giovedì 20 luglio 2017

Recensione: "Le strane logiche dell'amore" di Tania Paxia (nuova edizione)

Titolo: Le strane logiche dell'amore
Autore: Tania Paxia
Editore: Newton Compton
Prezzo: 9,90 (cartaceo) - 4,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 04/05/2017

A volte il destino ti fa leggere il libro giusto...
Cameo Pink MacKenzie ha sangue inglese e americano nelle vene, ventisei anni, e vive in un monolocale a Londra insieme al suo adorato cane Flash. Per pagarsi l’affitto dà una mano alla madre nella sala da tè di Notting Hill, ma la sua vera passione sono i libri e dedica la maggior parte del tempo a recensirli sul suo blog Another book in the wall, ormai seguitissimo. Purtroppo, oltre alla cronica mancanza di lavoro, nella sua vita il vero assente è l’amore. Chase, otto mesi fa, l’ha lasciata per una ragazza svedese, e si è pure trasferito in Scandinavia. Da allora, il deserto. Se non fosse che la sua attenzione ricade sulla copia che una casa editrice le manda in anteprima per una recensione, e la foto dello scrittore esordiente ritratto in copertina la colpisce come non le succedeva da tempo. Qualche sera dopo, a un concerto a cui ha accompagnato un’amica, per errore rovescia un bicchiere di birra addosso a un tipo, in cui riconosce il ragazzo del libro. Ma nei giorni seguenti troppe cose intorno a quel romanzo e al suo autore non quadrano e per Cameo diventerà quasi un’ossessione scoprire cosa si nasconde dietro al misterioso Tristan Moseley…

Chi segue il blog da un po', ormai si sarà accorto che ho letto quasi tutti i romanzi dell'autrice e collega blogger Tania Paxia, che potete seguire sul suo blog Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardino. Le sue storie sono sempre piene di fantasia e di personaggi interessanti, ed è capace di passare da un genere all'altro con grande facilità.

In ogni caso, avevo già recensito questo romanzo un anno fa, quando uscì per la prima volta in versione self (trovate QUI la vecchia recensione). Ho però deciso di scrivere una nuova recensione approfittando del fatto che il libro è stato ripubblicato con la casa editrice Newton Compton e che ho avuto modo di leggerlo anche in questa nuova veste.

La protagonista del libro è Cameo Pink, che dopo aver rotto con Chase, il suo fidanzato storico, vive in un appartamentino di Londra insieme al suo fidato cagnolino Flash. In attesa di trovare un lavoro, Cameo aiuta sua madre Ginger alla sala da tè di cui quest'ultima è proprietaria. In più, ha un seguitissimo blog in cui si occupa di recensire libri. Proprio grazie a questo blog e a un libro, Cameo si avvicinerà a Tristan, un misterioso autore.

Che dire de "Le strane logiche dell'amore"? Il romanzo è frizzante, divertente e dolce, ben lontano dai rosa che vanno di moda al momento, pieni di mafiosi e miliardari, e per questo l'ho adorato. I protagonisti sono persone normali ma a loro modo speciali, con tutti i loro pregi e difetti, ed è impossibile non immedesimarsi in loro.
Cameo, con le sue bugie a fin di bene e la sua curiosità, rischierà di combinare un disastro dietro l'altro, e Tristan è un personaggio impossibile da non amare. Anche tutti i personaggi secondari, a partire dalla bizzarra Ginger, sono ben costruiti e rimangono perfettamente in testa. 
Lo stile dell'autrice è semplice e fluido, e le descrizioni sono sempre precise e mai pesanti. Mi è sembrato ben più di una volta di trovarmi insieme a Cameo per le strade di Londra.

Non posso non consigliarvi questo romanzo: se avete voglia di una lettura leggera, divertente e dolce farà di sicuro al caso vostro!

★★★★★

mercoledì 19 luglio 2017

Www... Wednesday #105



Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)

 

Ho cominciato a leggere ieri "Il vento di Hastings" di Morgan Llywelyn e "Mostri di Londra" di Mala Spina. Mi sa che è troppo presto per esprimere un giudizio. ^-^

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Visto che ero nel pieno del blocco del lettore, ho impiegato quasi un mese per leggere "Cress" di Marissa Meyer, anche se comunque mi è piaciuto veramente tanto.
Poi, visto che avevo paura di bloccarmi di nuovo, mi sono dedicata a una lettura molto leggera con "Matrimonio di convenienza" di Felicia Kingsley, che però non mi ha convinta granché, soprattutto nella prima parte del romanzo.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Sto già leggendo due libri, per cui credo che ci penserò più in là. XD

martedì 18 luglio 2017

Teaser Tuesday #138


Nelle nostre cabine anguste e maleodoranti facemmo vela lungo la costa sassone e le rive meridionali d'Inghilterra, e poi a ovest, verso quel desolato punto che i marinai chiamano Finisterre.
Con buona ragione, pensai. Me ne stavo sul ponte traballante, i piedi piantati a terra per oppormi al rollio della nave, e ascoltavo le grida dei marinai e l'interminabile cigolio delle vele. Per una volta ero più che lieta di essere donna; la vita di mare non faceva per me, e non vi trovavo nulla di attraente, tranne l'occasionale piacere del vento salato che mi soffiava sulla faccia. Ma ogni cosa era così malferma; il pavimento, i muri, i tavoli, e i rumori della nave in movimento non cessavano mai.

Da "Il vento di Hastings" di Morgan Llywelyn

lunedì 17 luglio 2017

Segnalazione: "La figlia di Odino" di Siri Pettersen

Buongiorno, lettori! :)
Cominciamo la settimana con la segnalazione di un romanzo uscito da un po' e che sinceramente mi ispira tantissimo, essendo io appassionata di mitologia nordica. Il romanzo in questione è "La figlia di Odino" dell'autrice norvegese Siri Pettersen.

Titolo: La figlia di Odino
Serie: Raven Rings #1
Autore: Siri Pettersen
Prezzo: 21.00 (cartaceo) - 7,99 (ebook)
Editore: Multiplayer Edizioni
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 08/06/2017

Il viaggio di Hirka, una ragazzina di quindici anni dai capelli rosso fuoco, inizia quando, morto il padre, girovago e guaritore, si ritrova completamente sola al mondo a fare i conti con la propria identità di "diversa": vive infatti tra persone del tutto simili a lei, tranne che per la coda, elemento distintivo di tutta la stirpe di Ym, di cui lei è priva.

Hirka conosce i poteri miracolosi di alcune erbe, e cura con generosità chiunque le si rivolga. Ma il suo altruismo è ricambiato con distacco, diffidenza e talvolta disprezzo, anche da parte di quelle persone che dovrebbero esserle amiche.
A Hirka manca anche un’altra caratteristica fondamentale: non sa evocare, e non è in contatto col Dono, un’energia che scorre in tutto ciò che esiste. La ragazzina sa che presto verrà messa alla prova durante una cerimonia iniziatica, il Rito, cui tutti i quindicenni degli undici regni di Ymslanda sono obbligati partecipare, e ha paura di essere smascherata e punita per questa sua inadeguatezza.
Ymslanda è governata dal Consiglio, formato dai rappresentanti delle dodici famiglie più potenti, con sede ad Eisvaldr, cittadella piena di torri e cupole scintillanti. Al di sopra di loro c’è soltanto il Veggente, un misterioso corvo, accudito e riverito come una divinità.
Ma il potere è intessuto di menzogne, rivalità, favoritismi.

C’è anche chi, per accrescere il proprio ruolo, fa uso di sortilegi e stregonerie, accusando però Hirka, una cosiddetta "figlia di Odino", di aver lasciato che gli Orbi, creature mostruose e letali, invadessero Ymslanda attraverso i cerchi di pietra.

In breve tempo Hirka e Rime, erede ribelle di una delle più importanti famiglie del Consiglio e amico d'infanzia della ragazza, si troveranno a combattere fianco a fianco, ciascuno alla ricerca della propria identità, per sconfiggere gli abusi e svelare i terribili segreti che hanno segnato il destino di entrambi.

Siri Pettersen è giovane, eclettica e brillante. È l'autrice esordiente che sta spopolando nei paesi scandinavi. Ha creato un mondo fantastico, ispirato dalla bellezza delle terre del Nord; al centro della sua storia c'è un'eroina fuori dal comune; la sua saga è in grado di mantenere i lettori incollati alle pagine fino all'ultima parola scritta.
Ispirata dagli inverni passati a giocare a Dungeons & Dragons, la giovane esordiente Siri Petersen ha spopolato con la sua prima saga, conquistando i giovani lettori e vincendo tutti i premi possibili in campo letterario in patria.

Di recente i diritti cinematografici del libro sono stati venduti ad una importante casa di produzione norvegese e presto apparirà sul grande schermo. 

mercoledì 5 luglio 2017

Release Party: "Eleinda - Una leggenda dal futuro" di Valentina Bellettini



Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi segnalo l'uscita del primo volume (nella nuova edizione) della serie "Eleinda" di Valentina Bellettini. La serie è un mix di urban fantasy, paranormal romance e sci-fi, e rispetto all'edizione precedente include anche delle parti inedite.
Vi lascio alla scheda con tutti i dati!


Titolo: Eleinda - Una Leggenda dal Futuro (Eleinda #1)
Autrice: Valentina Bellettini
Editore: Self-Publishing
Genere: Urban Fantasy/Paranormal Romance/Sci-fi
Data di pubblicazione: prima edizione 2014 - nuova edizione 5 Luglio 2017
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 230
ISBN: 978-1545285022
Prezzo: € 12,70 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: Amazon

"Noi siamo l'uno nell'altra..."


Eleonora Giusti è sempre stata una ragazza sola fino al giorno in cui un drago geneticamente modificato è piombato nella sua vita.
A lui basta guardarla per condurla in una dimensione parallela in cui entrambi percepiscono reciprocamente i pensieri più intimi; le basta sfiorarla perché la pelle della ragazza assuma lo stesso colore della sua.
Ma è un'invasione che fa sentire Eleonora come mai si era sentita prima: capita, speciale.
Amata.
Non le importa se il drago è stato creato in un laboratorio della European Technology o se si tratta di un esperimento segreto il cui vero obiettivo ancora le sfugge.
Lei vuole proteggerlo, proprio come ha fatto il drago quando sono fuggiti dalla sede della E.T. a Milano.
Vuole stare con lui, perché da quando lo ha incontrato, la sua vita ha finalmente trovato un senso.
Vuole amarlo, perché superati i vent'anni non credeva più all'esistenza di un sentimento così puro e incondizionato.
È disposta a viaggiare per ogni continente, inseguire leggende, fuggire da una realtà opprimente, vivere sogni e incubi sulla sua pelle in nome di questa passione travolgente, a dispetto di ogni logica razionale.
Ma non ha fatto i conti con il dottor Brandi: il creatore del drago è deciso a riprenderselo con ogni mezzo pur di portare a compimento i suoi eccentrici piani.
Né uomini né draghi sono al sicuro.


"Perfetto connubio tra fantasy classico e fantascienza, Eleinda fonde favola e modernità, avventura e impegno sociale, mito e realtà, lasciando correre la nostra immaginazione su un doppio binario."
Il flauto di Pan

"Eleinda sembra voler raccontare del delirio di onnipotenza umano, dell'avanzamento scientifico senza freni, senza scrupoli, senza valori. In verità, Eleinda parla della solitudine."
Le mele del silenzio

"Trama avvincente. Ottimi spunti di riflessione. Personaggi adorabili."
TrueFantasy

"Il doppio fil rouge che lega i protagonisti del libro, con la loro approfondita introspezione, assieme all’interessante messaggio etico rimane il punto di forza ed il maggior pregio di questo libro."
Isola Illyon

"Addentrarsi in questo futuro prossimo, zeppo di fantasia e avventuroso è stato straordinario. Tante sono le emozioni che arrivano al lettore durante la lettura: la rendono più vera e umana."
Un buon libro non finisce mai

"L’atmosfera tra Indaco e Eleonora è... come dire... patinata, velata da quell’atmosfera privata e intima […] non fa altro che amplificare il forte legame che li unisce.”
Pagine a Merenda

“Consiglio la saga di Eleinda agli appassionati di fantasy, sia adolescenti che non, e a coloro che amano i mondi paralleli, i draghi, un pizzico di fantascienza e le creature meravigliose. 
A chi ama lasciarsi travolgere dalla fantasia dirompente di una giovane scrittrice.”
Rivista Fralerighe



L’ultimo tac e con entrambe le mani sollevò delicatamente il coperchio. 
Una nebbia densa, blu come la notte e che sapeva di zolfo, le avvolse il viso; la spazzò via facendosi aria con la mano. Poco alla volta, fu in grado di vedere e riconoscere i contorni del soggetto. 
In mezzo allo sfondo scuro della scatola, c’era un colore che brillava riflettendo la luce esterna: un pelo, un piumaggio, non seppe identificare subito cosa fosse, ma splendeva come un gioiello ed era di un azzurro violaceo, lo stesso colore che appare nell’arcobaleno quando il cielo è terso di nuvole; era di colore indaco.  
Il cucciolo era sdraiato in posizione fetale e non accennava un minimo movimento; Eleonora era ugualmente immobile.  
Davide, invece, era andato a sistemarsi, lavarsi i denti, profumarsi, e a truccarsi occhi e sopracciglia. 
Lui era frenetico mentre la ragazza fissava la creatura. 
Tanto tempo e ancora non aveva capito cosa fosse. Stava raggomitolato come una pallina: “Un gatto? No, direi proprio di no”, pensò. Lì vicino c’erano delle scorie, frammenti di un uovo che si era schiuso al momento della nascita. Per capirne di più, la ragazza allungò un dito per toccare lievemente il cucciolo: era umido nonostante il calore dell’incubatrice, e la sua pelle era dura e compatta, ma cedeva a tratti, squamosa. “Un pesce? Impossibile”, pensò. D’altronde non c’era acqua. 
Si decise ad accarezzarlo con tutta la mano, e fu allora che il piccolo accennò un pigro risveglio: alzandosi, rivelò il collo lungo che fino a poco prima cingeva il resto del corpo, poi voltò la testolina verso di lei lasciando scoprire una lunga coda che terminava nella punta con la forma di un cuore. 
A un tratto lui ricambiò lo sguardo e la fissò, come se la stesse studiando. Poi, i suoi occhi acquistarono una strana sicurezza.  
Sei tu. 
E di colpo, tutto cambiò. 
Fu come se il cuore le fosse uscito prepotentemente dal petto; era come se quel blu magnetico avesse attirato l’anima della ragazza, ora sospesa a galleggiare tra i loro due corpi. 
Gli occhi blu della creatura erano di un’espressività tale da sciogliere ogni curiosità, ogni dubbio, ogni rifiuto; erano affascinanti come nient’altro al mondo perché al suo confronto, i laghi erano aridi scavi, e le azzurrite dei sassi opachi. Guardandoli, sembrava come perdere il senso del tempo e dello spazio, si dimenticavano i come, i quando e i perché, e allo stesso tempo si apriva uno spazio infinito, oltre il corpo e l’esistenza stessa, come se ci fosse un intero mondo oltre quegli occhi; una dimensione infinita di onniscienza. Ogni emozione o sentimento si dissolveva perché non c’era mai stata un’estasi tale come in quell’istante. Ogni certezza svaniva perché non c’era mai stata cosa più consapevole dell’intensità di quegli occhi.  
Stava vivendo? Stava sognando? Non ricordava d’essersi mai sentita così, probabilmente era un’emozione nata nell'esatto istante in cui era comparsa quella creatura nell’universo.  
Si guardavano dolcemente, e un po’ alla volta, le pagliuzze verdi degli occhi della ragazza si mescolavano agli occhi blu del cucciolo, come se un pittore stesse prelevando da una semplice tavolozza per intingere un’opera d’arte già ricca e maestosa; il pittore aveva unito i due esseri con un legame invisibile ma percepibile a entrambi.  
Noi siamo l’uno nell’altra.

