martedì 20 dicembre 2016

Teaser Tuesday #124


La mia istruzione riprese e le aule in cui si svolse furono le radure della foresta, perché Menua voleva che assorbissi la saggezza degli alberi. Il termine druido, come mi spiegò, significava infatti "avere la saggezza della quercia".
«Quando gli uomini erano come vapore, gli alberi erano come vapore.» mi disse. «Le foreste sono più vecchia della memoria e il tempo è immagazzinato nelle loro radici e nei loro rami. È nella radura dell'albero essere generoso, quindi apriti e resta immobile. Ricevi ciò che gli alberi impartiscono.»
Imparai ad ascoltare gli alberi.
Io ero la sola persona della mia generazione nel raggio di una giornata di cammino che stesse ricevendo l'addestramento per diventare druido. A volte Menua parlava con malinconia degli anni passati quando molti giovani dotati si presentavano per essere istruiti e la foresta echeggiava delle loro voci che recitavano in coro, ma non sapeva spiegare quella carenza di adepti dell'Ordine che gravava pesantemente sul suo spirito.

Da "Il potere dei druidi" di Morgan Llywelyn

Nessun commento:

Posta un commento