mercoledì 29 giugno 2016

Www... Wednesday #75


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho iniziato solo ieri sera "Il ritorno" di Diana Gabaldon.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Questa settimana ho terminato "The raven and the reindeer" di T. Kingfisher, "Il destino degli angeli" di Anita Book e "Di metallo e stelle - L'apprendista di Leonardo" di Luca Tarenzi.
"Di metallo e stelle" mi è piaciuto tantissimo; probabilmente è uno dei romanzi migliori di Tarenzi.
Anche "The Raven and the Reindeer" mi è piaciuto, ma di sicuro se fosse stato in italiano lo avrei apprezzato di più (il mio inglese è arrugginito...).
"Il destino degli angeli" invece non mi ha convinta al 100%. Ho trovato lo stile molto fluido e scorrevole, ma la storia non mi ha coinvolta del tutto.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Non ne ho idea, ma credo proprio di avere ancora qualche giorno per pensarci. ^-^

domenica 26 giugno 2016

Segnalazione: "Helena - Figlia della guerra" di Aurora Ballarin

Buona domenica, lettori! :)
Oggi vi presento il nuovo romanzo di Aurora Ballarin: "Helena - Figlia della guerra", primo volume di una saga che sembra molto avvincente. 

Titolo: Helena - Figlia della guerra
Autore: Aurora Ballarin
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99 (ebook) - 9,90 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 29/06/2016
Genere: Dark Fantasy

Balestrate, settembre 1938

È un tiepido giorno di settembre quando Helena vede la sua vita stravolgersi di colpo. Cresciuta in una Sicilia in preda alle prime avvisaglie di una delle guerre più spietate della storia dell'umanità, la ragazza si trova a dover affrontare non solo la fame e la solitudine, ma anche uno strano potere che l'accompagna fin dall'infanzia e che cresce con lei. Un potere devastante che si palesa in tutta la sua pericolosità proprio davanti a chi non avrebbe mai dovuto vederlo: gli aguzzini di quella guerra insensata. Perseguitata come la peggiore delle criminali, Helena si troverà a vivere un'esistenza in fuga e incrocerà il suo cammino con quello di un popolo che da decenni nasconde la propria esistenza al genere umano. Sarà proprio grazie a loro che la giovane scoprirà le proprie origini e il destino che, spietato, l'attende sulla soglia del suo domani. Un fato di lacrime e sangue la costringerà a scontrarsi con antichi eroi che, ormai erosi dall'odio, hanno perso la propria anima diventando come e peggio di quegli stessi demoni spietati che, in passato, avevano combattuto. Il destino della Figlia della Guerra...

«Uccidimi» lo sfidò infine: «Sono qui, hai ciò che vuoi. Uccidimi, portami via e consegnami ai tuoi amichetti o torturami ma lascia andare Giorgio» «Gli vuoi così tanto bene da decretare la tua stessa sentenza di morte?» «Mi ha fatto da padre, salvandomi dalla morte e dalla vergogna» con una forza che nemmeno sospettava di avere, la ragazza cercò disperatamente di allontanare da sé il piede che la bloccava e che le limitava la respirazione: «Ma cosa vuoi capirne tu dell'amore e della gratitudine?» Disse quelle parole con rabbia, sputando tra i denti l'ira che le colmava l'animo. Voleva chiaramente fare del male al suo carnefice. Perché, se fisicamente non aveva speranze, emotivamente sperava di avere la forza di distruggerlo. La scarpa premette ancora più violentemente sul suo sterno, mozzandole il respiro. Sputò un fiotto di sangue contorcendosi dal dolore ma senza mai perdere il contatto visivo con l'elfo. Il suo volto era una maschera di rabbia e odio. Un odio così grande che fu in grado di strapparle un tremito convulso. «Cosa vuoi capirne tu piuttosto, ragazzina?» mosse il tacco dello stivale, affondandolo ancora di più: «Cosa vuoi saperne del dolore e del vuoto che l'amore lascia nel cuore? Taci! Sei solo una sciocca bambina che si crede una dea. Che si fregia di un'icona nata millenni fa ma che mai ha saputo portare davvero la pace»

Aurora Ballarin è nata a Venezia il 7 aprile del 1988 ed è la prima di tre fratelli.
Dopo aver studiato biologia, si è dedicata a tempo pieno alla sua grande passione: la scrittura.
Quando non scrive, ama leggere e ascoltare musica, perlopiù straniera.
Nel 2014 ha partecipato al concorso "Casa Sanremo Writers",piazzandosi tra i finalisti con "Rinascita di una dea", primo libro della serie "La Leggendaria Guerriera".

venerdì 24 giugno 2016

Recensione: "La nave di cristallo" di Simona Busto

Titolo: La nave di cristallo
Autore: Simona Busto
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,99
Data di pubblicazione: 2015

Un romanzo che parla di amore e dannazione, di passione e Inferno. E il Paradiso resta una remota possibilità, anelata ma anche temuta. 
La nave di cristallo viaggia col suo carico di demoni e creature infernali. 
Megan è la sua preda. Nessuno sa se il sigillo che la protegge riuscirà a sconfiggere i potenti esseri che vivono nella nave. 
E chi è davvero Reeve, il suo enigmatico e affascinante compagno di corso? Qualcuno che vuole difenderla o una nuova terribile minaccia? 
Hector, l’oscuro cacciatore, è sulle tracce della ragazza e lei non è ancora certa di potersi fidare di Reeve. 
La fuga di Megan la condurrà dall'America all'Europa, in cerca di una salvezza che sembra irraggiungibile. E l'incontro con la gelida Ellinor farà sorgere nuovi dubbi nel cuore della ragazza, in un complesso gioco di ruoli che rende difficilissimo distinguere il Bene dal Male, gli angeli dai demoni. 
Un romanzo denso di colpi di scena, per chi ama lo urban fantasy più emozionante e intenso. 

"La nave di cristallo" è il primo romanzo che leggo si Simona Busto -già autrice di "The Vampire Community"- nonché  volume che dà il via alla serie "The Winged".

Esiste un mondo che gli uomini e le donne comuni non riescono a vedere, una dimensione in cui le forze del bene e del male si scontrano da migliaia di anni. Mentre gli angeli combattono contro i demoni in una guerra senza fine, una misteriosa nave di cristallo sorvola il mondo degli umani, alla ricerca di un'anima da portare con sé nel suo inferno.

La protagonista del romanzo è Megan, una ragazza dolce, fragile e un po' ingenua, che scopre di essere parte di qualcosa di ben più grande di lei quando, durante una festa nel bel mezzo del carnevale di Venezia, una creatura dalle sembianze di un uomo bellissimo e affascinante tenta di farle del male. Da quel momento, la vita di Megan non sarà più la stessa.
Affiancata dal misterioso compagno di università Reeve, Megan dovrà scappare dai demoni che vogliono la sua anima, ma anche dagli angeli. Sarà costretta a rifugiarsi dall'altra parte dell'oceano, ma anche in Francia c'è chi la vuole sfruttare per raggiungere i propri scopi.

"La nave di cristallo" è un romanzo in cui mistero e azione si fondono molto bene, e che lascia anche molta curiosità addosso. L'ho letto in poche ore, perché mi è piaciuta molto l'atmosfera dark della storia.
Ho apprezzato tantissimo in particolare il personaggio di Ellinor: una donna forte, dotata di enormi poteri e conoscitrice delle arti più oscure. Né buona né cattiva, ma molto misteriosa. Non vedo l'ora di ritrovarla nel secondo volume della serie.
Anche il cacciatore Hector, la malinconica Giulia e Persefone mi sono piaciuti molto, in particolare ho apprezzato Hector. Tuttavia, questi personaggi per ora mi sono sembrati un po' di contorno, e spero che nel seguito avranno un ruolo più centrale.
Invece, purtroppo, non sono riuscita ad affezionarmi particolarmente a Megan, la protagonista: l'ho trovata troppo fragile e passiva per i miei gusti. Certo, Megan è solo un'umana che suo malgrado si trova invischiata in una lotta tra angeli e demoni, ma mi sarebbe piaciuto vederle tirare fuori le unghie.

Un'altra cosa che, per motivi di gusto personale, non mi ha convinta del tutto è l'uso del narratore onnisciente: avrei preferito seguire le vicende attraverso un punto di vista un po' più fermo, anche perché a volte ho trovato un po' troppo repentino il cambio di POV da un personaggio all'altro.

Comunque "La nave di cristallo" è un romanzo che ho letto con molto piacere, e spero di riuscire a leggere presto "Dark Metal", il secondo volume della serie (che aspetta il suo turno sul Kindle :P).

★★★★☆

mercoledì 22 giugno 2016

Www... Wednesday #74


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Finalmente ce l'ho fatta: sto leggendo "Di metallo e stelle - L'apprendista di Leonardo" di Luca Tarenzi. Mi sta piacendo tantissimo, come immaginavo. *-*
Sono anche andata un po' avanti con la lettura di "The Raven and the reindeer": mi piace, ma ormai ho capito che la sera, quando mi metto a letto e leggo, non ho voglia di impegnarmi a leggere in inglese. -_-

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


La scorsa settimana ho letto "La principessa sbagliata" di Ester Trasforini. Mi è piaciuto davvero tanto, è un romanzo ironico e divertente che ribalta le regole del fantasy e allo stesso tempo le prende in giro con grande intelligenza. 

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Siccome sono in vena di autori italiani, mi sa che la mia prossima lettura sarà "Il destino degli angeli" di Anita Book.


martedì 21 giugno 2016

Teaser Tuesday #110

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading. 
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


Me lo aspettavo, eppure fu talmente rapido che lo schivai per un soffio. Mi gettai di lato, lui rotolò a terra dove un istante prima c'ero io, si rialzò con lo stesso movimento e mi volò di nuovo addosso. Stavolta lo evitai per pura fortuna: il pugno diretto al mio torace si schiantò sul muro e... lo frantumò.
Barcollai, stentando a credere ai miei occhi. La mano dell'essere era penetrata nel muro fino al polso, schizzando schegge di pietra tutt'intorno, e lui non aveva nemmeno sobbalzato.
Esitai un attimo di troppo: l'essere roteò su se stesso e mi sferrò un calcio allo stomaco, mandandomi a rotolare sul pavimento. Rimasi a pancia in su a boccheggiare, incapace di raddrizzarmi, e quando lui mi si avventò sopra non potei far altro che rotolare ancora.
Una pioggia di pugni sovrumani si schiantò sul lastricato sollevando nubi di schegge. Riuscii a schivare i primi, ma l'ultimo si abbatté sulla mia spalla sinistra e fu come venir centrati da un martello da guerra. Urlai, e sentii il mio urlo echeggiare tra i merli.
Da terra menai un colpo con il coltello, goffo e violento, e mi meravigliai io stesso di sentirlo andare a segno. Poi capii che l'essere non si era nemmeno preso la briga di evitarlo.

Da "Di metallo e stelle - L'apprendista di Leonardo" di Luca Tarenzi

lunedì 20 giugno 2016

Segnalazione: "Supernova (Le cose che non sapevamo di noi)" di Paola Garbarino

Titolo: Supernova (Le cose che non sapevamo di noi)
Autore: Paola Garbarino
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 5,99 (ebook), 11,99 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 23/06/2016

Continua la storia d’amore tra Lisa e Thorger, iniziata in “Come la coda delle comete” e proseguita in “Black Hole”. 
Il mondo da rockstar di Thorger, dorato e nero e il mondo semplice ma grigio di Lisa si sono incontrati. Due esistenze assai diverse, ma due spiriti affini, che si sono innamorati perdutamente l’uno dell’altra. Entrambi con pesanti segreti sulle spalle e un tormento esistenziale nel cuore. Ma l’Amore da solo, a volte, non basta! Dopo il periodo esaltante dell’innamoramento, deve seguire la scoperta dell’altro, l’accettazione; l’innamoramento deve trasformarsi in amore perché soltanto così potrà crescere. Lisa ha lasciato tutto ciò che è stata la sua vita sino a quel momento, per raggiungere lui a New York, nel suo mondo da rockstar che altro non è che una gabbia per coloro che avrebbero ali: una voliera, d’oro, ma pur sempre gabbia! E qui nella Grande Mela, in questa prigione dorata, i due mondi di Lisa e Thorger collidono! Il buco nero delle loro paure rischia di risucchiarli, di annientare il loro personale miracolo. Attanagliato dalle insicurezze che ancora si porta dietro, Thorger sente che la storia gli sta scivolando via dalle dita e decide di compiere un passo che possa spazzare quelle ombre: le chiede di trascorrere tutto il loro futuro insieme. Lisa ne è felice ma anche terribilmente spaventata, sa che i problemi sono ancora lì e non vuole rischiare di fare gli stessi sbagli che ha fatto con Jack, il ragazzo genovese con cui è stata cinque anni e di cui ora non sa più nulla perché lui l’ha come cancellata dalla propria vita. Thorger le propone allora un patto, al termine del quale Lisa lo sposerà; ma quando il patto sta per giungere al termine, quando la magia sembra esser stata ritrovata, quando anche il fratello gemello di Thorger, Harald, pare aver trovato un suo modo per essere felice insieme a una ragazza semplice, Thorger viene avvisato che Lisa è stata aggredita. Come un Romeo pazzo di dolore corre verso l’ospedale, senza sapere se la sua Giulietta sia viva o morta... 

Sono nata a Genova nel 1974. Laureata in Lettere, ho lavorato nella Scuola pubblica. Ho vissuto in Finlandia, Corea del Sud, Inghilterra. Attualmente vivo a Doha, con mio marito e le nostre due figlie.

paolagarbarinowriter@gmail.com
Sito Web: paolagarbarino74@wix.com/author-site
https://www.facebook.com/paolagarbarinowriter


https://www.amazon.it/Supernova-cose-sapevamo-Stars-Saga-ebook/dp/B01G0VEA8A/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1465223273&sr=8-2&keywords=supernova

venerdì 17 giugno 2016

Recensione: "Poison Fairies - I re delle macerie" di Luca Tarenzi

Titolo: I re delle macerie
Serie: Poison Fairies #2
Autore: Luca Tarenzi
Editore: Acheron Books
Prezzo: 4,72 (ebook) - 11,59 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 30 Ottobre 2015

La Discarica è sull’orlo del baratro, e nessuno lo sa meglio di Albedo, il Re dei Goblin. Sua sorella Cruna e i suoi amici fuorilegge sono scomparsi, forse morti, forse prigionieri dei nemici di sempre, i selvaggi Boggart. La guerra è sempre più vicina e i Boggart sono troppi, e troppo inferociti, perché i Goblin abbiano una sola possibilità di sopravvivere. 
E mentre Disgelo si prepara a una folle missione di salvataggio con l’unico aiuto della persona che più lo odia al mondo e che ha giurato di ucciderlo, il diabolico Argiope, Re dei Boggart, dispone attentamente le sue pedine per la battaglia. 
Stretto tra le nuove, terrificanti stregonerie del nemico e l’agonia della sua gente, Albedo non potrà fare altro che scendere in campo armato solo della sua intelligenza e della sua disperazione, e affrontare l’idea che forse un atto mostruoso e innominabile, il sacrificio che non ha mai avuto il coraggio di compiere, diventerà presto la sua unica possibilità di salvezza... 

Dalla penna di uno degli autori più rappresentativi del Fantasy Italiano, Luca Tarenzi, arriva l'esplosivo, secondo romanzo della trilogia "Poison Fairies"!

Qualche mese fa ho recensito "La guerra della discarica" (trovate QUI la recensione), e ora torno a parlarvi di questa interessante e originale serie urban fantasy tutta italiana, in cui fate feroci e animalesche combattono tra loro in una guerra che va avanti da generazioni per conquistare il controllo degli angusti territori della discarica.

Il romanzo riprende la narrazione da dove l'avevamo lasciata nel volume precedente. Ritroviamo così tutti i personaggi di "La guerra della discarica": l'indomabile principessa Cruna, la veggente Verderame, il misterioso quanto affascinante Disgelo, ma anche il crudele Argiope e tanti altri personaggi di contorno, che ho trovato comunque davvero ben definiti e particolari.
Luca Tarenzi è riuscito infatti a rendere benissimo i tratti dei vari personaggi, sia principali che secondari. Personalmente ho davvero adorato Disgelo, ma anche tutti gli altri protagonisti di questa storia mi sono rimasti impressi.
A differenza del precedente volume, secondo me qui si perde un po' l'effetto sorpresa, nel senso che ormai sapevo cosa aspettarmi dalla discarica e dai suoi abitanti; però c'è da dire che il ritmo della narrazione si è fatto ancora più sostenuto, e mi ha lasciata col fiato sospeso fino alle ultime battute del romanzo.

Se devo trovare in difetto a "I re delle macerie", direi che il finale, come nel precedente volume, risulta davvero mozzato. A questo punto immagino che sia proprio una scelta stilistica dell'autore, che però mi ha fatto soffrire da morire: voglio sapere che succede!
Spero davvero che il prossimo volume di questa serie esca il prima possibile, perché il romanzo mi ha conquistata e non vedo l'ora di tuffarmi di nuovo nel mondo che Luca Tarenzi ha saputo creare.

★★★★☆

mercoledì 15 giugno 2016

Www... Wednesday #73


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho iniziato da poco "La principessa sbagliata" di Ester Trasforini e lo sto ADORANDO, ve lo consiglio vivamente perché è intelligente, ironico e divertente. 
Purtroppo sono ancora al 30% di "The Raven and the Reindeer": mi sta piacendo, ma in questi giorni non ero dell'umore adatto per leggere in inglese, perché avrei avuto bisogno del triplo della concentrazione (che al momento non ho).

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho terminato di leggere "La nave di cristallo" di Simona Busto. Una lettura interessante, di cui vi parlerò la prossima settimana!

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Lo voglio leggere da un mese. Forse settimana prossima ce la faccio a iniziarlo. XD



martedì 14 giugno 2016

Teaser Tuesday #109

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading. 
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


«Salve, signore e signori, e benvenuti all'attesissimo spettacolo di A botte tra i boschi!» Gemma, appollaiata su un ramo di un albero, si schiarì la voce con entusiasmo, il sole che le illuminava il viso. «Quale sarà lo scontro di questa prima giornata? Scopriamolo subito: alla mia sinistra, pronto da sempre, il temibile zombi Fiorenzo!»
Sul sentiero si fece avanti una creatura violacea, la mano putrefatta stretta sul bastone da passeggio.
«E alla mia destra, pronto a contrastare la furia del morto vivente, l'impavido principe Leonardo!»
Il giovane fece un passo avanti, poi si coprì il volto con la mano. «Quando pensi di aver toccato il fondo, ti accorgi che si può ancora scavare.»
«Bene, signore e signori.» Gemma scrutò i lottatori. «Chi la spunterà? Il bastone di Fiorenzo o la mia ascia in prestito a Leonardo? Presto, guerrieri, dichiaratevi battaglia!»
«Ti mangerò il cervello!» sbraitò lo zombi contro l'avversario.
«Ritengo che qualcuno in questo bosco abbia perduto del tutto il senno» disse il principe. «E non si tratta di me.»

mercoledì 8 giugno 2016

Www... Wednesday #72


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)



 Ultimamente sto andando un po' a rilento, infatti sto ancora leggendo "The raven and the reindeer", e in pratica sono sempre allo stesso punto. Però ho iniziato anche "La nave di cristallo" di Simona Busto e, anche se non ho letto tantissimo, la storia sembra promettere bene.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho terminato "L'amuleto d'ambra" di Diana Gabaldon. Ci ho messo un bel po' a leggerlo, ma ne è valsa la pena. Non vedo l'ora di leggere il seguito, che poi sarebbe la seconda metà del romanzo (che simpatiche le CE italiane, che dividono i volumi in due parti -_-)

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

 

Di sicuro le mie prossime letture saranno "La principessa sbagliata" di Ester Trasforini e "Di metallo e stelle" di Luca Tarenzi.

martedì 7 giugno 2016

Teaser Tuesday #108

Buon martedì, lettori! :)
Oggi è giorno di "Teaser Tuesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading. 
Di cosa si tratta?  Bisogna aprire una pagina a caso del libro che si sta leggendo e trascrivere un breve brano. Trovo che la rubrica sia molto simpatica, soprattutto perché spesso permette di farsi un'idea di un particolare libro o del modo di scrivere dell'autore.


La creatura dall'aura luminosa fu la prima ad arrivare nel luogo convenuto. Era un posto fatto di nulla per gli esseri umani, ma molto concreto per coloro che umani non erano.
Dopo una breve attesa, apparve una creatura dall'aura oscura e avanzò verso quello che era arrivato per primo.
Si salutarono senza parole.
L'essere dall'aura oscura fu il primo a parlare: «Quindi, fratello, posso chiederti come mai hai chiesto di vederci?»
«Non lo immagini?» c'era rabbia nella domanda.
«No davvero!» Una risposta piena di scherno.
«Le tue bestie ripugnanti devono star lontane dalla ragazza e dal bambino. Non voglio che li tocchi. Non ne hai il diritto!»
«Oh! E gli altri due invece? La coppia clandestina non t'interessa?»
C'era tristezza nella voce della creatura luminosa quando rispose: «M'importa anche di loro, ma quei poveri esseri sono irrimediabilmente perduti. Hanno scelto il loro destino. Il bambino e la ragazza invece sono anime pure. Non puoi e non devi cercare di prenderli.»

Da "La nave di cristallo" di Simona Busto

lunedì 6 giugno 2016

Segnalazione: "Dream - Il sogno delle fate" di Francesca Angelinelli

Buongiorno, lettori!
Oggi vi segnalo il nuovo romanzo di Francesca Angelinelli, autrice di cui vi ho già parlato in passato sul blog.

Titolo: Dream - Il sogno delle fate
Autore: Francesca Angelinelli
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 2,99 (ebook); 16,90 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 01/06/2016
Disponibile su: Amazon

Serena  è  una  liceale  come  tante,  gioca  a  pallavolo,  vorrebbe  andare  all'università,  è interessata fin dall'infanzia a un ragazzo e alle porte dell'estate desidera a tutti i costi partecipare  al  campeggio  estivo  organizzato  dalla  scuola,  ma  un problemache  la perseguita fin dall'infanzia potrebbe impedirglielo, un problema legato ai suoi sogni. Ma sarà proprio nei sogni che la sua vita prenderà una nuova e inaspettata strada...

Dopo  aver  frequentato  corsi  di  scrittura  creativa  e  essersi  dedicata  alla  stesura  di racconti,  Francesca  Angelinelliesordisce  nel  2007  con  i  primi  due  romanzi  di  una serie fantasy orientale, Chariza. Il soffio del ventoe Chariza. Il drago bianco, editi da 
Runde Taarn Edizioni. Nel 2009 esce il suo primo romanzo non ispirato all’oriente,il paranormal romance Werewolf,per Linee Infinite Edizioni.Il  2010  è  l’anno  del  suo  ritorno  al  fantasy  orientale  con  la  raccolta Racconti  di viaggio del monaco Kyoshi, vincitrice della seconda edizione del Premio di Narrativa Fantastica –Altri Mondi e edita da Montag Editore, e con la pubblicazione del primo volume della Serie delle Cucitrici, Kizu no Kuma. La cicatrice dell'orso, per i tipi di Casini Editore, primo volume del progetto Ryukoku Monogatari.Negli  anni  alcuni  racconti  brevi  sono  pubblicati  in  riviste  e  antologie  e  dal  2013 decide di passare al selfpublishing, prediligendo il formato dell’ebook e rilanciando così la serie Ryukoku Monogataridedicata al fantasy orientale.Ad oggi ha al suo attivonumerose pubblicazionisia come selfpublisher che con case editrici. Dream. Ilsogno delle fateè il suo primo romanzo young adult.



venerdì 3 giugno 2016

Segnalazione: "Apeshit - Pazzi Furiosi" di Carlton Mellick III

Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi segnalo una nuova opera del prolifico e folle autore Carlton Mellick III, come sempre portata in Italia da Vaporteppa!

Titolo: Apeshit - Pazzi furiosi
Autore: Calrton Mellick III
Editore: Vaporteppa
Prezzo: 3,99
Data di pubblicazione: 31/05/2016

Sei adolescenti vanno a passare il fine settimana in una casa isolata tra i monti con l’idea di ubriacarsi, divertirsi e scopare, ma non hanno fatto i conti con i mostri che abitano nel bosco. La strada che porta alla casa in montagna è invasa dalle carcasse di animali di ogni genere ed è solo la prima delle stranezze in cui stanno per imbattersi.
I protagonisti non sono i soliti adolescenti cliché dei film horror. Per esempio, Jason ha un padre che lo obbliga a subire esperienze traumatiche per imparare a non averne paura, mentre la cheerleader Crystal ha una passione malata per la pornografia illegale a tema aborti.
“Apeshit – Pazzi Furiosi” è la dichiarazione d’amore di Mellick ai peggiori film horror di serie B, rivisitando i cliché dell’orrore in chiave Bizarro Fiction e tramutando una storia banale in un’orgia di stramberie. Una parodia splatter satura di follia.

mercoledì 1 giugno 2016

Recensione in anteprima: "Ti amo ma non lo sai" di Tania Paxia

Titolo: Ti amo ma non lo sai
Autore: Tania Paxia
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 0,99 (ebook); 5,98 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 01/06/2016

"Vorrei tanto avere il coraggio di dirtelo". 
Harper è un gran sognatore e si divide tra i suoi compiti e le tesine che May, la sua migliore amica, continua a rimandare perché non ha tempo di leggere i libri consigliati dal gruppo di lettura della scuola. May (detta Trilli) è una ragazza dolce e piena di energie che non si ferma mai, neanche di fronte alle indagini dell'agenzia investigativa di Jack Pierce, nella quale lavora non ufficialmente part-time nel tempo libero o quando non aiuta la signora Pierce in libreria. Durante un'operazione sotto copertura una disattenzione di May la porta ad ubriacarsi a una festa e Harper non può far altro che correre in suo soccorso, ma non senza conseguenze. 
Ma quando May inizia a guardarsi intorno e a uscire con sempre più ragazzi, in particolare Owen O'Brian il capitano della squadra di baseball, Harper inizia ad avere qualche dubbio sul voler rimanere suo amico. Sotto la guida di Syd, sua sorella minore, alla fine, sarà costretto a organizzare un piano per avere l'ultima possibilità di esprimere i sentimenti che prova nei confronti di May. Ma non tutto ciò che viene programmato va sempre nel modo prestabilito... 

Chi segue il blog da un po' di sicuro saprà che ho letto e recensito quasi tutti i romanzi pubblicati da Tania Paxia: in realtà devo recuperare solo il suo libro d'esordio, "Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano". Per cui, avendo letto quasi tutte le sue storie, ho visto la scrittura di Tania evolversi, crescere e cambiare. 
Poco meno di un anno fa ho avuto l'opportunità di leggere e recensire in anteprima il suo fortunato "Ti amo già da un po'" (QUI la recensione), e ora devo dirvi che sono felicissima di aver letto "Ti amo ma non lo sai". 

"Ti amo ma non lo sai" è una novella che fa da prequel alla storia principale, raccontata in "Ti amo già da un po'": incontriamo infatti tutti i personaggi che avevamo già conosciuto nel romanzo, a partire dai protagonisti Harper e May fino ad arrivare ai genitori dei due ragazzi, alla sorella di Harper e alla simpatica libraia. Nella novella, però, tutti i personaggi sono decisamente più giovani: Harper e May frequentano l'ultimo anno del liceo, e Harper è pazzo d'amore per May, che sembra però non essersi accorta dei sentimenti che il suo migliore amico prova per lei.
Harper dovrà prendere una decisione: sceglierà di dichiararsi a May, rischiando di rovinare la loro amicizia, o di tenere per sé i suoi sentimenti e continuare a soffrire in silenzio?
Grazie all'aiuto di sua sorella, alla fine escogiterà un piano. Ma non sempre le cose vanno come dovrebbero andare...

Ho letto questa novella tutta d'un fiato, felice di essermi ritrovata dopo quasi un anno di nuovo insieme ai personaggi dolcissimi creati da Tania. La storia è divertente e ricca di colpi di scena, e devo dire che ho davvero sofferto le pene d'amore insieme ad Harper. Tania, in questa novella, è riuscita persino a farmi odiare May, che invece avevo adorato in "Ti amo già da un po'".
Consiglio la lettura della novella a tutti gli amanti delle storie d'amore dolci. In più, "Ti amo ma non lo sai" può essere letto benissimo anche se ancora non conoscete il romanzo principale, "Ti amo già da un po'" (che comunque vi consiglio di recuperare)!

★★★★☆