© Valentina Bellettini












Valentina Bellettini è in eterno bilico tra sogno a occhi aperti e razionalità, caratteristica che si ripercuote in tutte le sue opere.
Dopo otto anni di pubblicazioni con case editrici ha deciso di passare al self-publishing per esprimere meglio se stessa e per avere un contatto diretto con i lettori.
Ama la vita, per lei mai noiosa e ordinaria, e lavora nei mercati in piazza dove cattura temi politici e sociali. Attenta ascoltatrice, spesso intreccia legami empatici con i suoi animali.
E’ sposata e gestisce il blog Universi Incantati.





Gli altri volumi della serie:

 



Blog Universi Incantati
Twitter
Facebook
Pagina Facebook della Serie
Google+
Instagram
Youtube
Goodreads



Siete in cerca di notizie esclusive?
Allora entra nella W.I.O.H.!


In questo gruppo segreto, ogni tanto appare la protagonista della serie.
Eleonora Giusti scrive articoli provocatori e risponde alle vostre domande!



Cosa ne pensate di questa serie? Siete pronti a tuffarvi in quest'avventura di draghi e uomini, di natura e scienza, di leggende e di futuro? Allacciate le cinture e partite sul dorso di Indaco!


martedì 4 luglio 2017

Segnalazione: "Ulfhednar war. La guerra dei lupi" di Alessio Del Debbio

Buongiorno, lettori! :)
Oggi vi presento il nuovo romanzo di un autore che è già stato ospite sul blog l'anno scorso: si tratta di Alessio Del Debbio e del suo nuovo fantasy "Ulfhednar war. La guerra dei lupi".

Titolo: Ulfhednar war. La guerra dei lupi
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Il Ciliegio
Prezzo: 19,50
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 412
Data di pubblicazione: 8 Giugno 2017

Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gli ulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello d’Argento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde un’ombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita.
«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»
Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato.

«A nessun uomo dovrebbe essere concesso di vivere così a lungo, di non provare la malattia né la vecchiaia, di pretendere di essere un Dio. È la brevità, assieme all’impossibilità di averne una seconda, ciò che rende la vita un bene prezioso, degna di essere vissuta in ogni attimo. Se invece la morte diventa uno spauracchio per bambini e l’esistenza infinita, allora non è più vita. È banalità. È immeritata sopravvivenza. È trascinarsi di giorno in giorno senza sapere perché». (Johanna)

Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016), Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Pagina Facebook “I mondi fantastici – Alessio Del Debbio”: https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/
Blog “i mondi fantastici”: www.imondifantastici.blogspot.it

mercoledì 28 giugno 2017

Www... Wednesday #104



Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Sto leggendo da un bel po' di giorni "Cress" di Marissa Meyer. Sto andando a rilento anche se il libro mi piace, ma temo di essere nel bel mezzo di un blocco del lettore. :(

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho finito di leggere "Antiche voci da Salem" di Adriana Mather. Carino, ma molto lento. Non mi ha convinta del tutto.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Credo che leggerò "Il vento di Hastings" di Morgan Llywelyn.



martedì 27 giugno 2017

Teaser Tuesday #137


Thorne passò il suo bastone di fortuna nell'altra mano in modo da potersi reggere al gomito di Cress mentre camminavano sulla sabbia. Lei procedeva con la testa bassa per misurare accuratamente ogni passo, ma anche per paura che, se avesse sollevato lo sguardo al cielo, le sue gambe si sarebbero pietrificate e non sarebbe mai più stata in grado di muoverle.
Quando furono a distanza di sicurezza dal satellite, alzò gli occhi con prudenza. Davanti a lei si estendeva lo stesso paesaggio immutabile, e il cielo andava oscurandosi.
Si voltò a guardare il satellite, e si sentì mancare il respiro.
La mano di Thorne si strinse intorno al suo gomito.

Da "Cress" di Marissa Meyer

venerdì 16 giugno 2017

Anteprima: "Winter" di Marissa Meyer

Buongiorno, lettori!
Oggi vi presento l'anteprima di un romanzo che aspettavo da anni. Si tratta di "Winter" l'ultimo capitolo della serie delle Cronache Lunari!

Titolo: Winter
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori
Serie: Cronache Lunari #4
Prezzo: 20 euro
Data di pubblicazione: 20 giugno 2017

La principessa Winter è ammirata dal suo popolo per la sua grazia e la sua gentilezza, e, nonostante le cicatrici che deturpano il suo volto, è considerata ancora più bella della sua matrigna, la regina Levana. Winter disprezza la regina con tutta sé stessa, anche perché sa che questa disapprova i suoi sentimenti per l'amico d'infanzia Jacin, la bella guardia del palazzo. Ma Winter non è così debole come pensa Levana. Da anni, infatti, sta cercando di minare il potere della regina. Insieme al cyborg Cinder e alle sue alleate, Winter potrebbe riuscire a diventare tanto forte da dare inizio a una rivoluzione e porre fine a una guerra che infuria ormai da tanti, troppi anni.

mercoledì 14 giugno 2017

Www... Wednesday #103


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Mi sto trascinando questo libro da diverse settimane, ormai. Non che sia brutto, ma lo sto trovando davvero molto lento e forse questo non era il momento adatto per cominciare a leggerlo.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Siccome ogni tanto divento improvvisamente romantica, ho letto "Un mascalzone senza pari" di Virginia Dellamore. Il romanzo è scritto molto bene e la prima parte mi ha appassionata molto, ma per i miei gusti dopo un po' è diventato troppo ripetitivo. In ogni caso credo che leggerò qualche altro romanzo di questa scrittrice, più in là. ^-^

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Lo volevo leggere da un sacco di tempo, e visto che ieri era in offerta lampo su Amazon ne ho approfittato. Il problema è che non ricordo più cos'era successo nei precedenti volumi, ma vabbè. XD

martedì 13 giugno 2017

Teaser Tuesday #136


«I morti hanno l'abitudine di andarsene a spasso nei cimiteri?» Domando a Elijah attraversando il cancello di ferro dell'Old Burying Point. 
«Mi stai chiedendo se gli spiriti trascorrono il proprio tempo libero a vagare nei cimiteri nella speranza di spaventare qualcuno di tanto in tanto?»
«Touché.» Accendo la torcia per evitare di inciampare sulle lapidi. «Tu dove sei sepolto?»
Resta in silenzio per qualche istante. «Il mio corpo... non c'è più.»
«Come sarebbe a dire?»
«Non avrei dovuto parlartene. Non è una cosa di cui devi preoccuparti. Ma... temo che mi abbiano dissotterrato.»

Da "Antiche voci da Salem" di Adriana Mather

lunedì 29 maggio 2017

Anteprima: "Questo canto selvaggio" di Victoria Schwab

Buongiorno, lettori! :)
Inizio la settimana con l'anteprima di un libro di un'autrice molto acclamata all'estero: infatti "This savage song" di Victoria Schwab sarà pubblicato tra pochissimi giorni dalla Giunti col titolo "Questo canto selvaggio". Vi lascio alla scheda!

