
Non sarebbe disdicevole se per qualche motivo raro quanto un 6 al superenalotto Andrea capitasse nel reparto di ginecologia e ostetricia di questo ospedale e mi trovasse in attesa per la mia prima ecografia con Max? O se dalla porta in fondo al corridoio entrasse qualcuno che conosce entrambi? Magari la figlia di amici che le nostre famiglie hanno in comune?

2 commenti: