venerdì 24 giugno 2016

Recensione: "La nave di cristallo" di Simona Busto

Titolo: La nave di cristallo
Autore: Simona Busto
Editore: Autopubblicato
Prezzo: 1,99
Data di pubblicazione: 2015

Un romanzo che parla di amore e dannazione, di passione e Inferno. E il Paradiso resta una remota possibilità, anelata ma anche temuta. 
La nave di cristallo viaggia col suo carico di demoni e creature infernali. 
Megan è la sua preda. Nessuno sa se il sigillo che la protegge riuscirà a sconfiggere i potenti esseri che vivono nella nave. 
E chi è davvero Reeve, il suo enigmatico e affascinante compagno di corso? Qualcuno che vuole difenderla o una nuova terribile minaccia? 
Hector, l’oscuro cacciatore, è sulle tracce della ragazza e lei non è ancora certa di potersi fidare di Reeve. 
La fuga di Megan la condurrà dall'America all'Europa, in cerca di una salvezza che sembra irraggiungibile. E l'incontro con la gelida Ellinor farà sorgere nuovi dubbi nel cuore della ragazza, in un complesso gioco di ruoli che rende difficilissimo distinguere il Bene dal Male, gli angeli dai demoni. 
Un romanzo denso di colpi di scena, per chi ama lo urban fantasy più emozionante e intenso. 

"La nave di cristallo" è il primo romanzo che leggo si Simona Busto -già autrice di "The Vampire Community"- nonché  volume che dà il via alla serie "The Winged".

Esiste un mondo che gli uomini e le donne comuni non riescono a vedere, una dimensione in cui le forze del bene e del male si scontrano da migliaia di anni. Mentre gli angeli combattono contro i demoni in una guerra senza fine, una misteriosa nave di cristallo sorvola il mondo degli umani, alla ricerca di un'anima da portare con sé nel suo inferno.

La protagonista del romanzo è Megan, una ragazza dolce, fragile e un po' ingenua, che scopre di essere parte di qualcosa di ben più grande di lei quando, durante una festa nel bel mezzo del carnevale di Venezia, una creatura dalle sembianze di un uomo bellissimo e affascinante tenta di farle del male. Da quel momento, la vita di Megan non sarà più la stessa.
Affiancata dal misterioso compagno di università Reeve, Megan dovrà scappare dai demoni che vogliono la sua anima, ma anche dagli angeli. Sarà costretta a rifugiarsi dall'altra parte dell'oceano, ma anche in Francia c'è chi la vuole sfruttare per raggiungere i propri scopi.

"La nave di cristallo" è un romanzo in cui mistero e azione si fondono molto bene, e che lascia anche molta curiosità addosso. L'ho letto in poche ore, perché mi è piaciuta molto l'atmosfera dark della storia.
Ho apprezzato tantissimo in particolare il personaggio di Ellinor: una donna forte, dotata di enormi poteri e conoscitrice delle arti più oscure. Né buona né cattiva, ma molto misteriosa. Non vedo l'ora di ritrovarla nel secondo volume della serie.
Anche il cacciatore Hector, la malinconica Giulia e Persefone mi sono piaciuti molto, in particolare ho apprezzato Hector. Tuttavia, questi personaggi per ora mi sono sembrati un po' di contorno, e spero che nel seguito avranno un ruolo più centrale.
Invece, purtroppo, non sono riuscita ad affezionarmi particolarmente a Megan, la protagonista: l'ho trovata troppo fragile e passiva per i miei gusti. Certo, Megan è solo un'umana che suo malgrado si trova invischiata in una lotta tra angeli e demoni, ma mi sarebbe piaciuto vederle tirare fuori le unghie.

Un'altra cosa che, per motivi di gusto personale, non mi ha convinta del tutto è l'uso del narratore onnisciente: avrei preferito seguire le vicende attraverso un punto di vista un po' più fermo, anche perché a volte ho trovato un po' troppo repentino il cambio di POV da un personaggio all'altro.

Comunque "La nave di cristallo" è un romanzo che ho letto con molto piacere, e spero di riuscire a leggere presto "Dark Metal", il secondo volume della serie (che aspetta il suo turno sul Kindle :P).

★★★★☆

2 commenti:

  1. Grazie di cuore.
    Sono felicissima che ti sia piaciuto!
    Ed è un onore essere ospite del tuo blog, Giada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! ^_^ Spero di riuscire a leggere il prima possibile anche "Dark Metal" :)

      Elimina