Titolo: Questo canto selvaggio
Autore: Victoria Schwab
Editore: Giunti Y
Prezzo: 18,00
Serie: Monsters of Verity #1
Data di pubblicazione: 14 Giugno 2017

Per anni Verity City è stata teatro di crimini e attentati, finché ogni episodio di violenza ha cominciato a generare mostri, creature d'ombra appartenenti a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. Ora la città è attraversata da un muro che separa due mondi inconciliabili e difende una fragile tregua: al Nord lo spietato Callum Harker offre ai ricchi protezione in cambio di denaro, mentre al Sud Henry Flynn, che ha perso la famiglia nella guerra civile, si è messo a capo di un corpo di volontari pronti a dare la vita pur di difendere i concittadini e ha accolto come figli tre Sunai. In caso di guerra la leva più efficace per trattare con Harker sarebbe la figlia. Così August, il più giovane Sunai, si iscrive in incognito alla stessa accademia di Kate per tenerla sotto controllo. Ma lei, irrequieta, implacabile e decisa a tutto pur di dimostrare al padre di essere sua degna erede, non è un'ingenua...

venerdì 26 maggio 2017

Recensione: "SRDN - Dal bronzo e dalla tenebra" di Andrea Atzori

Titolo: SRDN - Dal bronzo e dalla tenebra
Autore: Andrea Atzori
Editore: Acheron Books
Prezzo:  13,00
Data di pubblicazione: Gennaio 2016

Età del Bronzo. Il bacino del Mediterraneo è un crogiuolo di civiltà, dèi, culture, traffici e battaglie, e dai lidi di S’ard, l’isola tempio, gli Shardan, il Popolo del Mare, veleggiano su navi da guerra per sfidare i propri nemici in onore del Dio Maimon. Sono in Egitto, nel 1278 a.C., pronti a piegare il delta del Nilo e a conquistare la Terra dei Faraoni. Ma non riusciranno mai nell’impresa: a un passo dalla vittoria si fermeranno all’improvviso, torneranno sulla loro isola, e il loro nome sprofonderà nella tenebra e verrà dimenticato dalla Storia. Qui si narra che cosa accadde.

"SRDN - Dal bronzo e dalla tenebra", pubblcato da Acheron Books, è il primo romanzo di Andrea Atzori che mi capita di leggere.

Il romanzo rientra nella categoria dei fantasy, ma la cosa particolare che mi ha colpita sin dalla prima volta in cui ho letto la trama, è che le vicende raccontate si svolgono in Sardegna durante l'età del bronzo. Infatti l'autore ha saputo mescolare abilmente il fantasy con la storia della Sardegna, ma anche con le leggende e il folklore dell'isola.

Karnak, comandante dell'esercito degli Shardan in Egitto, dopo un'infausta visione della dea Hekat è costretto ad abbandonare la campagna militare e tornare in patria insieme ad alcuni dei suoi compagni più fidati. Uno dei Sigilli che da millenni contenevano l'invasione dei Mamuthones, demoni giganteschi provenienti da un altro mondo, è andato distrutto, e ora l'intero popolo Shardan è in pericolo. Ad affiancare Karnak e i suoi compagni ci sarà Saurra, una sacerdotessa di Hekat incaricata di ritrovare il Pastore di Incubi, l'unico che può davvero fermare i Mamuthones.

Il romanzo è narrato attraverso tre punti di vista: quello di Karnak, quello di Saurra e quello particolarissimo del Pastore di Incubi. Tutti e tre i personaggi sono ben delineati, così come lo sono anche i compagni di Karnak, anche se secondo me questi ultimi sono solo di supporto e avrebbero meritato un po' più di spazio all'interno della narrazione.

Il romanzo è ricco di scene di azione e combattimento ed è permeato da un'atmosfera dai toni dark. Lo consiglierei a tutti gli amanti del fantasy un po' "movimentato" e a chi cerca un'ambientazione inusuale.

★★★★☆